Bollettino vaccini covid oggi 26 maggio/ 635mila quarte dosi somministrate

- Davide Giancristofaro Alberti

Bollettino vaccini covid oggi 26 maggio 2022: nelle ultime ore le quarte dosi sono salite a quota ***. Scopriamo tutti gli aggiornamenti odierni

Hub vaccini per profughi Ucraina
Roma Termini, Hub vaccini per profughi Ucraina (LaPresse, 2022)

Puntuale dopo le ore 6:00 di oggi, giovedì 26 maggio 2022, è stato pubblicato il nuovo bollettino vaccini anti covid, il consueto aggiornamento sui numeri riguardanti la campagna vaccinale di massa che ricordiamo, è scattata il 27 dicembre di due anni fa, praticamente 18 mesi fa. Prosegue la lenta somministrazione delle dosi, con il numero totale di inoculazioni che si è portato a quota 137.6 milioni, circa 50mila somministrazioni in più rispetto al dato contenuto nel bollettino vaccini covid di ieri.

Le quarte dosi, invece, sono giunte a quota 635mila, con il secondo booster destinato a fragili e anziani che per ora non sembra voler ingranare, e sono ferme anche le terze dosi, oggi a quota 39.5 milioni, pari all’82.90 per cento del totale dei vaccinabili. Stessa situazione di immobilità infine per quanto riguarda gli italiani immunizzati, coloro che hanno completato il primo ciclo vaccinale, e quelli con una sola dose, rispettivamente a quota 48.6 e 49.3 milioni.

BOLLETTINO VACCINI COVID OGGI 26 MAGGIO: LE PAROLE DI D’AMATO

Le quarte dosi quindi non decollano, ma la sensazione è che si vada verso una nuova somministrazione di massa a partire dal prossimo autunno, quando con grande probabilità il covid tornerà a farsi sentire, così come è tipico dei virus respiratori, e quando nel contempo ci saranno anche nuovi vaccini aggiornati, in grado di contrastare le ultime varianti, a cominciare da Omicron.

Un’ipotesi paventata da numerosi addetti ai lavori nelle ultime settimane, fra cui anche l’assessore alla regione Lazio, Alessio D’Amato, che uscendo ieri allo scoperto, così come si legge su Skytg24.it, ha spiegato: “Dobbiamo accelerare con la quarta dose agli over 80, che non va ritardata perché fatta adesso può mettere in sicurezza fino all’autunno, quindi attendiamo i vaccini aggiornati e ciò che verrà deciso rispetto a un richiamo che penso debba essere generalizzato“. Ricordiamo che il primo sostenitore di una quarta dosi generalizzata è Anthony Fauci, virologo di fama mondiale e consulente della Casa Bianca.







© RIPRODUZIONE RISERVATA