Azzolina: “Rifarei tutto, anche banchi a rotelle”/ “Campagna squallida sulla scuola”

- Carmine Massimo Balsamo

Lucia Azzolina difende il suo operato e rivela: “Mi sto riappropriando della mia vita, mangio anche di più, perché avevo perso tanti chili”

azzolina
Lucia Azzolina, ministro dell'Istruzione (LaPresse, 2020)

«Se tornassi indietro rifarei esattamente quel che ho fatto. Si può sbagliare, è chiaro, solo chi non fa non sbaglia»: così Lucia Azzolina ai microfoni di Un giorno da pecora. L’ex ministro dell’Istruzione, tra i più criticati del Conte II, è tornato sull’esperienza al Miur e non ha fatto dietrofront, neanche sui tanto criticati banchi a rotelle

L’esponente del Movimento 5 Stelle ha ricordato che a giugno il Comitato tecnico scientifico «ha detto che per riaprire le scuole avremmo dovuto mantenere la distanza tra studenti, e che quindi i banchi singoli potevano dare una mano. E quindi abbiamo chiesto ai dirigenti scolastici che tipo di banchi volevano». Lucia Azzolina ha poi ricordato che i banchi a rotelle si utilizzano in Italia dal 2012 e anche nel resto d’Europa, accendendo i riflettori «sulla campagna squallida sulla scuola» portata avanti da altri.

LUCIA AZZOLINA: “MI STO RIAPPROPRIANDO DELLA MIA VITA”

Dopo aver parlato della sua esperienza al ministero dell’Istruzione, Lucia Azzolina ha parlato di temi un po’ più leggeri, spiegando che da quando è stata sostituita dal ministro Bianchi si sta riappropriando della sua vita: «Mangio anche di più, perché avevo perso tanti chili. Quanto? 4 chili, a causa dei tanti pasti che saltavo». Oltre alle critiche ricevute sul web, Lucia Azzolina ha anche fatto i conti con alcuni spasimanti: «C’è stato anche chi mi ha regalato un mazzo di 24 rose. Da un corteggiatore? Da diversi, anche da ex insegnanti». Poi una battuta sulle imitazioni di Maurizio Crozza: «Io adoro i comici. Mi ha regalato dei momenti più spensierati e qualche sorriso in un anno come questo. Maurizio è stato bravo a cogliere la mia storia, la storia di una persona semplice che ha fatto di sacrifici e di sogni da raggiungere».



© RIPRODUZIONE RISERVATA