AC MILAN/ Morto Claudio Lippi, il ricordo dei colleghi

- La Redazione

Ha colpito in modo scioccante la notizia dell’improvvisa morte di Claudio Lippi: il mondo del web sta commentando in questi minuti con messaggi di cordoglio da parte di tifosi e appassionati

CurvaMilan
(INFOPHOTO)

Profondo cordoglio per la morte di Claudio Lippi. Il giornalista, 42 anni, era un volto e una voce storica di Milan Channel, il canale tematico della società rossonera; eravamo abituato a vederlo in studio, o a sentirlo commentare le partite della sua squadra del cuore insieme ai colleghi e amici Mauro Suma e Carlo Pellegatti. Una morte improvvisa, che ha lasciato sgomenti tifosi e non. In questi primi minuti viene ricordato come un uomo posato: basta andare su Twitter per scoprire tanti messaggi di affetto nei suoi confronti. “Sempre allegro, mai serio e banale”, dice un tifoso rossonero. “Ciao Claudio, da un interista che stimava il tuo lavoro e la tua educazione”, un altro di fede diversa: Claudio Lippi grazie alla sua professionalità e al suo entusiasmo aveva colpito tutti. “Una notizia davvero terribile”, e ancora “Sono senza parole”. “Seguiremo sempre il nostro Milan con il sorriso sulle labbra anche per te”, scrive un altro tifoso rossonero, probabilmente raccogliendo quello che è il pensiero di tutti i sostenitori della squadra. Lo ricordano anche gli “avversari”: “L’area comunicazione del Genoa CFC ricorda con affetto il giornalista Claudio Lippi”, recita il Twitter ufficiale della società rossonera. Ilsussidiario.net ha raggiunto il giornalista di 7 Gold Tiziano Crudeli, anche lui volto storico per tutti i tifosi e non solo; comprensibilmente ha declinato ogni commento, dicendosi affranto e con il morale sotto i tacchi. Ancora una volta, cogliamo l’occasione per unirci al cordoglio di amici e familiiari per la scomparsa del collega Claudio Lippi.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori