SPECIALI / DL Anti-Francia

Prima il passaggio di Bulgari alla francese Lvmh, poi la scalata della transalpina Lactalis fino al 29% di Parmalat hanno convinto il ministro dell’Economia Giulio Tremonti a intervenire per cercare di mettere un freno alle acquisizioni estere sulle aziende italiane. Del resto ci sono altre “prede” nel mirino francese e in passato sono già stati persi alcuni pezzi. Ma è giusto prevaricare le logiche del mercato? Quante responsabilità ha il capitalismo italiano incapace di fare sistema?