Vittorio Sgarbi su Luigi Di Maio/ “Secondo me lui è una criptochecca totale”

- Emanuele Ambrosio

Vittorio Sgarbi a #CR4 – La Repubblica delle Donne di Chiambretti parla di Luigi Di Maio e la fidanzata Virginia: “Secondo me lui è una criptochecca totale”

Vittorio Sgarbi

Vittorio Sgarbi ospite a #CR4 – La Repubblica delle Donne di Piero Chiambretti. Il critico d’arte e politico è arrivato in studio nella puntata speciale dedicata all’amore e a San Valentino e per l’occasione è arrivato con la compagna Sabrina Colle. Chiambretti chiede a Sgarbi di commentare alcune foto di personaggi vip che si preparano a trascorrere il giorno di San Valentino insieme. La prima foto è quella di Matteo Salvini con la fidanzata Francesca Verdini: “credo che la cosa migliore che ha fatto in questo periodo è suonare citofoni visto che da un sacco di sorprese: ti aprono, ti danno da mangiare. Quello ha sbagliato a non farlo salire”. La seconda foto, invece, ritrae Luigi di Maio con la fidanzata Virginia Saba: “si vede che lui non ha proprio interesse per la materia, lui guarda il semaforo. Secondo me lui è una criptochecca totale che si maschera con delle belle ragazze bionde”.

Vittorio Sgarbi contro Luigi Di Maio: “tu non conosci l’Italia”

Non è la prima volta che Vittorio Sgarbi si rivolge con parole dure contro Luigi Di Maio. Tempo fa durante un’intervista in un programma televisivo parlando del Ministro degli affari esteri della Repubblica Italiana aveva detto: “fatto sta  che sono tutti abusivi: lui Ministro degli Esteri, ex Segretario di un partito nominato da Grillo che gli ha detto ‘tu sei il capo’. Capo si diventa perché si prendono dei voti, non perché lo nomina Grillo dalla pensione di casa sua”. Non solo, lo aveva definito anche una “scorreggia fritta”, “una nullità nelle mani di Grillo” e ancora “un ignorante che non ha mai lavorato e non conosce l’Italia che vorrebbe governare”. Su Facebook, infatti, il critico d’arte aveva pubblicato un video in cui, senza mezze misure e parole, lo aveva definito un nano ignorante: “piccolo scarafaggio ignorante, piccolo Di Maio nano sono nel castello di Solere e rispondo subito al tuo messaggio: “tu non sai cosa sia l’Italia, tu non l’hai mai vista, non conosci le Chiese, i palazzi, gli scrittori, non conosci niente. Ti candidi a Presidente, ma tu non sei superiore, ma inferiore, sei culturalmente privo di qualsiasi elemento necessario per capire l’Italia che vuoi governare”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA