Probabili formazioni / Napoli Milan: Mertens riserva di lusso! Diretta tv, notizie live e orario (Serie A)

- Claudio Franceschini

Probabili formazioni Napoli Milan: diretta tv, orario, le ultime notizie live sugli schieramenti delle due squadre. Scontro tra ex: da una parte Ancelotti, dall’altra Reina e Higuain

Suso_Hysaj_Napoli_Milan_cross_lapresse_2018
Video Milan Napoli, quarti Coppa Italia (Foto LaPresse)

Napoli Milan è una partita tra due squadre che, come abbiamo già visto nelle probabili formazioni, hanno panchine lunghe e che possono risolvere le partite con costanza. Fabian Ruiz si deve ancora rivelare al nostro calcio, ma intanto l’intenzione del Napoli era quella di prendere una mezzala titolare e dunque ancora una volta i partenopei possono dire di avere un centrocampista aggiunto, che al momento si deve giocare il posto con Piotr Zielinski. Sicuramente fa effetto leggere il nome di Dries Mertens tra i calciatori a disposizione: il belga, sfruttando il doppio infortunio di Arkadiusz Milik, è diventato un bomber tra i più prolifici del nostro campionato e uno dei giocatori ai quali Maurizio Sarri non rinunciava mai. Oggi però in panchina c’è Carlo Ancelotti, che ha deciso di puntare innanzitutto su Milik; dunque Mertens si accomoda al fianco di calciatori come Amadou Diawara (che pare piacere molto al tecnico emiliano) e soprattutto Simone Verdi, fantastico a Bologna ma ora chiamato a ripetersi in una grande squadra. In più, tifosi e addetti ai lavori si chiedono se questa sarà la stagione in cui Adam Ounas riuscirà finalmente a prendersi una bella fetta di campo, dopo aver fatto solo intravedere il suo talento. (agg. di Claudio Franceschini)

IN ATTACCO

Studiando le probabili formazioni di Napoli Milan abbiamo già parlato di Gonzalo Higuain e di un altro ritorno al San Paolo; il Pipita di fatto ha preso il posto di Nikola Kalinic e André Silva nell’attacco rossonero, la società ha investito più che altro sul centrocampo e lascia all’argentino il compito di sobbarcarsi il peso del reparto. Di certo Higuain ha i numeri per segnare da solo più di quanto il croato e il portoghese abbiano fatto in coppia; dovrà essere aiutato dagli esterni del tridente, e qui bisogna dire che con la squalifica di Hakan Calhanoglu si aprono tante alternative. La prima riguarda l’avanzamento di Giacomo Bonaventura; la seconda quello di Diego Laxalt, che ha già dimostrato di poter giocare in questa posizione anche se forse perderebbe qualcosa in termini di progressione. La terza alternativa si chiama Fabio Borini: sembrava la preferita di Gattuso, in realtà al momento è la meno contemplata. A destra il posto è chiaramente di Suso, ma Samu Castillejo non è arrivato dal Villarreal per scaldare la panchina e dunque già da oggi si candida a mettere in crisi le scelte dell’allenatore, che dovrà essere eventualmente bravo a ritagliargli uno spazio senza dover necessariamente rinunciare alla qualità del suo numero 8. (agg. di Claudio Franceschini)

A CENTROCAMPO

Bella la lotta a centrocampo che presentiamo nelle probabili formazioni di Napoli Milan: Carlo Ancelotti sembra intenzionato a confermare Marek Hamsik come playmaker davanti alla difesa, anche se il primo esperimento non ha funzionato granchè la perseveranza rimane la chiave giusta. Potrebbe cambiare qualcosa sulle mezzali, ma in realtà negli ultimi giorni hanno ripreso quota le chance di Piotr Zielinski, rispetto a quelle di Fabian Ruiz che dunque si potrebbe dover accontentare di un’altra panchina. Nel Milan invece le scelte sembrano fissate: sicuramente ci saranno Franck Kessie e Lucas Biglia – che sono stati tra i più utilizzati lo scorso anno e continueranno a esserlo in questa stagione – Gennaro Gattuso deve invece valutare se avanzare Giacomo Bonaventura nel tridente offensivo. Se dovesse vincere questa soluzione, si aprirebbe un ballottaggio a due tra i due nuovi arrivati Diego Laxalt e Tiemoue Bakayoko (più indietro Andrea Bertolacci), ma la verità è che potrebbe essere l’uruguaiano a disimpegnarsi qualche passo avanti a Bonaventura, che rimane sempre la prima alternativa come interno di centrocampo perchè quella è la posizione nella quale si esprime al meglio. (agg. di Claudio Franceschini)

LA DIFESA

Due difese rodate si affrontano in Napoli Milan: vediamo nelle probabili formazioni che ben otto dei dieci nomi che dovrebbero partire titolari sono di giocatori che già nello scorso campionato erano stati titolari, ricordando che Mario Rui aveva preso il posto di Faouzi Ghoulam dopo l’infortunio dell’algerino. Le uniche due novità? Una per parte: il portiere del Napoli, indipendentemente da quale sarà e con Pepe Reina che torna al San Paolo da ex (ma andrà in panchina). A proposito: il ballottaggio tra Orestis Karnezis e David Ospina è interessante e non scontato, perchè settimana scorsa ha giocato il greco ma, ora che il colombiano ha iniziato ad allenarsi, Carlo Ancelotti potrebbe cambiare idea anche perchè sulla carta l’ex Arsenal è arrivato per fare il titolare. L’altra novità veste la maglia del Milan ed è Mattia Caldara: la Juventus lo ha lasciato un anno e mezzo a Bergamo, poi in un mese ha finalizzato il passaggio ai rossoneri per riprendersi Leonardo Bonucci. Il Milan è contento così: ha trovato un difensore giovane e che potrebbe formare una coppia devastante con Alessio Romagnoli, perdendo l’ex capitano che, al netto del rendimento sul campo, forse non era mai davvero entrato nel cuore dei tifosi. (agg. di Claudio Franceschini)

LE ULTIME NOTIZIE LIVE

Napoli Milan è il big match nella seconda giornata della Serie A 2018-2019: si gioca sabato 25 agosto alle ore 20:30 allo stadio San Paolo, e per i partenopei rappresenta una bella occasione per confermarsi a punteggio pieno, avendo eventualmente battuto due delle migliori formazioni del campionato (dopo il successo esterno sulla Lazio). Per il Milan si tratta dell’esordio ufficiale in stagione: i rossoneri non hanno giocato contro il Genoa perchè la partita è stata rinviata a causa della tragedia del ponte Morandi. Gennaro Gattuso dunque rivela per la prima volta i suoi nuovi rossoneri, e c’è grande attesa per una squadra rinnovata e rafforzata. Vediamo dunque in che modo i due allenatori potrebbero disporre i loro giocatori sul terreno di gioco, analizzando in maniera più approfondita le probabili formazioni di Napoli Milan.

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Napoli Milan non viene trasmessa in diretta tv: l’appuntamento infatti è su DAZN, seconda partita consecutiva per i partenopei sulla nuova piattaforma che, al costo di 9,99 euro al mese (gratis per gli abbonati Premium, con agevolazioni e sconti per i clienti Sky), è accessibile esclusivamente in diretta streaming video oppure avendo a disposizione una smart tv sulla quale scaricare l’applicazione – dovendo necessariamente essere collegati a internet.

PROBABILI FORMAZIONI NAPOLI MILAN

LE SCELTE DI ANCELOTTI

Il grande ex Carlo Ancelotti ha di fatto due soli dubbi: uno è il ballottaggio in mezzo al campo tra Zielinski, che ha giocato titolare la prima giornata, e Fabian Ruiz che era stato designato come mezzala sinistra al fianco di Hamsik, che invece dovrebbe essere confermato come regista. Il resto della squadra non cambia rispetto a quanto visto sabato scorso: aspettando Ghoulam, Mario Rui è ancora il terzino sinistro con Hysaj che agisce dall’altra parte, mentre in mezzo vanno Koulibaly e Raul Albiol che proteggono il portiere. A proposito: il secondo dubbio di Ancelotti è questo, perchè Ospina ha iniziato ad allenarsi con la squadra e potrebbe essere lanciato dal primo minuto, l’alternativa ovviamente rimane Karnezis. Allan giocherà come interno a destra; nel tridente offensivo fiducia rinnovata in Milik che ha subito trovato il gol, in questo momento il turnover non è ancora di casa e dunque spazio a Callejon sulla fascia destra e Lorenzo Insigne sulla sinistra, partita da ex per Simone Verdi che però dovrà sperare di avere un eventuale cameo nel secondo tempo, partendo dalla panchina.

I DUBBI DI GATTUSO

 Più punti di domanda aperti per Gattuso, che non potrà utilizzare Calhanoglu (squalificato) al pari di Andrea Conti e Strinic: a sinistra si apre l’interessante ballottaggio tra Ricardo Rodriguez e Diego Laxalt, a destra sicuro del posto Calabria con Caldara e Alessio Romagnoli che giocano davanti a Gigio Donnarumma, favorito sull’ex Pepe Reina. L’altro ex Napoli è naturalmente Higuain, che comanderà l’attacco: al fianco del Pipita sicuro Suso, mentre a sinistra Borini appare in vantaggio su Castillejo che dà il meglio di sè dall’altra parte (difficile però che il già citato Suso cambi corsia). Quasi fatte invece le scelte a centrocampo, anche se Bakayoko reclama una maglia: l’ex Monaco e Chelsea potrebbe giocare al posto di Bonaventura se quest’ultimo andasse a giocare qualche passo più avanti, in alternativa il maceratese sarà come sempre schierato sulla mezzala sinistra, cercando tempi di inserimento con la regia illuminata di Lucas Biglia. Sull’altro lato del campo invece spazio a Kessie: l’anno scorso è stato uno dei più utilizzati, la concorrenza è inevitabilmente aumentata ma l’ivoriano sarà ancora uno dei punti di forza della formazione rossonera.

IL TABELLINO

NAPOLI (4-3-3): 25 Ospina; 23 Hysaj, 33 Raul Albiol, 26 Koulibaly, 6 Mario Rui; 5 Allan, 17 Hamsik, 8 Fabian Ruiz; 7 Callejon, 99 Milik, 24 L. Insigne

A disposizione: 27 Karnezis, 22 Marfella, 2 Malcuit, 21 Chiriches, 13 Luperto, 19 Ni. Maksimovic, 30 Rog, 42 A. Diawara, 20 Zielinski, 9 Verdi, 14 Mertens, 11 Ounas

Allenatore: Carlo Ancelotti

Squalificati:

Indisponibili: Meret, Ghoulam, Younes

 

MILAN (4-3-3): 99 G. Donnarumma; 2 Calabria, 33 Caldara, 13 A. Romagnoli, 68 Ri. Rodriguez; 79 Kessie, 21 Lucas Biglia, 5 Bonaventura; 8 Suso, 9 Higuain, 11 Borini

A disposizione: 25 Reina, 90 An. Donnarumma, 20 Abate, 17 C. Zapata, 22 Musacchio, 93 Laxalt, 14 T. Bakayoko, 18 Montolivo, 91 Bertolacci, 77 Halilovic, 7 Castillejo, 63 Cutrone

Allenatore: Gennaro Gattuso

Squalificati: Calhanoglu

Indisponibili: A. Conti, Strinic

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori