BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Rubriche

SCUOLA/ Arcadio Lobato, un pittore dalla Spagna a Bologna per insegnare ai ragazzi a diventare grandi

Trasmettere ai ragazzi e ai bambini un linguaggio che li renda, per dirla con Tolkien, co-creatori di bellezza. E’ il lavoro - spiega BENEDETTO CHIEFFO - di Arcadio Lobato, pittore e affermato illustratore spagnolo

marcellino_R375_24ago08.jpg(Foto)


Pochi giorni fa ho visto le bozze, ma non vedo l’ora di sfogliare, ammirare e annusare le pagine dell’ultima fatica di Arcadio Lobato, un grande artista del nostro tempo, pittore e affermato illustratore spagnolo. Da bambino mi immergevo nei suoi libri per ore: La valle nella nebbia, Stellina, Max e Mister Mouse, La fatina Lalia, solo per citarne alcuni.


Avevo diciotto anni quando l’ho conosciuto di persona e ho scoperto la sua instancabile volontà di insegnare ai giovani i segreti di un mestiere che forse più di altri è strumento di cultura. Diversamente non si spiegano i milioni di persone che soffrono il caldo in lunghissime file per ammirare il Giudizio Universale di Michelangelo, la Cappella degli Scrovegni, gli affreschi del Beato Angelico o le tele di Van Gogh ad Amsterdam, perché, per chi non lo avesse capito, l’illustratore è un pittore che racconta dipingendo su fogli di carta anziché sulle pareti di una cattedrale o su una tela. La potenza che hanno le immagini anche nel mondo contemporaneo è sotto gli occhi di tutti.


Negli anni ’80 diviene allievo prediletto del grandissimo Stepan Zavrel, poliedrico artista cecoslovacco (da profugo giunse in Italia attraverso una fuga rocambolesca) e, tra le altre cose, cofondatore della casa editrice Bohem Press. Negli anni ’90 Lobato incontra Anna Casaburi, artista veneziana, che per prima gli propone l’idea dell’artista educatore: un artista che scende dalla propria torre d’avorio e si mette a dipingere e a creare, insegnando ai bambini come dire con i pennelli tante cose.

Leggi anche: SCUOLA/ 1. Anche i licei devono diventare "laboratori" del sapere, di E. Serravalle

Leggi anche: SCUOLA/ Matematica, pensiero ed esperienza: così i bambini si appassionano all'apprendimento, di Associazione CdO Opere Educative

PER CONTINUARE A LEGGERE L’ARTICOLO, CLICCA SUL SIMBOLO >> QUI SOTTO