YANEXY GUEVARA/ La ragazza cubana uccisa dal marito Marco Cantini e gettata nel pozzo

- Dario D'Angelo

Yanexy Guevara, ragazza cubana uccisa dal marito Marco Cantini e gettata in un pozzo: l’uomo è stato condannato in via definitiva (Amore Criminale)

yanexy 2020 facebook 640x300
Yanexy Guevara, foto da Facebook

La puntata di Amore Criminale in onda questa sera su Rai 3 si occupa del caso di Yanexy Guevara, 23enne cubana uccisa dal marito Marco Cantini, condannato a 23 anni e mezzo di carcere dalla Cassazione per il delitto della compagna. Bisogna riportare indietro le lancette al 2 settembre 2008 per comprendere l’orrenda fine di Yanexy: è quello il giorno in cui il suo corpo senza vita viene rinvenuto in un pozzo a pochi metri dalla casa di Passogatto di Lugo, dove la giovane viveva con il consorte da tre anni, da quando cioè era arrivata da Cuba novella sposa. Proprio al suo arrivo dal Paese caraibico Yanexy si trova a vivere un periodo di grande isolamento e sperimenta una forte nostalgia della famiglia d’origine. Diventata madre, Yanexy cade in depressione post-partum e ad occuparsi del figlio è la famiglia del marito. Quando la donna però si riprende da quel momento difficile e intende tornare ad accudire il bambino, l’uomo fa di tutto per impedirglielo.

YANEXY GUEVARA, UCCISA DAL MARITO E GETTATA IN UN POZZO

Marco Cantini, imprenditore edile di professione, cercherà in tutti i modi di sbarazzarsi della presenza di Yanexy Guevara, diventata improvvisamente troppo ingombrante per i suoi piani. Il suo intento è quello di far tornare la ragazza a Cuba, senza però il bambino. Un compromesso che evidentemente la giovane donna sente di non poter accettare. Una notte, al culmine di una violenta lite col marito, Yanexy scompare da casa e di lei non sembra esserci traccia. Il suo cadavere sarà rinvenuto soltanto 12 giorni più tardi all’interno del pozzo nei pressi di casa. L’assenza di traumi sul corpo complica per molto tempo la ricerca della verità sull’orrenda fine di Yanexy. Per qualche tempo si sospetta anche che la cubana possa essersi suicidata. Condannato in primo grado, Marco Cantini viene anche prosciolto e clamorosamente scarcerato in appello. Fino alla sentenza della Cassazione, che ribalta il giudizio precedente e condanna l’uomo per l’omicidio di Yanexy Guevara.



© RIPRODUZIONE RISERVATA