Blanco/ “Mio padre orgoglioso di me è la cosa più bella che ci sia”

- Jacopo D'Antuono

Blanco ancora commosso dopo l’apparizione all’Olimpico nell’intervallo di Roma Shakthar: “Mio padre orgoglioso di me è la cosa più bella che ci sia”

blanco concerto radio italia 640x300
Blanco al concerto di Radio Italia Live

Blanco, esperienza indimenticabile all’Olimpico: “Fino a due anni fa ero in pizzeria”

Momento d’oro per Blanco, ancora gasato dall’esperienza dei giorni scorsi all’Olimpico, dove si è esibito davanti a 65.000 spettatori durante l’intervallo della partita di calcio Roma Shakhtar. Un evento indimenticabile per il cantante, che tra le altre cose è anche un grande tifoso giallorosso. E’ stata un’emozione indescrivibile per l’artista classe 2003, in grado di emozionare e far ballare migliaia di persone.

In molti si sono chiesti perché Blanco non abbia fatto un tour negli stadi, considerando la sua capacità di tenere il palco. Ad ogni modo le fortunate esibizioni all’Ippodromo delle Capannelle, nelle scorse settimane, sono state un assaggio straordinario, impreziosito appunto dal debutto all’Olimpico. “Fino a 2 anni fa lavoravo in pizzeria e non mi sarei mai immaginato tutto questo…”, ha commentato emozionato Blanco dopo il bagno di folla.

Blanco, la dedica al padre dopo il bagno di folla romano

“E’ proprio vero a volte bisogna lasciare tutto e seguire il proprio sogno”, ha scritto su Instagram il giovane artista. “Mi dovevo far perdonare tante cose da mio padre e oggi vederlo orgoglioso di me è la cosa più bella che ci sia. 64 mila persone in due giorni: incredibile, magico, assurdo”, ha aggiunto il ragazzo, strappando like e cuoricini. Curioso il fatto che in passato Blanco abbia giocato per diversi anni con le giovanili della Feralpisalò e successivamente nel Vighenzi, dove è stato anche capitano. Se la carriera da calciatore non è sbocciata, quella da cantante invece è esplosa e sembra destinata a raggiungere vette sempre più alte.







© RIPRODUZIONE RISERVATA