VIRGINIO È ED SHEERAN/ La sua prova è commovente (Tale e quale show)

- Alessandro Nidi

Virginio a Tale e Quale Show nei panni di Ed Sheeran: fra trucco, voce e imitazione sarà tutto veramente “Perfect”? La sua prova è commovente.

virginio ed sheeran 2019 tv 640x300
Virginio è Ed Sheeran

La prova di Virginio nei panni di Ed Sheeran a Tale e Quale Show 2020 – Il Torneo è veramente commovente. Il ragazzo ha stupito ancora una volta tutti, come ha specificato Vincenzo Salemme: “Questa è una delle prove che quando la ascolti arrivi a pensare che la classifica che avevi in mente è tutta da rifare”. Di sicuro è stato davvero molto bravo a emozionare con poco, grazie a una voce profonda e senza dover utilizzare fuochi d’artificio. Improvvisamente balza in cima alle preferenze con la sfida che dovrebbe metterlo a lottare per la vittoria finale con una Lidia Schillaci straordinaria nei panni di Beyoncé. Virginio è comunque talmente bravo che non fa nemmeno più notizia se si esibisce in questo modo. Sarebbe però da sedersi un attimo e riguardare la sua prova che meriterebbe di passare nelle scuole di canto per capire come ci si deve comportare sul palcoscenico. (agg. di Matteo Fantozzi)

SOGNA LA VITTORIA

Virginio sempre più sugli scudi a Tale e Quale Show, dove venerdì scorso è andato davvero a un passo dalla vittoria con la sua interpretazione di Franco Simone, battuta solo dall’inarrivabile Anastacia di Barbara Cola. Un percorso davvero ad alti livelli quello eseguito nel programma dal cantante, che questa sera punterà deciso al successo con l’imitazione di Ed Sheeran, artista molto apprezzato dalle nuove generazioni (e non solo). Virginio, che nel 2010 si è classificato al primo posto nel talent show di Canale 5 “Amici”, in quest’edizione di Tale e Quale ha dato più volte l’impressione di poter trionfare, tanto che nella puntata d’esordio aveva impressionato tutti, conquistando meritatamente il successo grazie alla sua esibizione nei panni di Justin Timberlake in “Can’t stop the feeling”, portando in scena uno di quei numeri di puro varietà tanto cari alla giurata Loretta Goggi e ricevendo i complimenti dei compagni e dei coach della trasmissione condotta da Carlo Conti (attualmente ai box per Coronavirus).

CHI È ED SHEERAN, IL CANTANTE CHE DEVE IMITARE VIRGINIO

Il nome di Ed Sheeran, il cantante britannico che questa sera Virginio dovrà interpretare a Tale e Quale Show, è noto alle nuove generazioni, ma anche alle fasce d’età “meno verdi” non suona così nuovo, a causa, presumibilmente, dell’onda lunga, lunghissima del successo più celebre del performer 29enne di Halifax, “Perfect”, cantata e ripresa in tutto il pianeta per la profondità delle sue parole e la dolcezza della sua melodia. Secondo le statistiche di Spotify, Sheeran si è posizionato secondo tra gli artisti più ascoltati nell’ultimo decenni. Non è tutto: è stato anche nominato per ben sei volte ai Grammy Award e ad otto BRIT Award (dei quali quattro vinti). Inoltre, secondo la rivista statunitense Forbes, con un patrimonio personale stimato in 57 milioni di dollari (corrispondenti a 47,8 milioni di euro), nel 2015 Ed Sheeran è stata la ventisettesima celebrità più ricca del mondo. Nell’aprile 2017 è stato invece inserito dal settimanale Time fra le 100 personalità più influenti del pianeta.

VIRGINIO È FIDANZATO?

Si conoscono pochi, pochissimi dettagli in riferimento alla vita privata del cantante Virginio, all’anagrafe Virginio Simonelli, venuto alla luce a Fondi (Latina) il 31 gennaio 1985. Trentacinque anni e 175 centimetri d’altezza, l’artista non ha mai fatto parlare di sé sui giornali e si sa soltanto che ha un fratello minore di nome Daniele, mentre in merito alle sue relazioni sentimentali non vi sono indiscrezioni di alcuna natura. Tuttavia, va sottolineato il cuore grande che possiede questo ragazzo, coinvolto attivamente in numerose iniziative a carattere benefico e sociale. Un esempio? Ha supportato da vicino le popolazioni colpite dal devastante terremoto in Emilia, ha contrastato alcuni fenomeni negativi della nostra società, quali la violenza di genere, l’omofobia e il femminicidio, senza dimenticarsi dei più piccoli. Come riferisce “Novella 2000”, nel 2018 ha cantato per i bambini ricoverati al Policlinico San Donato ed è stato uno degli artisti più attivi nel corso dell’emergenza causata dal Coronavirus.

© RIPRODUZIONE RISERVATA