WhatsApp, messaggi vocali più rapidi/ Novità: velocità audio raddoppiata in chat

- Alessandro Nidi

WhatsApp, novità: ora è possibile riprodurre i messaggi vocali, anche chiamati audio, a una velocità di due volte superiore a quella normale

whatsapp down
WhatsApp, logo (Web, 2020)

WhatsApp, popolare applicazione di messaggistica per dispositivi mobili, introduce l’ennesima novità: è finalmente possibile ascoltare i messaggi vocali, i cosiddetti audio, a una velocità fino a due volte superiore, in modo da risparmiare secondi senza scontentare il mittente, che talvolta utilizza anche dieci minuti (lasso di tempo non a caso menzionato dai Thegiornalisti nel singolo di successo “Felicità Puttana”, ndr) per sfogarsi, esternare il proprio malcontento nell’ambito di una determinata situazione o, ancora più semplicemente, per dare spazio alla propria loquacità.

A prescindere da quale sia la casistica che a voi compete di più o che vi riguarda maggiormente da vicino, l’innovazione proposta dagli sviluppatori dell’app è decisamente interessante, in quanto anche i vocali più interminabili o, in condizioni normali, difficili se non impossibili da riprodurre per ragioni meramente cronologiche, da adesso potranno essere uditi in maniera più celere, senza sacrificare porzioni di contenuto e facendo semplicemente “correre” il file in modo più fluido.

WHATSAPP E I VOCALI PIÙ VELOCI: ECCO COME FARE

Da almeno un paio di mesi WhatsApp stava lavorando all’introduzione di questa innovazione, che ha debuttato ufficialmente nelle scorse ore, riscontrando i favori di un’ampia fetta dell’utenza. Ma come si fa a riprodurre i messaggi vocali a una velocità raddoppiata rispetto al normale? I passaggi sono pochi e decisamente agevoli: all’interno della chat con il contatto che vi ha inviato l’audio, vedrete comparire un indicatore accanto al vocale, che riporta la velocità di riproduzione. Quest’ultima può essere di tre tipi: 1x (identica alla velocità con la quale è stato registrato), 1,5x (leggermente accelerata) oppure 2x (rapidissimo). Certo, in taluni casi il 2x comporta difficoltà di comprensione di quanto viene affermato dal mittente, ma è sufficiente fare ripartire il file dall’inizio, a un ritmo più calmierato, per essere certi di non perdersi neanche un vocabolo di ciò che viene affermato al suo interno. La prossima innovazione su WhatsApp, secondo WABetaInfo, dovrebbe riguardare l’inserimento del pulsante “Review” accanto ai vocali, in modo da poterli riascoltare prima di inviarli al loro destinatario.



© RIPRODUZIONE RISERVATA