Vincenzo Salemme/ Il comico ci prende gusto: pronto per la finale (Tale e Quale Show)

- Morgan K. Barraco

Vincenzo Salemme, Tale e Quale Show 2019: continua il percorso di crescita nel programma anche grazie a un modo particolare per smorzare la tensione.

Vincenzo Salemme
Vincenzo Salemme a Tale e Quale show

Vincenzo Salemme non ha pace a Tale e Quale Show 2019, ma i fan sanno bene che le continue punzecchiate con Giorgio Panariello servono a dare quel tocco di leggerezza in più al talent. Un modo per smorzare la tensione dovuta alla gara canora e una parentesi felice per tutti gli spettatori che non vedono l’ora di assistere ai mini sketch fra i due giudici. C’è stata una sorta di trasformazione tra l’altro in Salemme, che da preda indiscussa del comico toscano vediamo a volte nei panni di predatore. Un po’ come farebbero due alunni rispondendo alla maestra, il giudice napoletano non ha esitato a lamentarsi con Carlo Conti: “Giorgio mi dà fastidio”, ha detto prima di lanciarsi in una nuova invettiva contro i look di Panariello. Purtroppo per loro i due giudici si sono ritrovati a pochi centimetri di distanza quando dietro al tavolone hanno preso posto Orietta Berti e Gabriele Cirilli. “No, sinceramente non sono contento, almeno prima c’era Loretta che ci divideva”, ha subito risposto Salemme. Le sue finte lamentele però sono cadute subito nel vuoto.

Vincenzo Salemme, Tale e Quale Show 2019: la crescita nei commenti

La crescita di Vincenzo Salemme a Tale e Quale Show 2019 è visibile anche nel suo nuovo modo di fare commenti verso i concorrenti. Il giudice napoletano in linea generale si è spesso limitato ad un giudizio leggero, soprattutto basato sul trucco e sui movimenti. Quest’anno invece lo possiamo vedere lanciato anche in commenti che riguardano l’imitazione nuda e cruda e a possiamo persino riscoprirlo in una veste precisa e intransigente. Salemme non ha alcuna intenzione di smussare gli angoli e non esita a far notare dei difetti nella performance. “Come imitazione non è la loro migliore”, ha detto deluso a Gigi e Ross, di solito fra i suoi preferiti. “Forse il canto era molto incerto, mi è sembrato”, ha detto invece a Sara Facciolini, senza alcuna esitazione. Non abbiamo quindi di fronte lo stesso Salemme che ci teneva a mettere le mani avanti, che sottolineava di non essere idoneo a dare giudizi tecnici. Anche se la maestra della musica rimarrà la collega Loretta Goggi, il comico partneopeo sta dimostrando sempre di più di ampliare interessi e approfondire le sue analisi.



© RIPRODUZIONE RISERVATA