VINCITORE E CLASSIFICA PALLONE D’ORO 2019/ Albo d’oro: Messi Re, 3 Reds nella Top 5

- Claudio Franceschini

Vincitore Pallone d’Oro 2019, classifica, favoriti e albo d’oro: Leo Messi davanti a Cristiano Ronaldo e Van Dijk? Svelata la parte alta della top 10: a de Ligt il Trofeo Kopa.

Lionel Messi Pallone d'Oro
Vincitore Pallone d'Oro 2019: il favorito è Leo Messi (Foto LaPresse)

Alla fine è stato Leo Messi a vincere per la sesta volta il Pallone d’Oro. Nell’edizione 2019 della manifestazione sono state dunque confermate le indiscrezioni che vedevano la “Pulce” di nuovo vincitore, in barba agli eroi del Liverpool che avevano portato la sesta Champions League nella bacheca Red. 3 giocatori della squadra di Jurgen Klopp hanno trovato un posto nella top 5 della kermesse. Oltre a Momo Salah, già annunciato al quinto posto, Sadio Mané si è piazzato in quarta posizione e Virgil van Dijk, fino a qualche settimana fa segnalato come possibile vincitore, in seconda. Sul podio comunque Cristiano Ronaldo, anche se CR7 sperava di ottenere di più dopo una stagione condita dallo Scudetto juventino, notti di Champions importanti come quella della tripletta all’Atletico Madrid e la Nations League conquistata con il Portogallo già campione d’Europa. Ma alla fine la classe di Messi ha di nuovo abbagliato la giuria e in fondo il Pallone d’Oro è bello anche perché fa discutere… (agg. di Fabio Belli)

SALAH AL QUINTO POSTO

Arrivano già i primi verdetti dalla cerimonia di premiazione del Pallone d’Oro 2019 in corso al Teatro Chatelet di Parigi. Il vincitore dello scorso anno, Luka Modric, è salito sul palco ricordando come l’iscrizione del proprio nome nell’albo d’oro del trofeo sia “qualcosa che rimane per la vita”. Vicino a lui c’era Kylian Mbappé, il francese che si è reso protagonista di un vero e proprio passaggio di consegne con Mathijs de Ligt. Il difensore olandese di proprietà della Juventus ha vinto infatti il Trofeo Kopa 2019, il premio istituito da France Football nel 2018 per premiare il miglior giocatore Under 21 del mondo che l’anno scorso venne inaugurato proprio da Mbappé. Tra gli altri premi “collaterali” assegnato anche il Trofeo Yashin, assegnato nel 2019 per la prima volta al portiere che più si è distinto nell’anno solare, militando in una squadra di un qualsiasi campionato del mondo. Robert Lewandowski ha premiato il grande favorito: l’ex portiere della Roma oggi al Liverpool, il brasiliano Alisson. Per quanto riguarda la classifica del Pallone d’Oro 2019, invece, svelata la parte alta della top 10: decimo posto per Mahrez, nona piazza per Bernardo Silva mentre proprio Lewandowski chiude ottavo. Alisson è settimo, davanti a lui Mbappé mentre Salah chiude in quinta posizione. (agg. di Dario D’Angelo)

PALLONE D’ORO 2019, ALBO D’ORO: MODRIC ULTIMO VINCITORE

Stiamo per conoscere il vincitore del Pallone d’Oro 2019: sarà Leo Messi, Cristiano Ronaldo o Virgil Van Dijk? L’anno scorso ci fu grande polemica, o quantomeno una discussione sul trionfo di Luka Modric: il croato fu premiato per la vittoria in Champions League ma soprattutto il secondo posto della Croazia ai Mondiali. Eppure i dubbi rimasero: Cristiano Ronaldo, nel frattempo trasferitosi alla Juventus, era arrivato secondo (snobbando la cerimonia di premiazione) nonostante i capolavori consueti in Europa, tra cui la rovesciata fantastica contro i bianconeri che non aveva nemmeno vinto il premio Puskas come gol migliore dell’anno. Al di là del portoghese, a destare scalpore era stata soprattutto la terza piazza di Antoine Griezmann: titolo mondiale con la Francia, Europa League con l’Atletico Madrid, a segno in entrambe le finali e straordinario trascinatore dei Bleus insieme a Kylian Mbappé. Eppure il Petit Diable si era dovuto accontentare del gradino più basso del podio, e anche lui aveva avuto qualcosa da ridire: insomma, il Pallone d’Oro non ha mai messo tutti d’accordo – come è giusto che sia – e anche quest’anno la sensazione è che sarà così, ma noi non possiamo altro che aspettare la proclamazione del vincitore… (agg. di Claudio Franceschini)

PALLONE D’ORO, VINCITORE, CLASSIFICA E ALBO D’ORO. VAN DIJK, L’OUTSIDER NEL PALLONE D’ORO 2019

Abbiamo già visto che il vincitore del Pallone d’Oro 2019 potrebbe essere Virgil Van Dijk, che fa parte della schiera dei candidati principali: il difensore olandese del Liverpool, campione d’Europa con i Reds, è stato in effetti l’elemento chiave del trionfo in Champions League, trasformando la difesa in un bunker (insieme al portiere Alisson Becker, prelevato dalla Roma) e diventando in poco tempo il miglior centrale al mondo. Lo dicono i numeri, lo dicono le prestazioni sul campo; il problema per Van Dijk è che il Pallone d’Oro ha raramente guardato ai difensori o anche solo ai centrocampisti. Franz Beckenbauer vinse due volte (1972 e 1976) ma stiamo parlando di uno dei più grandi di sempre, peraltro un mediano davanti alla difesa poi diventato libero; così anche il connazionale Matthias Sammer, che ha sollevato il trofeo nel 1996 e ancora oggi rappresenta una delle più grandi sorprese (sconfisse Ronaldo e Alan Shearer, non fu considerato uno straripante Alessandro Del Piero che aveva anche vinto la Champions League). Tra i difensori ricordiamo ovviamente anche Fabio Cannavaro, mentre sul podio è salito Paolo Maldini (1994); nel 1990 fu terzo Andreas Brehme che però era un terzino moderno già a quei tempi, poi ci sono i casi dei portieri Manuel Neuer e Gigi Buffon oltre chiaramente alla vittoria di Lev Yashin, la mosca bianca nell’albo d’oro del Pallone d’Oro. (agg. di Claudio Franceschini)

PALLONE D’ORO, VINCITORE, CLASSIFICA E ALBO D’ORO. IL CONTESTO

Il contesto nel quale conosceremo il vincitore del Pallone d’Oro 2019 è particolare: ne abbiamo già parlato, il duello tra Leo Messi e Cristiano Ronaldo continua a essere il principale argomento di discussione anche ufficiale, al di là di quello che i due campionissimi hanno fatto. Nell’ultimo anno solare, che è quello che viene considerato per assegnare il premio, Messi ha vinto la Liga con il Barcellona ma non ha raggiunto la finale di Copa America, altro flop dell’Argentina con la quale non è mai riuscito a sollevare un trofeo. In Champions League i blaugrana sono stati eliminati in semifinale dal Liverpool, perdendo 4-0 ad Anfield dopo il 3-0 del Camp Nou; Messi ha avuto numeri stratosferici (51 gol in 50 partite) ma di solito i risultati del club e della nazionale tendono a contare. Stesso discorso per Cristiano Ronaldo, 28 reti stagionali: numero decisamente basso per uno come lui che, al primo anno con la Juventus, ha stravinto la Serie A ma non è stato capocannoniere, in Champions League ha segnato 5 gol tra ottavi e quarti ma è stato eliminato dall’Ajax senza raggiungere la semifinale (non gli capitava addirittura dal 2010). Eppure, i favoriti sono ancora loro due… (agg. di Claudio Franceschini)

VINCITORE PALLONE D’ORO 2019: CHI SARA’?

Chi sarà il vincitore del Pallone d’Oro 2019? Al momento i candidati principali sembrano essere tre: spicca il grande duello tra Leo Messi e Cristiano Ronaldo che ha contraddistinto gli ultimi dieci anni del premio assegnato da France Football – e che si è nuovamente staccato dalla FIFA – che farebbe andare in vetta solitaria uno dei due (al momento entrambi ne hanno 5 a testa), con Virgil Van Dijk che, principale rappresentante del Liverpool campione d’Europa, potrebbe inserirsi nella corsa ma partendo, così si dice, indietro anche per il suo ruolo di difensore. Parrebbero esclusi sia Mohamed Salah che Sadio Mané: sull’assenza dei due dal podio si è già espresso Samuel Eto’o, secondo il quale il calcio africano sarebbe meno considerato rispetto a quello europeo o sudamericano. Sia come sia, Mundo Deportivo e in generale la Spagna giurano che Messi sarà incoronato questa sera per la sesta volta: una convinzione talmente forte che i bookmaker hanno in certi casi sospeso le giocate sulla Pulce, mentre chi le ha lasciate aperte le ha comunque viste crollare fino a 1,10. Insomma, sembra tutto apparecchiato per la grande vittoria del numero 10 del Barcellona ma è solo questa sera che sapremo la verità.

VINCITORE PALLONE D’ORO 2019: COME SARA’ LA CLASSIFICA?

Come sempre, alla proclamazione del vincitore del Pallone d’Oro 2019 sarà associata la classifica: conosceremo dunque anche il podio di questo premio, e qui sarà interessante notare se proseguirà la grande striscia di Cristiano Ronaldo. L’anno scorso infatti Leo Messi era rimasto fuori dai primi tre, ma il portoghese della Juventus era giunto secondo: dal 2011 arriva sempre nei primi due, e ci sono 10 edizioni nelle ultime 11 (l’unica eccezione è il 2010) in cui CR7 è stato primo o secondo. Van Dijk ci spera, ma per lui non sarà affatto semplice: da sempre infatti il Pallone d’Oro ha guardato maggiormente agli attaccanti, la vittoria di Fabio Cannavaro nel 2006 (davanti a Gigi Buffon, nell’anno in cui l’Italia ha vinto il Mondiale) ha rappresentato una straordinaria eccezione che quest’anno si potrebbe anche ripetere anche se sarà difficile. Una cosa è certa: passano gli anni ma il mondo del calcio, almeno nella sua visione d’insieme e generalizzata, non è ancora uscita dalla dicotomia Messi-Ronaldo a prescindere dai risultati individuali e delle loro squadre. Una ulteriore nota al merito di questi due campionissimi, pronti a festeggiare una volta di più.

© RIPRODUZIONE RISERVATA