Virgin Galactic, voli nello spazio bloccati/ “Sospetto incidente l’11 luglio scorso”

- Davide Giancristofaro Alberti

La FAA, la Federal Aviation Administration degli Stati Uniti, ha deciso di bloccare i voli privati di Virgin Galactic, la compagnia spaziale di Richard Branson

virgin galactic 2020 lapresse 640x300
Virgin Galactic (Foto: 2020, LaPresse)

La FAA, Federal Aviation Administration degli Stati Uniti, ha deciso di sospendere i voli privati nello spazio di Virgin Galactic, la compagnia del miliardario americano Richard Branson. L’autorità americana di controllo dei voli commerciali ha infatti avviato un’indagine a seguito di un sospetto incidente avvenuto l’11 luglio scorso, il volo inaugurale oltre la Terra della stessa “navicella” di Virgin Galactic, e che ha visto fra i passeggeri proprio l’eclettico miliardario inglese, fondatore della società.

Secondo quanto sostenuto dalla FAA, vi sarebbe stato un incidente serio, una deviazione dalla traiettoria di volo, con tanto di luce rossa accesa nell’abitacolo che avrebbe potuto comportare un esito addirittura fatale per l’equipaggio a bordo. Branson è stato il primo “civile” ad andare nello spazio, avendo anticipato di pochi giorni il collega Jeff Bezos, inventore di Amazon e uomo più ricco al mondo secondo Forbes. Virgin Galactic, dopo il volo di due mesi fa, aveva comunque rassicurato sul fatto che il volo non aveva avuto alcun intoppo e che tutto era andato secondo i piani, ma la pensa diversamente l’agenzia Usa per la sicurezza, secondo cui vi sarebbe stata appunto una deviazione di rotta non prevista.

VIRGIN GALACTIC, VOLI PRIVATI BLOCCATI: IL COMMENTO DELLA FAA

In attesa di ulteriori accertamenti, i voli privati restano sospesi: «Virgin Galactic non sarà in grado di far volare la sua SpaceShipTwo fino a quando la Faa non avrà approvato il rapporto finale dell’indagine o stabilito che i problemi relativi all’incidente non influiscono sulla sicurezza pubblica», quanto fatto sapere dalla preposta agenzia americana dell’aviazione.

Il prossimo 25 settembre è previsto un nuovo volo suborbitale con a bordo anche tre italiani, due ufficiali dell’Aeronautica militare e un ricercatore del Cnr, ma a questo punto non è da escludere che il tutto venga posticipato a data da destinarsi se non addirittura annullato. Intanto le azioni in Borsa di Virgin Galactic sono crollate, perdendo il 2.95%, e chiudendo ieri a 25.99 dollari.



© RIPRODUZIONE RISERVATA