BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cronaca

SINDONE/ L'Unione Atei: non è autentica, ecco gli studi che lo dimostrano

A pochi giorni dall’Ostensione della Sacra Sindone a Torino, nuovi studi "ne mettono in dubbio l'autenticità". A farlo sapere è l'Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti.

Foto: InfoPhotoFoto: InfoPhoto

A pochi giorni dall’Ostensione della Sacra Sindone prevista a Torino dal 19 aprile al 24 giugno 2015, nuovi studi "ne mettono in dubbio l'autenticità". A farlo sapere è l'Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti (UAAR), citando una ricerca della John Moores University di Liverpool. L'impronta del corpo di Cristo sul telo, si legge in una nota, "non corrisponde a quella di un condannato affisso in una posizione simile alle rappresentazioni classiche della crocifissione". Lo studio avrebbe infatti analizzato la postura di un corpo umano tentando di ricostruire la disposizione dei rivoli di sangue così come appaiono sulla Sindone. "Presi nel loro insieme i risultati di questi esami - scrive l'UAAR - sono non coerenti con l'andamento generale dei rivoletti di sangue della Sindone di Torino e sembrano non deporre a favore della loro autenticità, ma piuttosto a una rappresentazione artistica o didascalica". Intanto a Torino è tutto pronto per il grande appuntamento: questa mattina è stato presentato il dispositivo di sicurezza messo in piedi da Prefettura, Questura, Carabinieri, Finanza e Comune di Torino. "Alla cultura della paura alimentata da motivazioni non sempre ragionate e argomentate, dobbiamo opporre la cultura dell'accoglienza", ha fatto sapere la Diocesi di Torino. "Celebrarla con serenità significa anche dire no a chi, con la violenza e la paura, vuole imporre una visione ‘terroristica’ del mondo e limitare i diritti e le libertà dei cittadini. La visita alla Sindone è un pellegrinaggio di pace e può diventare anche un modo per testimoniare questa volontà di rifiuto assoluto della violenza".

© Riproduzione Riservata.