Calciomercato Genoa / Ufficiali i primi 4 colpi. Vrsaljko-Konatè: si chiude, Santana vicino

Il Genoa ha ufficializzato i primi quattro acquisti per la nuova stagione, due sono ritorni. Ora la società ligure chiuderà per il terzino croato e l’attaccante senegalese

11.07.2013 - La Redazione
genoa_tifosi_curva
(INFOPHOTO)

Il Genoa è vicinissimo all’acquisto di Sime Vrsaljko, terzino destro classe 1992 della Dinamo Zagabria. Per lui Preziosi spenderà circa 4 milioni di euro, il giocatore croato -non più extracomunitario- sarà a breve a Genova per le visite mediche di rito e la firma. Vrsaljko è uno dei terzini più promettenti del panorama europeo tanto che su di lui aveva messo gli occhi anche l’Inter, che però ha preferito pescare Mateo Kovacic dal mercato croato. Con lui il Genoa copre il buco difensivo a destra, ed ora può pensare ai prossimi acquisti. Il successivo sarà probabilmente Moussa Konatè, attaccante centrale senegalese classe 1993: arriverà dal Krasnodar (serie A russa) per circa 2 milioni di euro. Calda anche la trattativa con il Napoli per Mario Santana, che dopo l’arrivo di Callejon è di fatto una riserva per i partenopei. Il Genoa punta a chiudere l’acquisto a titolo definitivo dell’ala destra argentina (31 anni), per cui è pronto in contratto triennale. Intanto Bosko Jankovic è sempre più vicino all’Hellas Verona: entro i prossimi due giorni previsto l’incontro decisivo tra le due società per definire l’affare. Uno dei prossimi passi sarà anche l’ufficializzazione dello scambio di compartecipazioni con il Catania, tra Francesco Lodi e Panagiotis Tachtsidis.

Nel frattempo il Genoa ha ufficializzato il primo poker di acquisti. Il difensore centrale Sebastien De Maio, francese classe 1987 che ha firmato fino al 2017 (reduce da due stagioni da titolare al Brescia); il terzino sinistro Giovanni Marchese, 28 anni, contratto fino al 2017; il centrocampista Davide Biondini, 30 anni, rientrato dal prestito all’Atalanta e a scadenza 2015, e il pariruolo Isaac Cofie, ghanese classe 1991 riscattato dal Chievo, con cui era in compartecipazione dopo l’operazione che aveva portato Acerbi in rossoblu. Cofie è un prodotto del vivaio genoano e il presidente Preziosi ha dichiarato che la società punta molto su di lui. In questo momento la difesa del Genoa annovera quattro difensori centrali: il nuovo acquisto De Maio, Andreas Granqvist, Daniele Portanova e Thomas Manfredini, oltre al giovane Diego Polenta, classe 1992 rientrato dal prestito a Bari (36 presenze 1 gol nell’ultima stagione). Per quest’ultimo si sta valutando il prestito al Brescia. A centrocampo invece la situazione è più intasata. In attesa di Lodi i titolari del possibile centrocampo a tre sarebbero Cofie, Kucka (che però sarà ceduto al miglior offerente, per fare cassa) e Bertolacci, con il capitano Marco Rossi pronto a tamponare ogni buco. In rosa però figurano altri giocatori che non rientrano nei piani: è il caso dei vari Seymour, Tozser, Barusso (rientrato dal prestito al Novara), Nadarevic. Più incerto il futuro di Cristobal Jorquera e Valter Birsa, che in un modulo a tre attaccanti potrebbero tornare utili. Per lo sloveno si è parlato nell’ordine di: ritorno al Torino, Betis Siviglia ed Eintracht Francoforte, ma per ora non sono arrivate offerte concrete. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori