Diretta / Finale Italia-Stati Uniti pallanuoto (risultato finale 5-12) streaming video tv: Vincono gli Usa! Argento per l’Italia (Olimpiadi Rio 2016)

- La Redazione

Diretta Italia-Stati Uniti, pallanuoto femminile: info streaming video e tv sulla Rai. Risultato live della finale per la medaglia d’oro alle Olimpiadi di Rio 2016 oggi 19 agosto.

pallanuoto_femminile
Il Setterosa (Foto: LaPresse)

Gli Stati Uniti conquistano l’oro nella finale di pallanuoto femminile di queste Olimpiadi di Rio de Janeiro 2016 battendo l’Italia e Usa per 5-12. Nell’ultimo quarto gli Stati Uniti trovano subito il gol con Fischer e portandosi sul 10-4. Il Setterosa prova a rispondere subito ma la fortuna non assiste capitan Di Mario. Johnson sempre attenta para tutto. Poco dopo la stanchezza tra le nostre la fa da padrone. Radicchi regala un rigore e la classe ’98 Musselman non fallisce l’appuntamento con il gol. La giovane statunitense sfiora il gol poco dopo ma da breve distanza cicca la conclusione, graziando Giulia Gorlero. Dopo i due time out chiamati dai tecnici, l’Italia cerca di chiudere bene ma la neo entrata Hill chiude su Garibotti e Aiello. Niente da fare. A 40 secondi dallo scadere gli Usa trovano il 12esimo gol. Tania Di Mario infine sigla l’ultimo gol della sua carriera con un ottimo tiro dalla distanza. Il Setterosa conclude l’esperienza olimpionica di Rio de Janeiro ottenendo la medaglia d’argento.

Il terzo quarto della finale di pallanuoto femminile di queste Olimpiadi di Rio de Janeiro 2016 tra Italia e Usa si è chiuso sul parziale di 4-9. Fattal trova il secondo gol di giornata sorprendendo nuovamente le azzurre in zona M e portando il parziale sul 3-6. Le azzurre provano a rispondere velocizzando il ritmo. A farne le spese per le statunitense Fattal che viene espulsa. La superiorità numerica non viene però sfruttata con Emmolo che spara in pancia a Johnson sotto porta. Gol sbagliato, gol subito. Gli Usa trovano il massimo vantaggio dopo una sontuosa azione conclusa da Noshul. La reazione del Setterosa produce un penalty. Bianconi però sbaglia tirando centrale, addosso a Johnson. Le azzurre non mollano ma i tentativi dalla distanza confermano l’eccezionale prestazione di Johnson. Seidemann in contropiede porta il parziale sul 3-8. Emmolo a brava a beffare Johnson con un rimbalzo che inganna il portiere Usa. Nel finale di quarto arriva la risposta Usa: rete di Steffens.

Il secondo quarto della finale di pallanuoto femminile di queste Olimpiadi di Rio de Janeiro 2016 tra Italia e Usa si è chiuso sul parziale di 3-5. Dopo un primo quarto sfortunato le azzurre partono bene trovando subito il gol che accorcia le distanze grazie ancora a Federica Radicchi. Poco da fare però perchè gli Usa trovano subito il gol del 2-5 con Fattal. Le azzurre provano a rispondere impostano un possesso palla interessante ma la conclusione che segue viene neutralizzata da Johnson, autrice di una prova superlativa finora. La seconda parte del secondo quarto è condizionata da diversi falli che spezzano il ritmo. Cresce intanto la qualità del gioco azzurro in fase difensiva mentre in attacco i problemi persistono, almeno fino a questo momento. Nell’ultimo minuto Bianconi suona la carica. Ripartenza che proietta le azzurre in un 4 contro 3 finalizzato in maniera efficace. Gli Stati Uniti rispondono ma trovano solo una traversa.

