CINEMA/ The Road: la difficile “strada” di McCarthy conquista Venezia, ma non i distributori

- Beppe Musicco

È curioso il destino di The Road (La strada), il film di John Hillcoat tratto dal romanzo di Cormac McCarthy. Cosi BEPPE MUSICCO commenta la tortuosa distribuzione che l’ultimo film ispirato dallo scrittore americano ha subito

theroadR375_21set09

È curioso il destino di The Road (La strada), il film di John Hillcoat tratto dal romanzo di Cormac McCarthy. McCarthy è uno dei maggiori scrittori viventi. Ha legioni di lettori in America, in Europa e anche nel resto del mondo. Per The Road si è meritato il premio Pulitzer, forse il massimo riconoscimento, (Nobel escluso) cui può aspirare uno scrittore americano. Il film tratto da un altro suo romanzo di successo, No Country for Old Men (Non è un paese per vecchi), è stato diretto dai fratelli Coen, due registi che scelgono con grande cura i titoli da mettere in scena. Con un cast calibratissimo, nel quale spiccavano Javier Bardem (nel ruolo di un killer psicopatico) e Tommy Lee Jones (nelle vesti di un disincantato sceriffo), il film ha suscitato un enorme interesse in tutto il pubblico e ha vinto quattro pesantissimi Oscar nel 2007: miglior film, miglior regia, miglior sceneggiatura e miglior interprete non protagonista a Bardem. Con queste premesse, la realizzazione di The Road (costato 20 milioni di dollari, una cifra tutto sommato bassa per gli standard di Hollywood) e la sua immissione sul mercato avrebbero dovuto incontrare ben poche difficoltà. Invece non è stato così. Il film, interpretato da Viggo Mortensen, Charlize Theron e il piccolo Kodi Smit-McPhee doveva uscire nel 2008 negli Stati Uniti, ma gli americani lo vedranno solo alla fine di quest’anno. In Italia il film è stato presentato all’ultima Mostra di Venezia, suscitando l’entusiasmo della critica e del pubblico. Storia difficile, post-apocalittica: un padre e un figlio sono in viaggio a piedi cercando di arrivare al mare, in un’America devastata da un cataclisma, di cui non sappiamo l’origine. Tutto sembra morto: gli alberi, la vegetazione, gli animali. L’unica sussistenza per i pochi rimasti che ancora vogliono vivere è nella ricerca di qualche scatoletta ancora intonsa o, come per alcuni gruppi ormai degenerati, il cannibalismo. In questo panorama terrificante, il padre cerca di conservare la propria dignità e umanità per trasmetterla al figlio. È una storia dura e bellissima, che non lascia indifferenti, e non si capiscono le perplessità delle case di distribuzione: in Italia nessuno ancora si è fatto avanti per acquistarlo e distribuirlo. Possiamo solo sperare che il probabile successo oltre oceano convinca anche i potenziali “buyer” italiani.

Guarda il trailer ufficiale di The Road, lungometraggio basato sull’omonimo romanzo di Cormac McCarthy. Il film, interpretato da Viggo Mortensen, Charlize Theron e il piccolo Kodi Smit-McPhee doveva uscire nel 2008 negli Stati Uniti, ma gli americani lo vedranno solo alla fine di quest’anno. In Italia il film è stato presentato all’ultima Mostra di Venezia, suscitando l’entusiasmo della critica e del pubblico. Ma ha avuto non pochi problemi con la distribuzione che è avvenuta in ritardo di un anno rispetto a quanto previsto dai produttori. Fenomeno strano considerando il successo planetario di cui ha goduto il precedente film basato su una storia dell’autore americano, Non è un Paese per vecchi.





© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori

Ultime notizie