TENNIS/ Dallas, Roberta Vinci trionfa: in finale batte la Jankovic

- La Redazione

Roberta Vinci si è imposta nel torneo di tennis femminile a Dallas, battendo in finale la serba Jankovic per 7-5 6-3. Per la Errani invece stop in semifinale a New Haven.

vinci
Roberta Vinci, 31 anni: seconda semifinale in due settimane (Infophoto)

Dagli Stati Uniti arriva una splendida notizia per il tennis femminile italiano. Si tratta del trionfo di Roberta Vinci nel torneo di Dallas, sui campi in cemento del Texas Tennis Open. La giocatrice pugliese ha battuto in finale l’ex numero uno del mondo, la serba Jelena Jankovic, con il punteggio di 7-5 6-3, in una partita che si è protratta per due ore e un minuto di gioco. In tutto il torneo la Vinci non ha perso nemmeno un set: successo pienamente meritato, quindi, e ottimo biglietto da visita per l’Us Open che inizierà lunedì – ultimo torneo dello Slam della stagione. In semifinale la Vinci aveva addirittura travolto (6-0, 6-0) la Jovanovski, serba proprio come la Jankovic. Inoltre questo è il primo successo della tarantina contro la serba, che in passato si era imposta nei tre precedenti: per l’italiana è un ulteriore motivo d’orgoglio. La Vinci tornava in finale in un torneo del circuito Wta a distanza di ben tredici mesi da Budapest 2011 e per Roberta, 29 anni, quello di Dallas è il settimo titolo in carriera, il primo del 2012. In passato aveva vinto nel 2006 a Bogotà, nel 2008 a Barcellona, nel 2009 in Lussemburgo e nel 2011 a Barcellona, ‘s-Hertogenbosch e appunto a Budapest. Questa stagione per lei era stata finora trionfale in doppio, in coppia con Sara Errani. Ricordiamo tra i tanti successi quelli al Roland Garros e a Roma, al Foro Italico. Ora anche una soddisfazione in singolare, che sicuramente le darà una ulteriore iniezione di fiducia. Il bilancio stagionale dell’Italia in singolare – tra uomini e donne – sale invece a dodici finali e a sette vittorie.  Se per la Vinci a Dallas è stato un trionfo, si ferma invece in semifinale l’avventura della sua compagna di doppio Sara Errani a New Haven, nel Connecticut, in un altro torneo sul cemento americano in vista degli Open a Flushing Meadows. La romagnola, numero 4 del seeding, ha ceduto a Petra Kvitova, seconda testa di serie, per 6-1 6-3 in un’ora e 6 minuti di gioco. Vittoria netta per la ceca, campionessa a Wimbledon nel 2011, che si era già imposta nei due precedenti. La Kvitova in finale affronterà ora Maria Kirilenko, la russa testa di serie numero 7, che ha superato la danese Caroline Wozniacki, costretta al ritiro al termine del primo set (vinto per 7-5 dalla russa) per un infortunio al ginocchio destro.

Tra gli uomini saranno invece la testa di serie numero 3, lo statunitense Isner, e la numero 2, il ceco Berdych, a giocarsi il titolo a Winston Salem, che per i maschi è l’ultimo appuntamento prima di New York. Isner, detentore del titolo, ha superato in semifinale il francese Tsonga per 6-4 3-6 7-6(3), mentre Berdych ha regolato Querrey per 6-4 6-3.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori