Vittorio Missoni, incidente aereo/ Nel 2013 la tragedia che colpì lo stilista

- Elisa Porcelluzzi

Incidente aereo Vittorio Missoni, figlio dello stilista Ottavio: è scomparso insieme alla moglie e a due amici durante un volo sopra il Mar dei Caraibi.

Vittorio Missoni
Vittorio Missoni con la moglie e gli amici, prima dell'incidente

Il 4 gennaio 2013 un aeroplano privato, un Islander YV2615U, è scomparso dalle rotte nei cieli tra Los Roques e Caracas con a bordo Vittorio Missoni (figlio dello stilista Ottavio Missoni) la moglie Maurizia Castiglioni, due amici della coppia, Elda Scalvenzi e il marito Guido Foresti. Con loro il pilota German Merchan, 72 anni, e il copilota Juan Fernandez, di 45 anni. Il gruppo era arrivato nel Mar dei Caraibi il 28 dicembre e si erano sposati a Los Roques per la fine dell’anno. Il viaggio verso Caracas avere dovuto segnare la fine della vacanza: i quattro amici sarebbero infatti ripartiti per l’Italia con un volo nella notte. Alle 12.39 (ora locale) di venerdì 4 gennaio il bimotore, appena decollato, aveva contattato la torre di controllo dell’aeroporto di Caracas “Simon Bolivar”, segnalando che tutto era normale. Poi il silenzio più assoluto.

Incidente aereo Vittorio Missoni: il ritrovamento del relitto

“La Missoni Spa conferma che Vittorio Missoni e la sua compagna sono dispersi in Venezuela. Il piccolo aereo su cui viaggiavano risulta scomparso. Queste sono le uniche informazioni al momento disponibili. Siamo molto fiduciosi nell’operato della Farnesina e delle istituzioni coinvolte, a cui siamo grati per la tempestività del loro intervento nell’attivare le ricerche”, aveva annunciato la società dopo la notizia arrivata dal Venezuela. Il 26 giugno il relitto dell’aereo è stato localizzato sulla rotta tra Los Roques e l’aeroporto di Caracas dalla nave Sea Scout: “È stato localizzato l’aereo YV2615 Islander sulla rotta Los Roques-Caracas”, annunciava su Twitter il portavoce del ministero degli Interni di Caracas, Jorge Galindo. L’aereo era a 76 metri di profondità e spezzato in diversi punti. Dopo quattro mesi di a ottobre 2013 vengono ritrovati i resti di tre persone. Un anno dopo la tragedia le famiglie delle vittime attraverso un comunicato hanno fatto sapere “che le analisi di laboratorio effettuate sui reperti biologici rinvenuti durante le prime ricerche subacquee effettuate nella settimana del 15 ottobre scorso e quelli ritrovati durante il recupero di parte della carlinga del relitto avvenuto il 25 Novembre scorso al largo di Los Roques, hanno portato unicamente al riconoscimento di Maurizia Castiglioni e dei piloti venezuelani Hernan Jose Marchan e Juan Carlos Ferrer Milano”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA