Angioni vs Nuzzi: “Mi vuole mandare una bomba?”/ Lui: “Ma siamo impazziti?””

- Alessandro Nidi

Lite tra Gianluigi Nuzzi e l’ex pm Angioni, che seguì le indagini su Denise Pipitone: “Se lei non è più sostituto procuratore, si faccia un esame di coscienza!”

Angioni nuzzi 640x300
Scontro Nuzzi-Angioni (Quarto Grado, 2021)

Momenti di profonda tensione si sono vissuti nella serata di oggi, venerdì 28 maggio 2021, nello studio televisivo di “Quarto Grado”, trasmissione in onda su Rete 4 e condotta da Gianluigi Nuzzi, quest’ultimo protagonista di uno scontro a distanza con l’ex pm Angioni, che ha seguito in passato il caso Denise Pipitone. Tutto è nato in seguito a una domanda che il presentatore ha rivolto all’ospite, presente in collegamento audiovisivo: “Ma lei, dottoressa Angioni, esercita ancora le funzioni giudiziarie come pubblico ministero?”.

Un interrogativo a cui la donna ha cercato di glissare, dicendo: “No, non ho più lavorato in Questura dopo che ho seguito il caso Denise”. A quel punto, Nuzzi le ha domandato dove lavori attualmente e, di fronte a questo quesito, la dottoressa Angioni ha fornito una risposta che ha letteralmente gelato lo studio: “Perché lo vuole sapere? Mi vuole mandare una bomba?. Parole accompagnate da una risata ironica finale, ma che non sono state accolte positivamente dal conduttore di “Quarto Grado”, che ha scelto di rispondere a tono all’ex pm.

LITE ANGIONI-NUZZI, LUI: “SI FACCIA UN ESAME DI COSCIENZA”

Gianluigi Nuzzi, a quel punto, ha replicato così: “Sta scherzando? Io una battuta così non la farei mai! Ma perché dovrei mandarle una bomba… Ma siamo impazziti?”. A quel punto, la dottoressa Angioni, che nel frattempo ha rivelato di essere giudice del lavoro, ha provato a distogliere l’attenzione da quell’uscita decisamente poco felice, dicendo che sentendo solo le voci in cuffia e non disponendo di uno schermo per seguire la trasmissione, non riusciva a capire chi stesse parlando. Poco dopo, però, di fronte a una critica mossa nei suoi confronti dagli opinionisti in studio, l’ex pm ha sbottato: “Non ho capito se il fine che vi proponete con questo programma sia quello di cercare la bambina mettendo insieme gli elementi oppure demolire tutte le cose che ho detto nelle trasmissioni precedenti”. Apriti cielo: Nuzzi, inviperito, ha gridato che “trasmissioni come la nostra si fanno perché qualcuno ha sbagliato e depistato e perché nessuno ha alzato la voce. Se lei non fa più il sostituto procuratore ,deve farsi forse un esame di coscienza!”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA