PREMIER LEAGUE/ Vittorie per Manchester City e Chelsea, pareggia l’Arsenal, Liverpool k.o.

- La Redazione

Campionato inglese riparte da Manchester: la squadra di Mancini batte 3 a 2 il Southampton ma perde Aguero. Wigan sconfitto dai Blues. Disastroso esordio sulla panchina dei Reds per Rodgers

Nasri_festa_phixr
I compagni festeggiano Samir Nasri per il gol della vittoria (Infophoto)

La Premier league riparte dal City. La squadra di Roberto Mancini, dopo la vittoria al fotofinish dell’anno scorso sui cugini dello United, ha aperto la stagione 2012-2013 battendo 3-2 il neopromosso Southampton, di ritorno in Premier dopo sette anni trascorsi tra Championship e League 1 e non pochi problemi societari. All’Ethiad stadium, i Citizens hanno perso Sergio Aguero (per l’argentino solo forte contusione al ginocchio senza lesioni al legamento a seguito di un contrasto di gioco) ma sono andati in vantaggio con un gol del connazionale Carlos Tevez sul finire del primo tempo. Nella ripresa, dopo la rimonta dei “Saints (gol di Lambert e Davis), ci pensano prima Edin Dzeko e poi nel finale Samir Nasri a regalare alla squadra i primi tre punti. Convince anche il Chelsea dell’altro tecnico italiano Roberto Di Matteo, che vince 2-0 sul campo del Wigan con gol di Ivanovic su assist del neoacquisto Eden Hazard. Proprio il giocatore belga arrivato a Londra dal Lille si è procurato il rigore poi trasformato da Frank Lampard, al suo centro numero 187 con con la maglia del Chelsea. Parte male il nuovo Liverpool allenato da Brendan Rodgers (l’anno scorso tecnico della rivelazione Swansea), sconfitto in casa del West Bromwich Albion con un secco 3-0. Giornata no per il gioiello dei Reds Luis Suarez che si divora almeno tre limpide occasioni da gol. Da segnalare il primo gol dei Baggies, il più bello di giornata: a segnarlo è l’ungherese Zoltan Gera, al rientro dopo un anno di stop, che sugli sviluppi di un calcio d’angolo calcia in precario equilibrio “nel sette” un tiro potente e preciso che non lascia scampo e Pepe Reina. Meno peggio dei Reds fa l’Arsenal di coach Arsene Wenger: i Gunners, dopo aver perso il cannoniere principe e capitano Robin Van Persie non vanno oltre lo 0-0 contro il Sunderland. Buone indicazioni sono arrivate dai nuovi acquisti Santi Cazorla (ex Malaga) e Olivier Giroud, il bomber francese acquistato in estate dal Montpelier con il quale ha vinto il titolo di Francia la passata stagione. Chiamato a non far rimpiangere Van Persie, il transalpino ha fallito l’occasione da gol più limpida ma ha messo in mostra movimenti esatti sul fronte d’attacco. Già trascinatore Cazorla, che ha sfornato diversi assist non sfruttati e sfiorato il gol con un paio di conclusioni mancine. A completare il quadro delle partite di ieri ci sono…

…Fulham-Norwich (5-0), Qpr-Swansea (0-5), Reading-Stoke-City (1-1), West Ham-Aston Villa (1-0) e Newcastle-Tottenham (2-1). Non parte bene dunque il Tottenham guidato dal portoghese Villas-Boas, già vice di Mourinho al Porto, che l’anno scorso ha chiuso l’anno al Chelsea con un esonero e sommerso dalle critiche. Oggi in programma per il monday night il big match Everton-Manchester United. I tifosi dei Red Devils non vedono l’ora di fare le conoscenze di Robin Van Persie che sperano con i suoi gol possa riportare lo United di Rooney, Giggs e Scholes a vincere nuovi titoli da mettere in bacheca.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori