Diretta / Salto triplo atletica con Dariya Derkach: streaming video Rai.tv, risultato live (Olimpiadi Rio 2016, 13 agosto)

- La Redazione

Diretta Atletica leggera: qualificazioni salto triplo, in gara l’atleta italiana Dariya Derkach. Streaming video su Rai.tv. Ultime notizie Olimpiadi Rio 2016, 13 agosto

Olimpiadi_Rio2016_Scritta_R439
(LaPresse)

Le qualificazioni del salto triplo femminile di atletica leggera alle Olimpiadi di Rio de Janeiro 2016 andranno in scena a partire da oggi sabato 13 agosto 2016 alle ore 14.40 italiane. Un’atleta ucraina naturalizzata italiana, Dariya Derkach, sarà presente ai nastri di partenza con un personale di 13 metri e 92 centimetri che andrà ritoccato di molto per sperare in un risultato significativo, visto che le medaglie Olimpiche in questa prova solitamente si ottengono dai 15 metri in su. La Derkach si presenta comunque da buona promessa dell’atletica italiana, con due argenti Under 23 agli Europei e ai Giochi del Mediterraneo. Certo per le medaglie si combatterà ad altri livelli, considerando le prestazioni della favorita numero uno, la colombiana Caterine Ibarguen che dopo l’oro Mondiale di Shanghai dello scorso anno ed il primato personale fissato a 15 metri e 31 centimetri, vuole prendersi quell’oro Olimpico che le è sfuggiato a Londra contro Olga Rypakova, presente anche quest’anno ma accreditata non più di un bronzo a livello potenziale. La kazaka sembra destinata a combattere con Paraskeui Papachristou, in gara per la Grecia, per la terza piazza. Nel salto triplo femminile si preannuncia una gara dal grande ricambio generazionale, con la venezuelana Yulimar Rojas unica seria minaccia al dominio della Ibarguen, anche se il personale della venezuelana nel triplo è fissata a 15 metri e 2 centimetri, lontano rispetto all’esperienza e alla potenza che la Ibarguen può mettere in campo nelle gare che contano maggiormente. 

Sono tutte e tre in gara anche alle Olimpiadi di Rio de Janeiro 2016 le medagliate di Londra 2012 nel salto triplo femminile. Stiamo parlando della kazaka Olga Rypakova (oro), della colombiana Caterine Ibarguen (argento) e dell’ucraina Olga Saladucha (bronzo). A Pechino 2008 fu la camerunese Françoise Mbango Etone a salire sul gradino più alto del podio, davanti alla russa Tat’jana Lebedeva e alla greca Hrysopiyí Devetzí. Stesso podio quattro anni prima, con la Etone e la Devetzí furono rispettivamente oro e argento ad Atene 2004, con la Lebedeva che dovette accontentarsi della medaglia di bronzo. A Sidney 2000 Tat’jana Lebedeva conquistò l’argento per la Russia, dietro la vincitrice, la bulgara Tereza Marinova, e davanti alla medaglia di bronzo Olena Hovorova per l’Ucraina. Secondo i bookmaker, difficilmente l’oro sfuggirà alla Colombia in questa disciplina, con Caterine Ibarguen quotata da Snai 1.33 per la conquista della medaglia d’oro. C’è una voragine tra l’atleta favorita e le altre saltatrici in gare, nel mezzo della quale c’è un nome su tutti per la conquista dell’argento, quello della venezuelana Yulimar Rojas, quotata 5.00. Per il bronzo, le agenzie di scommesse vedono una lotta a due tra la greca Paraskeui Papachristou, quotata 14.00, e la kazaka Olga Rypakova, quotata 18.00. Accesso in finale obiettivo massimo per Liadagmis Povea, cubana quotata 30.00, per le giamaicane Kimberly Williams e Shanieka Tohmas e la portoghese Patricia Mamona, quotate 33.00, e per l’israeliana Hanna Minenko e l’americana Orji Keturah, quotate 40.00. L’azzurra Dariya Derkach è compresa nella quota ‘Altro’, fissata a 15.00.

Per seguire in diretta tv le qualificazioni del salto triplo femminile di atletica leggera alle Olimpiadi di Rio de Janeiro 2016, di oggi sabato 13 agosto 2016 alle ore 16.00 italiane, l’appuntamento è quello ormai consueto sulle reti Rai del digitale terrestre in chiaro, Rai 2, Rai Sport 1 e Rai Sport 2, che stanno trasmettendo le gare Olimpiche col segnale proposto in HD anche sul boquet satellitare di Sky, sui canali 226, 227 e 228. Da non dimenticare poi che il sito rai.tv sta offrendo in chiaro per tutti in diretta streaming video via internet le gare in maniera integrale, scegliendo dal meno fra tutte le discipline, qualificazioni e batterie comprese per ogni sport.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori