SPECIALI / Volkswagen, lo scandalo diesel-gate

È scoppiato lo scandalo di Volkswagen che nel giro di poco è stato anche rinominato diesel-gate: si tratta del trucco applicato appositamente da Vw negli Stati Uniti su alcuni modelli di auto a gasolio, per alterare i dati sulle emissioni dei gas di scarico durante i test anti inquinamento. Un complesso software che rendeva "pulita" l'emissione di gas anche quando non lo era: scoperto il tutto dall'International Council on Clean Transportation (ICTT) che ha denunciato al governo americano la casa di Wolfsburg. Immediate le ripercussioni finanziarie sul titolo Volkswagen e su tutto il settore automobilistico, dato che si teme che altre case abbiano usato trucchi simili.

Dieselgate, la resa dei conti

Il gruppo Volkswagen chiuderà le cause civili negli Usa sborsando tra i 6 e i 10 miliardi di dollari. Ma, spiega FRANCO OPPEDISANO, sarebbe potuta andare molto peggio

Due figli dello stesso male

La truffa di Volkswagen ha un curioso parallelo in un'altra truffa, quella di Martin Shkreli, il giovane industriale che ha moltiplicato di 55 volte il prezzo di un farmaco. SERGIO LUCIANO