Rubriche / Neminem Laedere

NEMINEM LAEDERE - non danneggiare alcuno - è l’espressione del diritto romano che sanciva il principio di convivenza civile la cui violazione determina responsabilità. La complessità crescente della società amplifica ed estende la validità del principio dal campo giuridico a quello dell’organizzazione dei rapporti, non solo contrattuali, fra i diversi attori economici. La corporate governance delle grandi aziende, oggi, deve prendere atto della pluralità di interessi portati da soggetti, diversi dai soci di controllo e dai manager. Questi stakeholder subiscono le conseguenze delle scelte aziendali senza averne avuto piena conoscenza e senza possibilità di contribuire alla loro definizione . L’adesione concreta all’antico principio fornisce un codice di condotta di semplice applicazione ma di forte impatto, soprattutto nell’attuale congiuntura.