Diretta/ Golden Gala Roma 2016 streaming video Rai.tv, programma e orari: Italia seconda nella 4×100 uomini (atletica, oggi 2 Giugno)

- La Redazione

Diretta Golden Gala 2016 streaming video Rai.tv, programma e orari: come seguire le gare del meeting di Diamond League di atletica leggera (oggi giovedì 2 giugno 2016)

Olimpicocurvato
Foto Infophoto

Finale con il botto per il Golden Gala Roma 2016. Nella gara più attesa della serata, i 100 metri uomini, Justin Gatlin si prende la vittoria in 9’’93 confermando un ottimo stato di forma, tanto da firmare per un solo centesimo il suo primato stagionale. Vittoria proprio di un centesimo su Ameer Webb: il connazionale di Gatlin è la vera rivelazione della gara, correndo 9 centesimi sotto il suo primato personale; al terzo posto l’altro corridore sotto i 10 secondi (9’’99), il francese Jimmy Vicaut. Nella 4×100 donne vittoria per l’Ucraina in 43’’64, 18 centesimi meglio della Polonia mentre c’è una bella soddisfazione anche per l’Italia che chiude in 44’’05 con il terzo tempo (hanno corso Draisci, Siragusa, Bongiorni e Hooper) davanti a Spagna, Olanda e l’Under 20 dell’Italia (Dosso, Bonicalza, Niotta e Oki) che ha ottenuto il tempo di 44’’95. Secondo posto invece per l’Italia nella 4×100 uomini: Ferraro, Desalu, Manenti e Cattaneo hanno corso in 38’’81, subendo 37 centesimi di ritardo dall’Olanda ma piazzandosi per soli 6 centesimi davanti alla Polonia. La nostra selezione Under 20 (Pettorossi, Fornasari, Federici e Tortu) ha ottenuto il sesto posto correndo in 40’’19.

Prosegue il programma al Golden Gala Roma 2016: ormai mancano poche gare per chiudere la serata di atletica nella capitale. Bella la gara dei 110 ostacoli maschili: la vittoria, in 13’’22, è andata allo spagnolo Orlando Ortega che ha preceduto per 7 centesimi il francese Pascal Martinot-Lagarde (personale stagionale) e il britannico Andrew Pozzi (13’’37). Niente da fare i due italiani presenti in gara: sesto posto per Emanuele Abate in 13’’83, settimo per Lorenzo Perini in 13’’90. Gli azzurri sono stati peraltro gli ultimi a tagliare il traguardo: nel finale infatti hanno subito una brutta caduta, inciampando nei loro ostacoli, il francese Dimitri Bascou e il cubano Yordan O’Farrill. Elaine Thompson ha invece vinto la gara B dei 100 metri femminili: la giamaicana ha volato in 10’’87 mettendo a segno il suo miglior tempo stagionale ed eguagliando il suo personale, precedendo le due americane English Gardner (10’’92) e Barbara Pierre (11’’13). Restano ora da chiudere le competizioni nel salto in alto e salto in lungo maschile, poi ci saranno le 4×100 (sia uomini che donne); nel salto in alto Gianmarco Tamberi ha ottenuto il terzo posto saltando la miglior misura stagionale a , come il britannico Robbie Grabarz che però ha un errore in meno a 2.27 e 2.30. La vittoria è andata a Bohdan Bondarenko, che al secondo tentativo ha superato i stabilendo il primato stagionale; il suo personale è a 2.41, difficile che ci possa arrivare stasera (intanto ha deciso per 2.37).

Il Golden Gala Roma 2016 sta vivendo le sue ultime battute. Da segnalare tra le gare concluse quella del salto con l’asta femminile: vittoria per la greca Katerina Stefanidi che ha saltato la misura di 4,75 impiegando meno tentativi della connazionale Nikoleta Kiriakopoulou, lei pure a 4,75. Terza la cubana Yarisley Silva (4,60), niente da fare invece per Sonia Malavisi che si è posizionata al nono posto con un 4,25. Per la Stefanidi il 4,75 rappresenta il primato personale eguagliato, lo ha invece superato Wilma Murto (Finlandia) che però ha saltato 4,35 classificandosi in ottava posizione. Vittoria significativa negli 800 metri femminili per Caster Semenya: la sudafricana aveva destato grande scalpore vincendo l’oro mondiale nel 2009, quando era stata accusata di essere un uomo sotto le mentite spoglie di una donna (gli esami avevano confermato come la Semenya potesse gareggiare con le donne, ma non ne è mai stato reso noto l’esito). Oggi per la sudafricana vittoria agevole in , che eguaglia il suo miglior tempo stagionale; al secondo posto Francine Niyonsaba in 1’57’’74. Conclusa anche la gara dei 5000 metri femminili con la vittoria dell’etiope Almaz Ayana in 14’12’’59, che rappresenta il nuovo primato mondiale stagionale e il miglior tempo mai ottenuto dall’atleta. Seconda posizione, con oltre 21 secondi di ritardo, per la kenyota Mercy Cherono, sul podio la sua connazionale Viola Jelagat Kibiwot.

