Amadeus e il retroscena su Diodato/ “Gli ho dato un consiglio per vincere Sanremo…”

- Anna Montesano

Ospite su Radio Zeta, Amadeus si è lasciato andare a dichiarazioni e anticipazioni sul prossimo Festival di Sanremo con un retroscena su Diodato

Amadeus Sanremo 640x300
Amadeus, Sanremo

Ospite a a Radio Zeta, Amadeus si è lasciato andare a dichiarazioni e anticipazioni sul prossimo Festival di Sanremo, il secondo che lo vedrà nei panni di conduttore e direttore artistico. Il volto della Rai ha trascorso due ore in diretta su Radio Zeta con i giovani speaker della Generazione Zeta per raccontare il suo prossimo festival, ammettendo in primis che: “Si capisce che ascolto Radio Zeta dal cast che ho fatto per Sanremo, potete verificare anche guardando la mia macchina” – e ancora – “Io alcuni li ho conosciuti anche grazie a radio Zeta”. Sul vincitore della scorsa edizione di Sanremo, Diodato, Amadeus si è esposto sulla sua canzone “Fai Rumore”, raccontando un inedito retroscena: “Quando l’ho sentita per la prima volta mi ha colpito molto, gli ho detto ‘quando sarai sul palco allarga le braccia così vincerai Sanremo’, come porta fortuna gliel’avevo consigliato. – tuttavia ha precisato – Non è merito mio, è merito suo, avrebbe vinto anche senza allargare le braccia”.

Amadeus, il pubblico al Festival di Sanremo e i giovani

In merito poi alla presenza del pubblico al prossimo festival di Sanremo, Amadeus ha anticipato che: “Non si può fare Sanremo senza pubblico, l’ho sempre detto per me è fondamentale, altrimenti non è una rinascita, vorrebbe dire fare un Sanremo sotto Covid, bisogna organizzarsi bene affinché quel pubblico probabilmente sia sempre lo stesso, controllato con tamponi quotidiani.” Ancora a proposito del cast, Amadeus ha aggiunto: “Molti dei giovani cantanti in gara a Sanremo sono sul trampolino, sono pronti a buttarsi nel mondo della canzone e hanno già un’importanza notevole e quando si pensa che non sia dei big non è così. Sono big per le visualizzazioni, per quello che fanno, per come scrivono, per come cantano. Sono innovativi e di loro ne sentiremo parlare a lungo”. È proprio dai giovani, dunque, che parte la rinascita per Amadeus che infine, sul caso Morgan, ha dichiarato: “In genere io vado avanti per la mia strada: una volta che fai una scelta di canzoni per onestà, non devi mai temere nulla e cerco di rispettare tutti. Sarà per un’altra volta per chi quest’anno non ha avuto la possibilità”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA