Oklahoma City Thunder-San Antonio Spurs/ Info streaming video e diretta tv, orario della partita (basket NBA, oggi giovedì 29 ottobre 2015)

- La Redazione

Oklahoma City Thunder-San Antonio Spurs: info streaming video e diretta tv, orario della partita di basket NBA in programma giovedì 29 ottobre 2015. Palla a due all’1:00 italiana

ibaka_rimbalzo
Lo spagnolo Serge Ibaka, 26 anni, a rimbalzo per gli Oklahoma City Thunder (INFOPHOTO)

Anche nella Western Conference si comincia con il botto, con l’incontro tra due delle franchigie che insieme ai campioni di Golden State sono tra le più accreditate per i primi posti nella griglia playoff: gli Oklahoma City Thunder e i San Antonio Spurs, che saranno di fronte nella notte italiana tra mercoledì 28 e giovedì 29 ottobre 2015 (palla a due all’1:00).

In preseason entrambe hanno disputato 6 match, tenendo spesso a riposo i loro uomini migliori in vista di una partenza di stagione che si annuncia subito impegnativa. Per gli Spurs 2 successi a fronte di 4 sconfitte, mentre i Thunder hanno ottenuto 5 successi ed una sola sconfitta. Entrambe vogliono partire forte per riscattare la scorsa stagione nella quale i Thunder sono rimasti fuori dai playoff, soprattutto per la serie di infortuni che li hanno privati di molti giocatori ma soprattutto dei due big, Durant e Westbrook. San Antonio, che difendeva il titolo, è stata invece eliminata al primo turno dai Los Angeles Clippers. Per puntare immediatamente all’anello la franchigia texana, ancora una volta con Gregg Popovich in panchina e con il nostro Ettore Messina come primo assistente, ha messo a segno il colpo forse più importante dell’ultimo mercato assicurandosi le prestazioni di un’ala grande di spessore come LaMarcus Aldridge. L’ex Portland sarà poi il perno della franchigia al momento del ritiro dei veteranissimi Duncan e Ginobili, che hanno accettato un altro anno di contratto con gli Spurs proprio nel tentativo di riprendersi l’anello.

Insieme ad Aldridge è arrivato un altro veterano abituato alle battaglie sottocanestro come David West, ed anche i nuovi del reparto esterni come Jonathon Simmons e Kyle Anderson hanno fatto vedere buone cose durante la preseason. Del roster degli Spurs non farà più parte Marco Belinelli, che ha optato per un triennale meglio retribuito a Sacramento. La squadra, pur con il consueto apporto dei veterani, dipenderà proprio da Aldridge oltre che da Kawhi Leonard e Danny Green, pronti a prendersi la leadership della franchigia texana. Parker completerà nel ruolo di play il quintetto con l’eterno Duncan, che coach Popovich anche quest’anno cercherà di centellinare nel modo migliore. Il problema per gli Spurs è l’altissima competitività all’interno della Western Conference, nella quale il posto nei playoff può non essere assicurato per nessuno: Duncan e compagni dal canto loro punteranno su un sistema di gioco più che rodato per dire la loro anche in questa stagione. In panchina gli Spurs hanno perso un po’ di profondità ma uomini come Ginobili, West e Diaw sono un vero lusso e la difesa di squadra è da sempre uno dei marchi di fabbrica di coach Popovich.

Oklahoma City ha cambiato solo il coach in estate, mantenendo invariato il roster della scorsa stagione sperando che la serie di infortuni non si ripeta. Al posto di Scott Brooks è arrivato Billy Donovan, e quindi cambierà anche un po’ il gioco della franchigia che poggia però ancora sulla verve di Durant e Westbrook. In estate sono stati confermati sia il turco Kanter che Singler, due ottimi giocatori per una panchina che annovera anche il veterano Nick Collison, DJ Augustin a fare il cambio di Westbrook, il tiratore Anthony Morrow e l’ex Cleveland Dion Waiters.

Il lavoro principale di Donovan sarà quello di organizzare giochi che esaltino le doti di Durant e Westbrook, anche perché il primo a fine stagione diventerà free agent e quindi in caso di stagione negativa potrebbe anche decidere di lasciare la franchigia. In quintetto con i due big ci saranno sotto canestro Ibaka, terza freccia nell’arco di coach Donovan e l’australiano Steven Adams, un vero combattente, mentre come guardia sarà schierato Andre Roberson atteso ad una stagione di conferma. Il nuovo coach predilige grande circolazione di palla e spaziature attente e ben delimitate, nello stesso tempo continuerà nella cura della difesa che con Brooks aveva raggiunto livelli eccellenti.

La partita di basket NBA tra Oklahoma City Thunder e San Antonio Spurs sarà trasmessa in diretta tv da Sky sul canale Sport 2 HD, il numero 202 del Box: telecronaca dall’1:00 ora italiana a cura di Alessandro Mamoli, con il commento tecnico di Flavio Tranquillo. I clienti Sky abbonati al pacchetto Sport potranno seguire il match anche in diretta streaming video tramite l’applicazione SkyGo, disponibile per pc tablet e smartphone. La sfida sarà trasmessa in replica nella giornata di giovedì: alle ore 14:00, alle 19:00 e alle 23:00 sempre sul canale Sky Sport 3 HD, il numero 203.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori