WHATSAPP OPZIONE AUTODISTRUZIONE MESSAGGI/ Ultimo aggiornamento: cosa cambia

- Dario D'Angelo

Whatsapp, opzione autodistruzione messaggi: l’ultimo aggiornamento beta, la versione 2.20.197.4, prevede la funzione “messaggi in scadenza”.

WhatsApp, logo
WhatsApp, logo (Web, 2020)

“Attenzione: questo messaggio si autodistruggerà”. Non siamo in un film di spionaggio o in un cartone animato in cui il malcapitato protagonista finisce per restare incenerito: piuttosto ci troviamo dinanzi alla prossima svolta di Whatsapp, l’app di messaggistica che dopo aver rivoluzionato le modalità di comunicazione globale punta a ripetersi. In che modo? Secondo il sito WABetainfo, l’ultimo aggiornamento beta Whatsapp per Android, ossia la versione 2.20.197.4, prevede la nuova funzionalità “Messaggi in scadenza”. Di fatto gli utenti potranno abilitare le chat in scadenza nelle impostazioni, assicurandosi che eliminino automaticamente singoli post a sette giorni esatti dall’invio. Già nei mesi scorsi si era parlato della possibilità che Whatsapp introducesse questa opzione: addirittura era stato ipotizzato che l’utente potesse impostare un timer da 5 secondi ad un anno per l’autodistruzione del testo inviato.

WHATSAPP: VERSO AUTODISTRUZIONE DEI MESSAGGI

L’autodistruzione dei messaggi su Whatsapp risponde, per i più malpensanti, alle necessità di tenere occultato il più possibile ad occhi indiscreti il contenuto di una chat. Eppure secondo le intenzioni degli sviluppatori dell’aggiornamento, l’obiettivo primario di questo upgrade è quello di eliminare le vecchie chat, contribuendo a rendere più “pulita” l’intera applicazione. Secondo gli esperti del settore, è probabile che all’opzione di eliminazione messaggi dopo una settimana si aggiunga, in una fase più avanzata dell’aggiornamento, anche quella dopo un’ora, un giorno e via dicendo. Ma c’è di più: WhatsApp starebbe infatti lavorando anche all’opzione “Disattiva sempre”. Questa darà modo agli utenti di silenziare permanentemente un gruppo. Ad oggi le chat più noiose possono essere silenziate al massimo per un anno, in futuro Whatsapp eviterà che ci annoiamo anche solo una volta all’anno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA