BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

ELEZIONI EUROPEE 2014/ Nord-Est, Movimento Cinque Stelle (M5S): i candidati, tutti i nomi (circoscrizione Nord Est)

Elezioni Europee 2014, Nord Est. I candidati del Movimento Cinque Stelle nella circoscrizione Nord Est. Chi sono e i nomi dei candidati a concorrere per un seggio a Bruxelles

Elezioni Elezioni

ELEZIONI EUROPEE 2014, LE LISTE: IL MOVIMENTO 5 STELLE NELLA CIRCOSCRIZIONE NORD-EST -  Mentre si avvicina il 25 maggio, giorno nel quale i cittadini italiani saranno chiamati a esprimere il loro voto per il rinnovo del Parlamento europeo, sembra gonfiarsi sempre di più la vela del consenso per il M5S di Beppe Grillo, dato dagli ultimi sondaggi disponibili in evidente crescita. Considerato che, come al solito, le elezioni europee nel nostro Paese avranno la validità di un test sulla popolarità del governo, anche in casa democratica si guarda con evidente preoccupazione al risultato che potrebbe arridere ad un movimento che ha saputo intercettare non solo la polemica contro la casta di molti cittadini, ma anche le pulsioni apertamente antieuropeiste che sembrano caratterizzare il nostro Paese. Pulsioni favorite dall’ imposizione di politiche di contenimento del debito pubblico che hanno peggiorato nettamente le condizioni di vita degli strati popolari e del ceto medio, senza che i governi succedutisi in questi anni riuscissero a mettere in campo politiche redistributive in grado di mettere al riparo il potere di acquisto di un euro visto ormai come un problema e non come una opportunità. In questo quadro, gli analisti sembrano propendere per un testa a testa tra il Partito Democratico di Matteo Renzi, alfiere di un europeismo a tutto campo, e il Movimento 5 Stelle, che sembra invece propendere per un euroscetticismo portato alle estreme conseguenze. Per quanto riguarda la lista del M5S nella circoscrizione Italia Nord Orientale, il capolista è Marco Affronte. Nato a Rimini nel 1965, dove vive tuttora, è sposato con Cristina e ha tre figli Silvia (15 anni), Ilaria (13) e Tommaso (7). È attivo nel MeetUp di Rimini sin dal 2010 e collabora con il gruppo consiliare regionale del movimento. Laureato in Scienze Naturali a Bologna nel 1992, ha svolto molti lavori, tra cui quello di insegnante al CEPU e il commesso in un negozio di acquari, svolgendo poi consulenze ambientali per aziende private. Nel 1997 è entrato a far parte in qualità di Responsabile Scientifico della Fondazione Cetacea, una Onlus che si occupa dei temi relativi alla protezione, ricerca e divulgazione sull'ambiente marino, Nel 2004 è quindi stato chiamato dalla Provincia di Rimini a ricoprire il ruolo di Direttore Scientifico del progetto internazionale triennale Adria-Watch. È anche membro del Cetacean stranding Emergency Response Team, ente istituito dal Ministero dell’Ambiente all'interno dell’Università di Padova. Tiene spesso conferenze oltre a scrivere pubblicazioni, articoli e libri, ultimi dei quali sono stati Il mare che non ti aspetti (pubblicato da Magenes nel 2007), e Jack il delfino e altre storie di mare (uscito con De Vecchi, nel 2012). Collabora anche con il Museo della Marineria di Cesenatico.

CLICCA QUI PER VEDERE LA LISTA E I CANDIDATI DEL MOVIMENTO 5 STELLE NELLA CIRCOSCRIZIONE NORD-ORIENTALE ALLE ELEZIONI EUROPEE 2014

Nella lista lo segue David Borrelli, di cui si è parlato molto a livello locale, per la folgorante ascesa di cui è stato protagonista, simboleggiata anche dai 501 voti presi nella consultazione online, terzo in assoluto nella graduatoria nazionale. Nato nel 1971, è stato il primo consigliere comunale eletto in una lista del movimento a livello di capoluogo di provincia, nel 2008, nella sua Treviso. Un’ ascesa che ha accompagnato nel corso degli anni quella delle sue imprese. Dopo aver iniziato a lavorare come pizzaiolo, ha infatti dato vita ad una rete di aziende informatiche che hanno dato luogo ad un fatturato di oltre mezzo milione di euro nel 2012. David Borrelli può essere considerato un rappresentante della prima ora del grillismo militante, tanto da presentarsi come fedelissimo alla linea ufficiale e al duo Grillo-Casaleggio. Ama raccontare di aver conosciuto il comico genovese nel 2006 e il suo zelo lo ha spinto negli ultimi mesi ad entrare in rotta di collisione con Paola De Pin, la senatrice uscita da M5S dopo essere stata accusata di non aver rispettato le regole riguardanti la restituzione di una parte dei compensi destinati ai parlamentari. All'interno del movimento si occupa proprio dei problemi degli imprenditori, tanto da aver stabilito rapporti con la Confapri, associazione guidata da Massimo Colomban. Le proposte economiche riguardanti l'imprenditoria partorite da questo rapporto possono essere condensate nella formula Meno tasse, più libertà d'impresa, che lo stesso Beppe Grillo ha riconosciuto essere stata varata in accordo con i piccoli imprenditori. Una formula che sembra in grado di attrarre molti datori di lavoro in uscita dalla Lega, delusi dalla mancanza di risultati della sua partecipazione al governo e che potrebbero quindi andare ad ingrossare ulteriormente le file di M5S.