SPECIALI / Cannes 2011

Dall’11 al 22 maggio Cannes è stata di nuovo protagonista con il tradizionale festival, giunto alla 64° edizione, che propone al grande pubblico il meglio del cinema in uscita, nuovi talenti da paesi lontani o poco considerati, pellicole per cultori della settima arte, che possono essere apprezzate anche dal pubblico dei “profani”. È il caso di The Tree of Life di Terrence Malick, vincitore della Palma d’oro, film di grande bellezza e profondità, silenziosa riflessione sulle domande fondamentali della vita. Questa edizione del Festival di Cannes ha rivelato ancora molte altre sorprese, dall’allegro ritorno del cinema muto con The Artist, ai premiati fratelli Dardenne con Il ragazzo con la bicicletta, al cinema per pochi del turco Nuri Bilge Ceylan di Once upon a Time in Anatolia. E tra le punte d’eccellenza di questa edizione c’è anche This must be the Place di Paolo Sorrentino. Insomma, un festival che pur tra le polemiche si è rivelato ancora fondamentale per scoprire e amare il cinema, soprattutto quello meno di massa.