BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Mondiali calcio femminile/ Canada 2015: la presentazione, oggi il via (sabato 6 giugno)

Mondiali calcio femminile Canada 2015: la presentazione della settima Coppa del Mondo che comincia oggi con la partita inaugurale Canada-Cina. Le squadre partecipanti e i gironi

Immagine d'archivio Immagine d'archivio

Al via la Coppa del Mondo di calcio femminile. Oggi sabato 6 giugno comincia infatti l'attesa competizione iridata di calcio femminile. La nazione ospitante sarà il Canada, nel 2011 infatti l'altra nazione candidata, lo Zimbabwe, ritirò la propria candidatura. Il 6 dicembre 2014 sono stati estratti i gironi che vedranno 24 squadre contendersi l'ambito premio. I Mondiali dureranno un mese e si giocheranno in sei diverse città: Vancouver, Edmonton, Winnipeg, Ottawa, Montreal e Moncton. La nazionale italiana purtroppo non ha superato la fase di qualificazione e quindi non parteciperà ai Mondiali 2015.

I gironi sono i seguenti: Girone A - Canada, Cina, Nuova Zelanda, Olanda; Girone B - Germania, Costa d'Avorio, Norvegia, Thailandia; Girone C - Giappone, Svizzera, Camerun, Ecuador; Girone D - Stati Uniti, Australia, Svezia, Nigeria; Girone E - Brasile, Corea del Sud, Spagna, Costa Rica; Girone F - Francia, Inghilterra, Colombia, Messico.

Per la prima volta il Mondiale è a 24 squadre: fino alla scorsa edizione partecipavano infatti solo 16 Nazionali. Per la composizione dei gironi - passati da 4 a 6 - si è tenuto conto di alcuni fattori: Germania, Giappone, Stati Uniti, Brasile e Francia oltre al Canada padrone di casa sono state considerate teste di serie; inoltre in ogni girone non possono esserci due squadre appartenenti alla stessa area geografica, eccezion fatta per l'Europa. I favoriti sono gli Stati Uniti, che hanno già vinto nel 1991 e nel 1999 e sono arrivati ai rigori nel 2011. Tuttavia il girone di questi Mondiali sembra particolarmente impegnativo per la squadra americana, anche secondo i giornalisti USA. Ci sono state critiche anche relative ai campi da gioco. La FIFA ha infatti deciso che le partite si giocheranno solo su campi sintetici, sollevando le lamentale delle giocatrici. Pare infatti che il manto sintetico renda il gioco più faticoso e faciliti gli infortuni. Tuttavia le polemiche sono rientrate rapidamente, le giocatrici infatti sperano di poter giocare uno splendido Mondiale e hanno rinunciato a dare battaglia alle decisioni della FIFA. La partita inaugurale dei Mondiali si giocherà oggi ad Edmonton (alla mezzanotte italiana) e vedrà sfidarsi Canada-Cina: come da tradizione, subito in campo la Nazione ospitante. Le partite saranno trasmesse da in diretta tv da Eurosport, che si conferma il canale sportivo più attento alle competizioni femminili.

Nell'attesa di scoprire chi vincerà l'ambito titolo diamo uno sguardo alle competizioni passate. L'edizione del 2011, giocata in Germania, è stata vinta dal Giappone che ha battuto gli Stati Uniti ai rigori. Le due edizioni precedenti erano state vinte proprio dalla Germania. Il Campionato del Mondo Femminile nasce nel come Women's World Championship. E' singolare che ci siano 61 anni di differenza tra il campionato maschile e quello femminile, il primo infatti è stato istituito nel 1930. Il primo Mondiale femminile si svolse in Cina con 12 Nazioni, vinsero gli Stati Uniti sulla Norvegia che poi trionfò nel 1995. Nel 1999 di nuovo le americane, poi i due successi tedeschi e infine quello nipponico: ora è giunto il momento di dare il via alla settima edizione.

© Riproduzione Riservata.