Speciali / Il caso Englaro

La sentenza della Corte D'Appello di Milano ha riportato in auge il caso di Eluana Englaro, giovane donna che da sedici anni vive in stato vegetativo. Secondo la sentenza il padre Beppino avrebbe avuto il diritto di terminare l'idratazione e l'alimentazione che tengono in vita la figlia. Il caso sta dividendo le coscienze e ha messo a dura prova i rapporti tra i poteri dello Stato. Ilsussidiario.net dedica un dossier con interventi e testimonianze per andare più a fondo nella vicenda che ha portato in primo piano temi molto discussi, dal testamento biologico all'eutanasia, e risveglia l'interrogativo sul mistero della vita.