DIRETTA / Brescia-Fortitudo Bologna (risultato finale 83-59) gara-5: info streaming video e tv. Fine gara! (finale playoff basket A2, oggi 24 giugno)

Diretta Brescia-Fortitudo Bologna, gara-5: info streaming video e tv, risultato live della partita di basket A2 in programma venerdì 24 giugno al PalaGeorge di Montichiari

24.06.2016 - La Redazione
basket_contesa
(INFOPHOTO)

E’ terminata sul risultato di ottantatre a cinquantanove la sfida di Basket tra Brescia e Fortitudo Bologna, valida per la finale playoff di Basket A2. Successo più che meritato da parte della compagine lombarda, che si è aggiudicata tutti i vari quarti. Ecco i dettagli dei punteggi: 25-13, 20-20, 19-10, 19-16.

Quando siamo giunti nell’ultimo quarto della finale playoff di Basket tra Brescia e Fortitudo Bologna, il risultato è fermo sul 64 a 43 in favore della compagine lombarda. I felsinei hanno cercato di reagire alla pressione della formazione bresciana, ma con scarsi risultati. Divario che non è ancora incolmabile ma servirà una grande prestazione da qui in avanti per ribaltare un punteggio che sta premiando meritatamente il Brescia. 

Quando siamo giunti durante l’intervallo di Brescia-Fortitudo Bologna, gara valida per la finale playoff di Basket A2, il risultato è fermo sul quarantacinque a trentatre in favore della formazione lombarda. La compagine felsinea ha cercato di prendere maggiore iniziativa nel secondo quarto, lasciando però troppi spazi in fase difensiva. Il Brescia, ovviamente, ne ha approfittato tenendo a debita distanza i propri avversari sul tabellone del punteggio.  Intervallo agli sgoccioli, tra poco squadre in campo per disputare il terzo quarto. 

Il primo quarto di  Brescia-Fortitudo Bologna si è concluso sul punteggio di venticinque a tredici in favore della formazione lombarda. Stiamo assistendo ad una partita piuttosto divertente, con la compagine bresciana che sembra molto ispirta sul fronte offensivo. Gara di grande importanza per entrambe le squadre, ricordiamo che la sfida di questa sera è valida per la finale playoff di Basket A2. Da pochi istanti è cominciato il secondo quarto, vedremo se il Bologna riuscirà a reagire. 

, gara-5: si decide tutto al PalaGeorge di Montichiari dove la partita sta per iniziare. Finora il fattore campo non è ancora saltato: era successo anche nella semifinale giocata dalla Centrale del Latte contro la Givova Scafati, poi la Leonessa era riuscita a vincere gara-5 in trasferta. Ora il timore di Brescia è che succeda al contrario: finora le vittorie casalinghe da ambo le parti sono state piuttosto nette e nessuna delle due squadre ha mai avuto la reale possibilità di mettere le mani sulla vittoria esterna. Questa sera la partita sarà più combattuta oppure una delle due formazioni si prenderà gara-5 e, dunque, la promozione in Lega A di basket dominando? Al PalaGeorge di Montichiari si sta alzando la palla a due e noi lì andiamo, a vedere come andrà a finire l’epilogo di un campionato che è stato lungo ed entusiasmante e che merita perciò un grande finale.

Tra le fila degli ospiti mancheranno la guardia Jermaine Jonte Flowers e il giovane pariruolo Andrea Rovatti, classe 1996; entrambi sono infortunati e non potranno scendere in campo per gara-5 delle finali playoff. Il coach di Bologna Matteo Boniciolli ha parlato alla vigilia del match dichiarandosi tranquillo, a dispetto dell’importanza della partita. Queste le dichiarazioni dell’allenatore, riportate dal sito ufficiale www.legapallacanestro.com: “Se avessimo perso 1 delle 2 in casa, me ne sarei andato con il pensiero che sarebbe stata una stagione meravigliosa, ma con un po’ di rammarico per avere perso un occasione. I ragazzi invece se ne sono guadagnati una nuova: la realtà è che se dovessimo perdere per demeriti nostri o per meriti loro, sarei tranquillo perché vorrebbe dire andare a casa sereni e programmare l’anno prossimo per fare una stagione migliore di questa, sperando di entrare nei playoff in condizione migliore”. Boniciolli ha poi aggiunto che l’aver guadagnato gara-5 è un traguardo nato dall’anno scorso, e dal fatto che i suoi giocatori si sono dimostrati disponibili a ‘lavorare in direzione ostinata e contraria’, citando l’opera del cantautore Fabrizio De André, presentandosi in palestra anche nei periodi di vacanza. 

Il capitano della Leonessa, Alessandro Cittadini, ha cercato di suonare la carica alla vigilia della decisiva gara-5. Il veterano e pivot di Brescia ha contribuito in questi playoff con 7,7 punti, il 60% al tiro da due e 4,2 rimbalzi, in questo momento però le statistiche contano il giusto: c’è da vincere l’ultima partita dell’anno, non importa tanto come. Brescia potrà provarci con il roster al completo, anche se le sconfitte consecutive in gara-3 e gara-4 potrebbero aver minato le certezze della squadra, soprattutto ha riportato in parità una serie che sembrava potersi chiudere prima della bella. Queste le dichiarazioni di capitan Cittadini alla vigilia del match: “Ormai non si parla più di stanchezza né fisica né mentale, ora bisogna scendere in campo concentrati al massimo e convinti di poter battere nuovamente la Fortitudo. Dovremo partire forte, affidandoci alla nostra difesa per poi cercare qualche punto prezioso in contropiede, evitando di giocare sempre contro la difesa schierata. Ovviamente per vincere dovremo giocare insieme, di squadra, come abbiamo fatto tutto l’anno”. (fonte wwww.legapallacanestro.com).