Il primo quarto della finale di pallanuoto femminile di queste Olimpiadi di Rio de Janeiro 2016 tra Italia e Usa si è chiuso sul parziale di 1-4. Dopo aver ascoltato i rispettivi inni nazionali ed effettuato i consueti riti iniziali si va in vasca. Le statunitensi partono forte. Il primo possesso palla viene neutralizzato da un’ottima fase difensiva delle nostre azzurre ma il primo gol del match arriva poco dopo, grazie a Matthewson. Le azzurre non demordono e trovano subito il gol del pari con una staffilata dalla distanza di Federica Radicchi. Gli Usa reagiscono subito riportandosi in vantaggio. Il Setterosa non demorde ma la fortuna non lo assiste. Palo per Garibotti che poco dopo si vede salvare sulla linea da Johnson un altro tentativo. Le statunitensi non stanno a guardare e prendono in largo infilando per tre volte la porta azzurra. C’è ancora molto da giocare, la gara è apertissima.

La finale tra Italia-Stati Uniti di pallanuoto sta per cominciare: appuntamento con la medaglia doro alle Olimpiadi Rio 2016, traguardo raggiunto dal nostro Setterosa spera di raggiungere dopo cinque vittorie in altrettante partite dalla fase a gironi fino alla semifinale. Bravissime dunque le ragazze del commissario tecnico Fabio Conti, che però adesso sono chiamate ad affrontare un ostacolo durissimo, gli Usa, che sono in questi anni la squadra più forte in circolazione e vogliono confermare loro già vinto quattro anni fa a Londra. Daltronde è anche giusto così: per vincere loro olimpico, il traguardo più alto nella carriera di qualunque sportivo, ci sarà da battere le avversarie più difficili possibili. La veterana Tania Di Mario è lunica reduce dalloro di Atene 2004, attorno a lei una squadra con giocatrici in grande crescita quali ad esempio Arianna Garibotti, autrice di ben 5 gol nella semifinale contro la Russia. Di certo bisognerà mettere in acqua ogni goccia di energia, in una partita che si annuncia durissima e nella quale partire male come in semifinale potrebbe avere conseguenze letali. Adesso dunque non è più tempo per le parole, perché la finale di pallanuoto femminile Italia-Stati Uniti alle Olimpiadi Rio 2016 sta per cominciare!

la finale della pallanuoto femminile alle Olimpiadi Rio 2016. Il Setterosa ci arriva sullonda di un torneo perfetto, con cinque vittorie in altrettante partite giocate dai gironi alla semifinale: adesso però arriva la sfida più difficile contro gli Usa che sono la squadra campionessa olimpica e mondiale in carica. Il nostro commissario tecnico Fabio Conti non usa giri di parole: Gli Usa sono un incubo, ha affermato parlando con linviato della Gazzetta dello Sport. Larma per provare a battere le americane sarà alternare tutte le giocatrici a disposizione per reggere il ritmo infernale che certamente caratterizzerà la partita: Nel perimetro abbiamo diverse soluzioni e dobbiamo farle tamponare dal lato sbagliato, prosegue Conti, il quale tiene a ricordare che nel girone eliminatorio dei Mondiali 2015 vincemmo noi (10-9) e che finora non abbiamo sbagliato nulla a Rio. Insomma, gli Usa saranno giustamente favoriti, ma lItalia non parte spacciata: “Questa finale è una ragione di vita” è la chiusura di Conti, che proprio oggi festeggerà la panchina numero 200 come c.t. del Setterosa. Non c’è bisogno di dire quale regalo vorrebbe…

Si avvicina: lattesa per la finale della pallanuoto femminile alle Olimpiadi Rio 2016 cresce, aspettando le ore 20.30 spendiamo qualche parola per il simbolo del nostro Setterosa. Parliamo naturalmente di Tania Di Mario, lunica reduce dellItalia che conquistò la medaglia doro olimpica ad Atene 2004. Già allora Tania Di Mario era una giocatrice fondamentale del Setterosa: basterebbe dire che nel corso del torneo segnò 14 gol, ne fu il capocannoniere e fu eletta miglior giocatrice. Eppure, essere ancora in finale oggi vale forse ancora di più: nel 2004 Tania Di Mario era il giovane talento ciliegina sulla torta di una squadra fortissima, che stava vivendo un ciclo di successi leggendario; adesso Tania ha 37 anni, è naturalmente la capitana del nostro Setterosa e ha un ruolo fondamentale come carisma ed esperienza in una squadra come lItalia del c.t. Fabio Conti che ha letà media di 26,5 anni, ma è proprio Tania ad alzarla. Per il resto infatti cè Teresa Frassinetti che ha 30 anni, nessunaltra ragazza del gruppo supera i 27. Il futuro sarà ancora del Setterosa, ma per dare lassalto alloro nel presente di certo ci servirà una grande Tania Di Mario.

Ecco la finale per la medaglia doro per la pallanuoto femminile alle Olimpiadi di Rio 2016, in programma per oggi 19 agosto alle ore 20.30 secondo il fuso italiano. Il Setterosa di Fabio Conti è questa sera chiamato a scrivere una nuova pagina della storia della pallanuoto italiana, giungendo a una sorprendente finale per la medaglia più preziosa ai giochi olimpici di Rio de Janeiro. Dopo ben 12 anni dalloro di Atene 2004 le azzurre della pallanuoto hanno di nuovo loccasione di salire in vetta al mondo. Lunico ostacolo le temibili atlete degli Stati Uniti, protagoniste di un percorso davvero eccezionale in questi giochi brasiliani. Le statunitensi sono campionesse del Mondo in carica e non sono mai scese dal podio olimpico da quando la pallanuoto femminile rientra nel programma dei giochi. Dopo la sofferta sconfitta durante ledizione ateniese, questa sera le americane proveranno a lavare quella medaglia di bronzo vinta con una molto più preziosa.

Le atlete italiane sono state tra le grandi protagoniste di questo torneo di pallanuoto femminile alle Olimpiadi di Rio 2016: sempre imbattute, le ragazze di Conti hanno mostrato a tutto il mondo non solo il loro indiscusso talento ma soprattutto la loro grinte e la loro voglia di vincere, che le ha permesso di arrivare fino alla finalissima per la medaglia doro di questa sera. A rinforzare la loro energie vi è stato il caloroso affetto del pubblico brasiliano, che si è subito innamorato del nostro Setterosa. Le ragazze di Conti, chiaramente emozionante per questo traguardo hanno spesso speso parole di grande rispetto e ammirazione per le americane, loro avversarie, che hanno invece affrontato in percorso leggermente diverso rispetto alle azzurre mostrando uno stile di gioco davvero unico.

Prime nel girone B, gli Stati Uniti della pallanuoto femminile si è subito imposta come la favorita perla medaglia doro affermando fin dal primi turni eliminatori con risultati schiaccianti. Il loro stile di gioco molto aggressivo ha lasciato ben poco spazio alle avversarie che difficilmente sono riuscite ad andare sulla doppia cifra. Gioco molto tecnico e soprattutto molta strategia applicata con precisione assoluta hanno fatto di questa formazione unavversaria davvero pericolosa per l’Italia.

Alla vigilia di questa attesissima finale tra Italia e Stati Uniti i bookmakers ppurtroppo si sono espressi in maniera negativa sulle possibilità di vittoria dellItalia della pallanuoto femminile. Il portale di scommesse snai ha infatti esposto le quote per la vittoria degli Stati Uniti in questa finale di Rio 2016 fissandole a 1.15, mentre la vittoria del Setterosa è stata valutata a 7.75. Simile situazione anche per il protlate bwin, per il quale la quota delle statunitense è stata fissata a 1.10 mentre la valutazione dellItalia rimane a 9.00. Un pronostico che forse non tiene troppo conto della grinta che le ragazze di Conti hanno dimostrato in questi match, ma che sono fortemente influenzati dalla prestazione delle americane, che paiono davvero inarrestabili e non disposte a concedere nemmeno un minuto alle avversarie.

Ricordiamo che la finale per la medaglia doro tra Italia e Stati Uniti di pallanuoto femminile alle Olimpiadi di Rio 2016 sarà trasmessa in diretta tv sulla Rai: è ormai noto infatti che la tv di stato italiana si è assicurata i diritti per trasmettere in esclusiva gli appuntamenti olimpici di Rio 2016, ai quali ha riservato ben tre canali del proprio bouquet, ovvero Rai Due, Raisport 1 e Raisport 2, disponibili ai canali 2, 57 e 58 del digitale terrestre. Ricordiamo infine che la Rai ha messo a disposizione sul proprio portale www.rai.tv la diretta streaming video degli eventi brasiliani.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori