Zlatan Ibrahimovic: “Ritiro? Impaurito”/ “Per continuare devo stare bene…”

- Mirko Bompiani

Lunga intervista dell’attaccante Zlatan Ibrahimovic ai microfoni di Espn: tra futuro e obiettivi: “Sono vicino alla linea di porta”

zlatan ibrahimovic Milan
Zlatan Ibrahimovic, attaccante svedese del Milan (Foto LaPresse)

In prima linea per tentare di vincere lo scudetto con la maglia del Milan, Zlatan Ibrahimovic presto dovrà prendere una decisione sul suo futuro. Il fuoriclasse svedese ha 41 anni e la mente va alla prossima stagione nella lunga intervista rilasciata ai microfoni di Espn: “Sono vicino alla linea di porta e sono un po’ impaurito”.

“Se mi dovessi fermare, cosa faccio?”, ha proseguito Zlatan Ibrahimovic ai microfoni dell’emittente statunitense: “Io sto provando a posporre la linea della porta, giocando e segnando gol. Ma ovviamente per continuare a giocare devo stare bene fisicamente, devo essere in grado di farlo, devo potermi divertire giocando”.

Zlatan Ibrahimovic: “Ritiro? Impaurito”

Nel corso del dialogo con Espn, Zlatan Ibrahimovic ha ammesso che non avrebbe senso continuare a giocare con troppa sofferenza. “È meglio essere realisti e dire: ‘E’ abbastanza’”, ha spiegato l’ex Inter e Barcellona: “Se sei concentrato su questo non sei concentrato sul resto. Nella mia testa non c’è questo. Se pensassi al mio ritiro, non sarei capace di aiutare i miei compagni e me stesso in fare ciò che vorrei. I calciatori seguono lo stesso programma ogni giorno. E io l’ho fatto per 25 anni. Sei come un soldato. Io sono vicino a questa linea, ma non ancora”. Per il momento il ritiro non è nella sua testa, riflettori accesi sulla corsa per lo scudetto con i rossoneri: “Stiamo lavorando duramente, stiamo facendo grandi sacrifici per raggiungere gli obiettivi. Siamo in vetta alla classifica, dobbiamo rimanere concentrati su ciò che dobbiamo fare e fare del nostro meglio”. Spesso Zlatan Ibrahimovic è stato costretto a seguire il Diavolo dalla tribuna a causa degli infortuni: “Ovviamente sono frustrato perché vorrei essere sul campo in ogni partita. Io amo giocare le partite, l’adrenalina che ho quando vado in campo è incredibile”.







© RIPRODUZIONE RISERVATA