BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

PAPA/ Le parole di Benedetto XVI che interrogano il Times e gli intellettuali d'oltremanica

Come racconta LUCA VOLONTE', nel viaggio in Gran Bretagna il Papa non ha evitato di indicare ancora una volta, non solo il male della pedofilia, ma anche la via personale e comunitaria per uscirne

benedettoXVI2R375_22dic08.jpg (Foto)

Nella fossa dei Leoni, quelli dello scudo del fedele Re Riccardo ma anche quelli della fossa di Daniele, il coraggioso e confidente in Dio che dinnanzi alla scelta, tra piegare il capo e giurare sul tiranno e la fedeltà a Dio, si fidò di quest’ultimo.

Coloro che “proclamarono la verità e l’amore vennero perseguitati e pagarono con la propria vita la loro opposizione". E anche oggi, lo dice il Papa nel suo primo giorno di viaggio in Gran Bretagna, “mentre riflettiamo sui moniti dell'estremismo ateo del XX Secolo , non possiamo mai dimenticare come l'esclusione di Dio, della religione e della virtù dalla vita pubblica conduce in ultima analisi a una visione monca dell'uomo e della società, e pertanto ha una visione riduttiva della persona e del suo destino".

Il Papa non ha evitato di parlare con sincerità e denunciare con forza ancora una volta non solo il male della pedofilia ma anche la via personale e comunitaria per uscirne…

Insomma, questo viaggio sarà un crescendo splendido di attenzioni e preghiere, messaggi forti e dolcezza, sincerità e accoglienza reciproca. Non a caso fin da ieri il Times elogiava il coraggio del Papa e i bookmakers londinesi scommettevano sul grande successo del viaggio di Benedetto XVI. Insomma, vuoi vedere che nel Paese del relativismo e laicismo anticattolico, laddove Malacoda si stiracchia notte e dì, si sta compiendo un miracolo stupefacente?