Aleksandra Soldatova contro la bulimia/ Campionessa ginnastica ritmica: “È terribile”

- Matteo Fantozzi

Aleksandra Soldatova contro la bulimia: la campionessa di ginnastica ritmica racconta le sue difficoltà e anche la forza che ha avuto per superare tutto.

aleksandra soldatova 2019 lapresse
Aleksandra Soldatova contro la bulimia (LaPresse)

La campionessa di ginnastica ritmica Aleksandra Soldatova ha combattuto contro la bulimia per due anni e ha deciso ora di dire la sua in merito. Come riportato da La Gazzetta dello Sport, nella sua versione online, la ragazza ha sottolineato: “Per me parlarne è molto difficile. Oltre agli infortuni strettamente sportivi avevo anche un’altra malattia. Mi ha condizionato. Affrontare la bulimia in maniera facile è davvero impossibile. La mia vita era divisa costantemente tra lo sport e la lotta contro questa malattia”. Sono parole che colpiscono anche e soprattutto se si considera che ci troviamo di fronte a una ragazza che oggi ha appena 21 anni e che quando è stata colpita da questo problema era ancor più giovane.

Aleksandra Soldatova contro la bulimia: la sua carriera

Ma andiamo a scoprire più da vicino chi è realmente Aleksandra Soldatova, la campionessa di ginnastica ritmica che ha raccontato la sua lotta contro la bulimia. Nata a Sterlitamak il primo giugno del 1998 la ragazza è membro dal 2014 della nazionale senior individuale. In carriera ha raccolto ben 9 medaglie d’oro, 7 d’argento e 1 di bronzo tra Mondiali, Europei ed Europei juniores. A sei anni fu convinta dalla madre a iniziare a fare ginnastica ritmica alla Pushkino sotto il distretto di Mosca. Fu notata da Anna Shumilova e dunque andò a provare una nuova esperienza alla Dinamo Dmitrov.

© RIPRODUZIONE RISERVATA