Il Golden Gala 2016, quinto meeting della Diamond League 2016 di atletica leggera allo stadio Olimpico di Roma, sta per entrare nella sua fase culminante. Infatti a partire dalle ore 20.00 inizierà la successione di gare in pista: la prima saranno i 400 metri ostacoli donne alle ore 20.04, poi nell’ordine avremo anche i 200 maschili, gli 800 femminili, i 400 maschili, i 5000 femminili, i 110 ostacoli maschili, i 1500 maschili, i 100 femminili, i 100 maschili, i 3000 siepi maschili, i 100 femminili riservati agli atleti paralimpici e per finire le staffette 4×100 femminili e maschili. Un elenco di gare che può far venire il mal di testa a leggerle sulla carta, ma che ci garantiranno emozioni e gerande spettacolo a ritmo continuo da qui alle 22.30 circa. Tutto questo senza dimenticare naturalmente che negli stessi orari saranno in corso anche le gare di lancio del giavellotto femminile, salto in alto maschile (con le stelle italiane Tamberi e Fassinotti) e salto in lungo maschile. Tra le gare già concluse invece possiamo aggiungere il salto triplo femminile, che come prevedibile ha visto la vittoria della colombiana Caterine Ibarguen con la misura di 14.78 metri davanti alla kazaka Olga Rypakova, seconda con la misura di 14.51. Terza la giamaicana Shanleka Thomas con 14.46.

Il Golden Gala 2016, quinto meeting della Diamond League 2016 di atletica leggera in corso di svolgimento allo stadio Olimpico di Roma, ci ha già regalato alcuni risultati definitivi. Ad esempio, la gara di lancio del disco maschile è stata vinta dal polacco Robert Urbanek con la misura di 65.00 metri, davanti al sudafricano Victor Hogan che ha ottenuto la misura di 64.03 in occasione del suo miglior lancio e dunque si è classificato secondo. Terzo posto per l’uomo forse più atteso, il tedesco Robert Harting con 63.96 metri. Completato anche il getto del peso femminile, che ha visto la vittoria della campionessa più attesa di questa specialità, cioè la neozelandese Valerie Adams, che ha ottenuto la sua migliore misura stagionale con 19.69 metri. Secondo posto per l’ungherese Anita Marton con la misura di 18.98 metri, terzo posto per la bielorussa Aliona Dubitskaya che, lanciando a 18.38 metri, ha anch’ella ottenuto la propria migliore prestazione stagionale. Ma il meglio deve ancora venire: lo spettacolo continua!

Il Golden Gala 2016 sta entrando nel vivo. La grande serata di atletica leggera allo stadio Olimpico di Roma è già iniziata con alcune gare delle categorie master ma anche con la prima gara valida per la Diamond League. Infatti è già in corso la competizione di lancio del disco maschile, mentre fra pochi minuti (alle ore 18.25) avrà inizio un altro concorso, il getto del peso femminile. Intanto in pedana si susseguiranno le gare dei Master oppure degli Under 20 (giovani o maturi, c’è spazio per tutti) e alle ore 18.50 avrà inizio anche il salto triplo femminile. Insomma, la serata sta decisamente entrando nel vivo, anche se naturalmente il top sarà dalle ore 20.00 in poi, quando avranno inizio anche le gare in pista e i concorsi saranno arrivati alle loro fasi decisive. Nel segno del ricordo dell’indimenticabile Pietro Mennea, che lo spettacolo abbia inizio!

Il Golden Gala 2016 ci regalerà una ricchissima serata di atletica leggera dallo stadio Olimpico di Roma con le gare valide per la quinta tappa della Diamond League di quest’anno. Andiamo allora a fare adesso una breve panoramica delle principali stelle straniere che arricchiranno la serata: partiamo dalla gara sempre più attesa, cioè i 100 metri maschili, che vedranno grande favorito Justin Gatlin, il quale a Roma vanta una grande tradizione avendo sempre vinto nelle quattro precedenti partecipazioni (l’anno scorso con un eccellente 9″75). Nei 400 metri ci sarà il debutto internazionale stagionale per il campione del Mondo in carica, il sudafricano Wayde Van Niekerk, che tra l’altro ha antenati italiani da parte di madre e quindi avrà una motivazione in più per fare bene all’Olimpico. Tra le donne scegliamo invece tre stelle: la colombiana Caterine Ibarguen, campionessa del mondo di salto triplo sia nel 2013 sia nel 2015, imbattuta da 33 gare, cioè dall’argento alle Olimpiadi di Londra che naturalmente a Rio vorrà tramutare in oro; sugli 800 metri la sempre discussa sudafricana Caster Semenya, che quest’anno è tornata sui suoi migliori livelli; infine l’etiope Almaz Ayana, che sui 5000 metri potrebbe andare all’assalto del record del Mondo. Ne vedremo delle belle…

