Zaytsev lascia Modena e va in Russia/ Lo Zar al Kemerovo: rifiutato taglio stipendi

- Michela Colombo

Ivan Zaytsev lascia Modena e torna in Russia: la prossima stagione lo Zar vestirà la maglia del Kemerovo in prestito. Scelta dettata da questioni economiche.

ivan zaytsev modena fb
Ivan Zaytsev lascia Modena (da Facebook)
Pubblicità

Futuro in Russia per lo zar del Volley: Ivan Zaytsev ha deciso questa estate di lasciare Modena e di volare in Siberia dove nella prossima stagione vestirà la maglia del Kemerovo di Verbov (che solo ieri ha assunto il ruolo di tecnico che era di Gheorghe Cretu). Il passaggio sarà però solo temporaneo: l’azzurro infatti volerà in Russia solo con la formula del prestito e pare che sia ferma intenzione del giocatore tornare presto nel capoluogo emiliano dove pure rimarrà la famiglia. Dietro a tale scelta, che certo non passa inosservata e che già nelle ultime ore ha suscitato non poche polemiche e critiche, vi sono ragioni prettamente economiche, come poi ha raccontato nelle ultime ore anche la moglie Ashling Scirocchi. Il suo club attuale Modena, in seguito allo stop al campionato di Serie A1 di volley e la crisi economica che la pandemia da coronavirus ha portato con sè, nella prossima stagione dovrà introdurre dei  tagli agli stipendi dei giocatori davvero importanti: il 30% sull’attuale e il 50% su quello della prossima stagione. Da qui la scelta dettata dalla necessità, di cambiare aria e di andare verso un club capace di garantire a Zaytsev un certo introito.

Pubblicità

ZAYTSEV AL KEMEROVO: SCELTA DETTATA DALLA CRISI ECONOMICA

Da qui dunque la mossa per Ivan Zaytsev di lasciare Modena e volare al Kemerovo, club della Siberia sudoccidentale, attualmente terzo nel primo campionato nazionale russo. Come ha raccontato la moglie dello Zar, Ashling: “Abbiamo preso accordi con le banche e non possiamo fare diversamente. Abbiamo fatto i calcoli al centesimo e con il taglio 30+50 non ci stiamo dentro. Non è colpa di nessuno”. Spiegazione che pure comprensibilissima trattandosi ovviamente di un professionista, non è bastata a calmare le polemiche, che sono sempre pronte a infiammarsi quando si parla dello Zar. Neppure la promessa che questa scappata in Siberia sarà solo un prestito e che presto dunque Zaytsev tornerà a vestire la maglia gialloblu basta (con cui ricordiamo rimane vincolante un contratto fino al 2023). E pure va tenuto conto il caso ben particolare che rappresenta Modena nello scenario della Serie A1 del volley. Il club in mano a Catia Pedrini, libero cittadino, come pure ci ricorda oggi il Corriere della Sera tira avanti con sponsorizzazioni e incassi al botteghino: non ha alle spalle un imprenditore autonomo come Civitanova, Perugia e Trento, che dunque potrebbero registrare perdite meno consistenti da questa nuova crisi economica. Ma non così Modena che, pur rimanendo un top club, pure sarà toccata pesantemente dallo stop al campionato: e che di certo ora perderà (sia pure temporaneamente) uno dei suoi astri più preziosi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità