Baby gang al femminile a Ferrara: rubati smartphone con spray urticante/ A capo una bambina di 11 anni

- Josephine Carinci

Una baby gang al femminile è stata fermata in treno, da Ferrara a Bologna: le ragazzine avevano messo a segno due rapine. La più piccola ha 11 anni

Auto della polizia (Foto: Pixabay) Auto della polizia (Foto: Pixabay)

Una baby gang tutta al femminile è stata fermata dalla squadra mobile di Ferrara. Le ragazzine, in “trasferta” a Bologna, avevano messo a segno due rapine, di cui una violenta, utilizzando lo spray urticante. A capo del gruppetto di teppiste, una bambina di 11 anni. Con lei, altre tre ragazzine di dodici e tredici anni: tutte, come spiega Il Resto del Carlino, sono residenti nel bolognese e sono sia italiane che italiane di seconda generazione. Le quattro, lo scorso lunedì mattina, si trovavano nella zona della stazione di Ferrara, quando hanno deciso di aggredire due vittime per rubare loro gli smartphone.

La prima ad essere stata rapinata è una studentessa ventunenne, avvicinata con una scusa nella zona delle mura: la giovane è stata colpita con degli schiaffi e poi messa ko con lo spray urticante, che le è stato spruzzato in faccia da una delle bambine. Nel frattempo le altre le hanno rubato il cellulare. La seconda vittima, sempre donna, è stata invece accerchiata e derubata dello smartphone nel parco Coletta spiega TgCom24.

Le ragazzine presto identificate

Subito dopo aver messo a segno i colpi, le ragazzine della baby gang si sono dileguate, salendo su un treno diretto a Bologna, dove risultano residenti, come spiega Il Resto del Carlino. Una delle vittime, però, aveva già avvertito la polizia e nel giro di pochissimo, grazie ai video dell’impianto di sorveglianza della zona dove gli smartphone sono stati rubati dalle quattro, gli agenti sono riusciti a individuare le giovanissime e a localizzarle. Le ragazzine erano già sul regionale, dove sono state bloccate dalla Polfer e identificate.

Come spiega TgCom24, le teppiste avevano con loro i telefoni rubati. La Procura dei minori è stata immediatamente informata dall’accaduto benché le ragazzine non siano imputabili, avendo meno di 14 anni. Sono state poi riaffidate ai genitori. Sarebbe proprio la più piccola, la bambina di 11 anni, la leader del gruppo. Lei, secondo quanto riporta l’Ansa, sarebbe dunque la leader della baby gang che ha messo a segno i furti degli smartphone nella zona parco Coletta di Ferrara.







© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultime notizie di Cronaca Nera

Ultime notizie