Andiamo a vedere il programma ufficiale del Golden Gala che all’interno dello Stadio Olimpico di Roma regalerà sicuramente tanto spettacolo. Alle 16:45 si partirà con il Disco Uomini, con il tedesco Harting che torna nella competizione, poi sarà la volta della 800 metri femminile, con la attesissima Marta Zenoni che questa volta malgrado la sua giovane età avrà la possibilità di correre a ritmi davvero elevati. Il momento più importante comincerà intorno alle 20:10, quando prenderà il via il salto in alto con Gianmarco Tamberi e Marco Fassinotti che contenderanno il titolo a Mutaz Barshim e Bohdan Bondarenko. Alle 20:45 invece scenderà in pista all’Olimpico di Roma Almaz Ayana, impegnata nei 500 metri, che terrà in tensione tutti gli spettatori sugli spalti. Dalle 21:35 invece cominceranno i 100 metri maschili ed i 3000 siepi, la grande atletica mondiale della Diamond League è l’evento più importante dell’anno.

Questo pomeriggio allo stadio Olimpico di Roma scenderanno in pista gli atleti dell’atletica leggera che si sfideranno soprattutto nella categoria di salto in alto. Il più atteso è senza dubbio Gianmarco Tamberi, fresco del titolo mondiale indoor che darà grande prova di forza considerando che vuole festeggiare il compleanno di ieri, quando ha spento ventiquattro candeline. “Sono 24 anni e 0 giorni, potrei farmi un bel regalo, magari un 2.40. Sono andato molto vicino a questa cifra quest’inverno, ho il rammarico di non aver centrato questo obiettivo. Ora vorrei tornare oltre i 2.30, magari all’Olimpico sotto la curva Sud” commenta Tamberi. Non ci sarà solo lui visto che questo pomeriggio si sfideranno anche l’ucraino Bohdan Bondarenko, Mutaz Barshin e Marco Fassinotti. Un vero e proprio banco di prova in vista delle Olimpiadi di Rio: tutti i fari saranno puntati su Roma, il Golden Gala è l’evento più atteso.

Oggi giovedì 2 giugno 2016 è il giorno del Golden Gala 2016, edizione numero 36 del meeting di atletica leggera in diretta dallo stadio Olimpico di Roma, che ospita l’appuntamento più importante dell’anno in Italia con le stelle dell’atletica leggera, che per la terza volta consecutiva è intitolato alla memoria di Pietro Mennea, il campione olimpico dei 200 metri a Mosca 1980 nonché detentore per 17 anni del record del Mondo sulla stessa distanza. Nato nel 1980 per volontà di primo Nebiolo, che ebbe l’intuizione di organizzare un grande meeting di atletica a Roma con la partecipazione anche degli atleti statunitensi e delle altre Nazioni che quell’anno boicottarono le Olimpiadi di Mosca, è ormai un appuntamento irrinunciabile. Si tratta anche del quinto meeting della Diamond League 2016, il circuito che come ogni anno raccoglie tutti gli appuntamenti più importanti della grande atletica, che in questo 2016 è logicamente tutta proiettata sulla preparazione dei Giochi di Rio de Janeiro 2016.

Il programma sarà come di consueto ricchissimo di grandi eventi, in particolare le 16 gare che saranno valide per la Diamond League, ma è innegabile il fatto che l’attesa si concentrerà soprattutto sul salto in alto maschile, anche se purtroppo la pedana dello stadio Olimpico presumibilmente sarà bagnata, dal momento che le previsioni meteo sono sfavorevoli. L’appuntamento è comunque per le ore 20.10, quando avrà inizio la gara che metterà di fronte le due grandi speranze italiane, cioè il campione del Mondo indoor Gianmarco Tamberi e Marco Fassinotti, con alcuni dei più forti saltatori in alto a livello internazionale, su tutti il qatarino Mutaz Essa Barshim e l’ucraino Bohdan Bondarenko. In particolare Tamberi, probabilmente la nostra più grande speranza di medaglia in atletica ai Giochi al pari del non molto amato marciatore Alex Schwazer, ha saputo diventare un personaggio anche al di fuori del mondo dell’atletica leggera (vedi la barba rasata a metà) e vorrà pure festeggiare i 24 anni compiuti ieri.

Appuntamento con il Golden Gala 2016 in diretta tv dalle ore 20.00 su Rai Sport 1 (canale numero 57 del telecomando, oppure 5057 della piattaforma satellitare Sky), poi dalle ore 21.00 si potrà seguire il meeting di Roma anche in simulcast su Rai Tre per vivere una grande serata di atletica in chiaro. Per chi non potesse mettersi davanti ad un televisore, appuntamento invece con la diretta streaming video disponibile gratuitamente su www.rai.tv, il sito Internet della tv di Stato. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori