Alberto Sironi, com’è morto il regista di Montalbano?/ La malattia, le ultime riprese

- Jacopo D'Antuono

Alberto Sironi, com’è morto il regista di Montalbano? La malattia, le ultime riprese prima di passare la macchina da presa a Zingaretti.

Alberto Sironi
Alberto Sironi

Com’è morto il regista de Il Commissario Montalbano? Alberto Sironi si è spento il 5 agosto del 2019, due giorni dopo aver compiuto settantanove anni, in seguito ad una lunga malattia. Ha diretto la fortunatissima fiction con Luca Zingaretti dal 1999 fino ai suoi ultimi giorni di vita. Il regista de Il Commissario Montalbano aveva preso a cuore la serie tv fin dalle fasi di selezione del cast. Alberto Sironi, infatti, aveva provinato in prima persona gli attori candidati al ruolo principale, facendo poi cadere la sua scelta su Luca Zingaretti. Il celebre regista è scomparso da quasi due anni, all’età di settantanove anni: da pochi mesi aveva scoperto di essere malato, ma ciononostante ha continuato il suo lavoro dietro la macchina da presa, realizzando altre tre puntate della fiction Il Commissario Montalbano.

Da Alberto Sironi a Luca Zingaretti, quando l’attore protagonista diventa regista

Con l’aggravarsi delle sue condizioni di salute, Alberto Sironi ha lasciato lo scettro della regia a Luca Zingaretti. L’attore protagonista, molto probabilmente, era l’unico in grade di portare avanti il lavoro di un regista che conosceva molto bene e che aveva creduto molto nelle sue capacità. Alberto Sironi, come il protagonista della serie de Il Commissario Montalbano, era molto legato alla terra siciliana. La sua carriera cinematografica
inizia però a Milano, dove frequenta i corsi della scuola d’arte drammatica del Piccolo Teatro guidata da Giorgio Strehler e Paolo Grassi. L’amore per la cinepresa scocca a fine anni settanta, quando inizia a realizzare delle inchieste per la Rai.



© RIPRODUZIONE RISERVATA