Antonio Russo scomparso da Messina/ Telefonata alla moglie “qui non puoi trovarmi”

- Emanuela Longo

Antonio Russo, 78enne scomparso dalla provincia di Messina: la drammatica telefonata alla moglie Anna. Il caso a Chi l’ha visto

antonio russo chi lha visto
Antonio Russo, Chi l'ha visto

Continua il giallo di Antonio Russo, l’uomo di 78 anni scomparso lo scorso 29 novembre da Terme Vigliatore, frazione Marchesana (Messina). Alla moglie Anna, raggiunta dalla trasmissione Chi l’ha visto, continuano a restare ancora tante domande. Antonio è stato impiegato per una vita intera in un ristorante in Svizzera, come ricorda la moglie Anna. I due si sono sposati un anno fa e hanno scelto insieme la casa dove andare a vivere, vicino mare in provincia di Messina. Dopo 43 anni trascorsi in Svizzera nel 2004 Antonio torna in Sicilia ma si accorge di essere solo. Poi incontra Anna, una donna con tre figli ed inizia a prendersi cura di lui non come un marito ma come il quarto figlio. “L’ho curato cuore e tanto amore”, dice oggi Anna, grazie alla quale Antonio riscopre sentimenti che credeva di aver perduto. Oggi la donna è però disperata e tutto in casa è rimasto intatto come nel giorno della sparizione. Ma cosa è successo? A raccontarlo è Pina, una figlia di Anna: mamma e figlia vanno a buttare i rifiuti all’isola ecologica ma dopo 40 minuti, di ritorno a casa, di Antonio non vi è più traccia. L’uomo è stato inquadrato da una telecamera proprio davanti casa senza portare nulla con sé, compresi cappotto, chiavi dell’auto, documenti e medicine.

ANTONIO RUSSO SCOMPARSO DA MESSINA: LA STRANA TELEFONATA ALLA MOGLIE

Antonio Russo si sarebbe recato verso il mare, il primo posto dove Anna lo va prontamente a cercare dopo la sua sparizione, ma senza trovarlo. Mamma e figlia provano a contattarlo al telefono che però risulta irraggiungibile. Solo verso sera sarebbe stato lui a chiamare. L’uomo alla moglie avrebbe detto di andarlo a prendere indicandole il posto. “La sua voce sembrava prima discreta poi sembrava volesse piangere”, ha dichiarato Anna. “Mi ha detto sono intrappolato, come posso fare per liberarmi, aspettami! Dove sono io tu non mi puoi trovare”, le avrebbe ancora detto. Ma perchè si sarebbe infilato in un posto pericoloso dal quale non sarebbe stato semplice uscirne? E’ possibile che Antonio abbia lasciato la strada inoltrandosi nei campi per espletare i suoi bisogni? Dopo la drammatica telefonata alla moglie, non avrebbe più risposto al telefono. La donna si è recata dai carabinieri ma dalle ricerche con elicotteri e cani molecolari non sarebbe emerso nulla. Dove si trova? Il suo vecchio cellulare viene localizzato dai carabinieri tra le campagne tra Rodì, Milici e Castroreale ma non è ancora stato trovato. Un testimone lo avrebbe visto sulla strada che porta a Rodì proprio il giorno della sparizione.



© RIPRODUZIONE RISERVATA