PLAYOFF NBA: Crollano i Lakers e San Antonio

- La Redazione

Si parte col botto e la Western Conference regala subito emozioni inattese: dopo quasi 30 anni perdono la prima partita le due teste di serie, Lakers e San Antonio.

ChrisPaul_r400
Chris Paul (foto Ansa)

Si parte col botto e la Western Conference regala subito emozioni inattese: dopo quasi 30 anni perdono la prima partita le due teste di serie. Dopo la sconfitta di San Antonio contro Memphis tocca ai Los Angeles Lakers pagare dazio, in casa, contro New Orleans: una notizia davvero inattesa visto che in regular season Los Angeles aveva battuto New Orleans in tutti e quattro i precedenti.

A rendere più netta l’affermazione degli ospiti è stata anche la modalità con cui questa vittoria è arrivata: senza West (miglior realizzatore e secondo miglior rimbalzista) e con quattro esordienti ai playoff, tra cui Marco Belinelli. L’italiano ha realizzato 10 punti in una gara che ha avuto in Chris Paul (25 anni) il vero protagonista: 33 punti, 14 assist e 7 rimbalzi totali per lui.

Ma è tutta la squadra ad aver giocato davvero bene, tanto che Phil Jackson, a fine gara, ha dichiarato: “siamo stati in ritardo in tutto”.

CLICCA SUL SIMBOLO >> PER CONTINUARE A LEGGERE LA NEWS DI BASKET SUI PLAYOFF NBA

L’altro italiano impegnato nei playoff, Danilo Gallinari, ha esordito con una sconfitta: a nulla sono valsi i suoi 18 punti in 32 minuti di gioco. I suoi Denver Nuggets hanno perso contro Oklahoma City 107 a 103.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori