VLADIMIR LUXURIA E LA PROSTITUZIONE/ “È la storia di tante che non ce l’hanno fatta”

- Davide Giancristofaro Alberti

Vladimir Luxuria ha raccontato di essersi prostituita in gioventù: lo fece per soldi, per pagare l’affitto. Ecco come andò

Vladimir Luxuria
Vladimir Luxuria a Domenica In

Tante le dichiarazioni di Vladimir Luxuria nel corso della sua ospitata a Verissimo. Il suo passato è stato tristemente caratterizzato da molti episodi difficili, fatti di dolore, disperazione, bullismo, violenza. In passato Vladimir ha raccontato di aver avuto un approccio alla prostituzione, un argomento molto delicato che ha tuttavia deciso di non affrontare con Silvia Toffanin. Ha però ammesso che la sua è “La storia di tante che non l’hanno potuta raccontare… Mie amiche coetanee che ho perso per strada perchè si sono suicidate…” La Luxuria ha perciò raccontato di aver “conosciuto il bullismo quando non esisteva ancora la parola…Ma la cosa esisteva…So cosa significa essere accerchiati…So cosa significano gli insulti…” (Aggiornamento di Anna Montesano)

VLADIMIR LUXURIA E LA PROSTITUZIONE

Vladimir Luxuria ha ammesso di essersi prostituita quando era solo una ragazza. L’ex politica lo ha svelato non molti anni fa, precisamente nel 2008, durante un’intervista con il Corriere della Sera, divenuta poi famosa. Fu un’esperienza che ovviamente segnò Vladimir Luxuria, ma la stessa, come spesso e volentieri accade nel mondo della prostituzione, aveva bisogno di soldi, decidendo quindi di vendere il suo corpo in cambio di sole 50mila lire: “Mi ero appena laureata in Lingue e letteratura straniera a Roma – ricordava il noto personaggio televisivo durante un’intervista di 12 anni fa al quotidiano di Via Solferino – dopo la laurea avevo dovuto lasciare la Casa dello studente, dove si mangiava e dormiva gratuitamente. Così presi in affitto un monolocale, al Pigneto. Sa quanto pagavo? Mezzo milione di lire. Più le bollette, più il problema non dico del pranzo, ma almeno della cena. Successe una sera. Casualmente. Stavo tornando a casa, camminavo sul marciapiede di via Casilina e…si accostò una macchina. Un ragazzo, un bel ragazzo, tirò giù il finestrino e mi chiese d’un fiato: “Quanto prendi?”. Io risposi d’ istinto, quasi senza pensarci. Dissi: “Cinquantamila”. Poi salii in macchina”.

VLADIMIR LUXURIA: L’USO DI SOSTANZE E LE DURE PAROLE DI SGARBI

Nel 2013 avvenne poi la seconda confessione di Vladimir Luxuria, ospite del programma radiofonico La Zanzara. In quell’occasione l’ex deputata ricordò quei tragici eventi parlando di “sbandamento generale”, di un periodo in cui la stessa fece uso di “sostanze per un breve periodo”; raccontò anche di essersi pentita, “Una cosa contraria al senso di dignità del mio corpo e della mia persona. L’ho fatto per pochi mesi. In quel periodo bruttissimo della mia vita ho pensato al suicidio, non vedevo un futuro, mi hanno ripresa per i capelli”. Un anno fa di questi tempi, la questione della prostituzione di Vladimir Luxuria tornò nuovamente d’attualità dopo che Vittorio Sgarbi, in studio a Live Non è la D’Urso, si rivolse in modo molto aggressivo nei confronti della transgender: “Io ti ho visto nella evidente posizione di chi batte. Non sei stata scambiata per prostituta, tu lo eri. Tu facevi quello che hai detto, lo facevi e lo hai ammesso. Parlo del passato”. In tv la Luxuria aveva tagliato corto “Io del passato non parlo”, ma sui social era poi scoppiata una polemica accesa, e moltissimi si erano schierati dalla parte dell’attivista.

© RIPRODUZIONE RISERVATA