ANTONIO CASSANO/ Chi nel mirino di Fantantonio? L’ultima volta… (Tiki Taka)

- Dario D'Angelo

I pareri di Antonio Cassano sono sempre sferzanti e spiazzanti: negli ultimi mesi frecciate per Icardi, Barella, Zaniolo e il Milan. E oggi a Tiki Taka…

cassano sampdoria 2018 twitter
Antonio Cassano

C’è anche Antonio Cassano tra gli ospiti della puntata di oggi di Tiki Taka, il programma di Pierluigi Pardo che la domenica sera dopo il turno di campionato analizza su Canale 5 tutti gli aspetti più interessanti della Serie A. Un ospite poco “ospite”, dal momento che Fantantonio è una presenza assidua del programma del giornalista Mediaset. Proprio da questi studi Cassano ci ha abituato a lanciare delle bordate non da poco nei confronti dei tanti protagonisti del calcio nostrano. E sarà curioso ad esempio sapere se il talento di Bari Vecchia si sia ricreduto o meno sull’affare Higuain. Quando il Pipita era ormai in procinto di passare al Chelsea, infatti, Cassano attaccò il Milan ai microfoni di Sky Sport:”Per me è una follia cedere Higuain, è l’unico giocatore decente che ha il Milan, l’unico campione, è uno degli attaccanti più forti al mondo, io non lo darei mai via. Se il Milan vuole ricostruire per vincere qualcosa, deve partire da lui. Devono mettere al suo fianco dei calciatori forti, con questi giocatori è normale che faccia fatica al Milan. Higuain ha giocato 7 anni al Real Madrid, ci sarà un motivo. Se al Milan ha delle difficoltà, è perché ci sono giocatori che non sanno dargli la palla giusta. Lui si muove bene in campo, ma nessuno gli dà la palla giusta. Per questo vorrebbe andare al Chelsea. Se dipendesse da me, io prenderei Higuain e lo metterei all’Inter al posto di Icardi. Higuain è un super campione. Icardi vuole andare via? Prego, vai pure. Per me è semplice”. Visto questo Piatek, Cassano avrà cambiato idea?

ANTONIO CASSANO SU ZANIOLO A TIKI TAKA

Le dichiarazioni di Antonio Cassano sono sempre interessanti, ancora di più se si considera che Fantantonio non ha fatto mistero di sognare un futuro nel mondo del calcio nei panni di direttore sportivo. Nella stessa occasione in cui il talento di Bari Vecchia si soffermò a parlare dei due argentini Higuain e Icardi, contenuto rispetto all’entusiasmo generale fu il giudizio su quello che in queste settimane si è affermato come il talento probabilmente più cristallino del calcio italiano: Nicolò Zaniolo. Sul gioiellino della Roma, Cassano disse:”L’ho visto giocare un paio di partite, è bravo. Tuttavia è ancora giovane, non iniziamo a fare paragoni con Totti. È un calciatore diverso dal classico talento naturale, nel senso che è molto fisico, deve stare bene fisicamente per poter giocare. Ha buona qualità, ha ampi margini di miglioramento, ha personalità. Non ho ancora capito se è una mezz’ala o una mezza punta, ma mi piace”. No a facili entusiasmi anche per l’altro Nicolò che fa ben sperare il calcio nostrano: Barella. Sferzante il parere di  Cassano:””Purtroppo oggi il calcio sta andando in una direzione molto sbagliata. Barella vale 50 milioni di euro? Ok, allora quanto vale Thiago Alcantara del Bayern Monaco? Anche lui è giovane, ha 27 anni, vale almeno 4-5 volte più di Barella. Un giocatore fa due partite buone, corre a destra e a sinistra, magari è anche un giocatore di quantità come Allan o Barella, e poi vale subito 50, 60, 80 milioni? Per me è follia”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA