SPECIALI / Inchiesta Why not

L'inchiesta Why Not prende il nome da una società di outsourcing di Lamezia Terme che forniva alla regione lavoratori specializzati nel settore informatico. Una dei soci ed amministratore della Why Not, Caterina Merante, insieme inizialmente agli altri due soci, che avrebbero poi parzialmente ritrattato, ha dato il via alle indagini che hanno coinvolto 19 persone, per reati che vanno dall’associazione per delinquere, alla truffa, alla corruzione, alla violazione della legge Anselmi sulle associazioni segrete al finanziamento illecito dei partiti. L’inchiesta è stata condotta dall’ex pm Luigi De Magistris, con un accanimento della stampa intorno alla vicenda che si è rivelata un flop giudiziario