Virginia Raggi in fila per il tampone “in incognito”/ I social: “È no vax!”

- Josephine Carinci

Virginia Raggi è finita al centro del dibattito social: avvistata davanti ad una farmacia per svolgere un tampone, gli utenti si chiedono se sia vaccinata oppure no

virginia raggi
La sindaca di Roma Virginia Raggi (LaPresse)

Qualche mese dopo aver terminato il suo mandato da sindaco di Roma, con la vittoria di Francesco Gualtieri dopo il ballottaggio con Michetti, Virginia Raggi torna in prima pagina sui giornali e fa discutere. Questa volta, l’ex primo cittadino della Capitale, non è finito nel polverone mediato per le sue decisioni politiche e per la gestione della città, bensì per un… Tampone! Con un cappuccio ben calzato sulla testa, la mascherina e i capelli davanti al viso, come a non volersi far riconoscere, l’esponente del Movimento Cinque Stelle si è presentato davanti ad una farmacia di piazzale Medaglie d’Oro, in zona Balduina, nella Città Eterna.

Come riporta la Repubblica, l’ex sindaco non è sfuggito agli sguardi dei presenti, che hanno capito si trattasse proprio di lei. A far scalpore non è stato ovviamente il fatto che la Raggi si sia sottoposta ad un tampone, come accade ormai a milioni di italiani quotidianamente. La sua presenza in fila, davanti alla farmacia, ha riaperto un dibattito che qualche mese fa aveva tenuto banco sui social: ma la Raggi, è vaccinata oppure no?

Virginia Raggi e il dibattito social dopo la presenza in fila per il tampone

Virginia Raggi è finita al centro del dibattito social: il fatto che si sia sottoposta ad un tampone ha fatto pensare ai più che possa essere non vaccinata e che dunque abbia bisogno di un Green Pass valido per 48 ore. L’ex sindaco di Roma ha contratto già il virus nel novembre del 2020, come aveva annunciato lei stessa, ma non ha mai chiarito se sia vaccinata oppure no. Qualche tempo fa, ai microfoni di LA7, aveva detto: “Non mi sento di dire se sono favorevole o contraria, credo siano questioni su cui devono decidere i medici. Ognuno, dunque, senta il proprio dottore e faccia ciò che dice lui”. All’epoca dell’intervista, la politica chiarì che al momento lei aveva gli anticorpi ancora alti e che dunque non aveva ancora fatto il vaccino.

Vederla in fila in una farmacia per il tampone ha dunque riacceso il dibattito e i dubbi. Sui social, in molti si chiedono se l’ex sindaco di Roma sia vaccinato oppure meno. A chiedere a gran voce che la Raggi chiarisca la situazione è lo stesso politico Carlo Calenda, che come lei era candidato come sindaco di Roma. “Virginia Raggi dovrebbe almeno chiarire se si è vaccinata o meno. Avrà le sue ragioni e potrà esporle con efficacia. Però questo dire non dire non è appropriato per una figura pubblica” ha scritto su Twitter il leader di Azione.





© RIPRODUZIONE RISERVATA