-Fortitudo Bologna: le statistiche riportate dal sito ufficiale www.legapallacanestro.com fotografano le tendenze delle due squadre in questi playoff del campionato di basket A2. Partiamo dai punti segnati: per la Leonessa 80 precisi di media a partita, contro i 73,3 di Bologna che nell’ultimo match ha alzato la propria statistica con i 94 punti realizzati. Passando alle percentuali di tiro, emerge come Brescia stia rendendo meglio dall’interno dell’area (55% contro il 49% della Fortitudo), mentre Bologna è più precisa da oltre l’arco dei tre punti (36% contro il 32% della Leonessa); a cronometro fermo i dati sono più vicini: Brescia converte i liberi con il 75%, la Fortitudo Bologna raggiunge il 73%. Anche la media dei rimbalzi totali risulta quasi equivalente: nei playoffBrescia ne cattura 35,6 divisi tra 25,6 difensivi e 9,9 sotto il proprio canestro, per la Fortitudo Bologna invece i rimbalzi per gara sono 33,3 dei quali 24,6 raccolti in difesa e 8,7 nella metacampo altrui. Simile la statistica sui palloni persi: 12 secchi per Brescia, quasi uno in più (12,9) per la Fortitudo. Di fronte inoltre i due giocatori migliori alle voci rimbalzi difensivi e rimbalzi offensivi, sempre relativamente ai playoff: sono Ed Daniel di Bologna (104 rimbalzi difensivi in 15 partite, media di 6,9)  e David Moss di Brescia (48 rimbalzi d’attacco in 19 partite, 2,5 per gara).

Non un momento facile per la Leonessa, reduce dalle due sconfitte consecutive che hanno completamente riaperto la serie finale del campionato di basket A2. Se solo dieci giorni fa la promozione in Serie A sembrava ad un passo per Brescia, ora tutto sembra più difficile anche perché gli ultimi due risultati hanno spostato l’inerzia emotiva del confronto dalla parte della Fortitudo. Coach Andrea Diana ha ora il difficile compiuto di recuperare i suoi giocatori anzitutto mentalmente; parlando in sala stampa dopo gara-4 l’allenatore di Brescia ha cercato di considerare il bicchiere mezzo pieno: “Se all’inizio dell’anno -ha riportato il sito ufficiale del club- ci avessero proposto di arrivare al 24 giugno e di avere la quinta partita di Finale in casa nostra per la promozione in Serie A, penso che tutti ci avremmo fatto la firma. E allora resettiamo tutto quello che è successo in queste due partite di Bologna ed essere tutti concentrati, pronti e carichi al massimo per la partita di venerdì sera, perché ci giochiamo la Serie A e ce la giochiamo a casa nostra“. Diana ha poi chiesto ai suoi giocatori di non farsi prendere dal panico dopo i due recenti ko, e di pensare solo a dare l’anima nell’ultima partita stagionale per conquistare la Serie A, con l’aiuto dei tifosi. 

Venerdì 24 giugno si chiude il campionato di basket A2 2015-2016. Gara-5 della serie finale calerà il sipario sui playoff e decreterà la squadra neopromossa in Lega A. Sarà una tra la Leonessa Brescia e Fortitudo Bologna, di fronte per la quinta ed ultima volta in una settimana e spiccioli: palla a due alle ore 20:30, teatro del match decisivo è il PalaGeorge di Montichiari.

Brescia si è guadagnata il vantaggio del fattore campo per il miglior piazzamento ottenuto in stagione regolare: entrambe le squadre erano incluse nel girone Est della serie A2 che Brescia ha chiuso il secondo posto, con 42 punti e preceduta solo da Treviso a 44, mentre la Fortitudo Bologna si è piazzata in settima posizione 6 lunghezze sotto (36 punti). La serie finale dei playoff sembrava essersi incanalata sui binari di Brescia, dopo le prime due vittorie in gara-1 (71-63) e gara-2 (76-58); con il trasloco al PalaDozza di Bologna però la situazione ha preso un’altra piega: la Fortitudo è riuscita a recuperare lo svantaggio vincendo il terzo match per 69-60 ed anche la gara-4 di martedì, con il punteggio di 94-70.

Bologna ha imposto il suo ritmo fin da subito, concludendo i primi dieci minuti in vantaggio di 6 lunghezze (25-19) e il primo tempo avanti di 13, sul 56-43. Al rientro dall’intervallo la squadra allenata da Matteo Boniciolli ha prodotto il break di 23 punti a 14 che ha definitivamente affossato la resistenza di Brescia, che non è più riuscita a risalire ed ora si ritrova contro un avversario galvanizzato dal doppio successo. Se non altro la Leonessa di coach Andrea Diana ritrova il fattore campo per la decisiva gara-5, in cui anche il calore del pubblico potrà essere decisivo.

La Fortitudo Bologna dal canto suo si presenterà al PalaGeorge sull’onda dell’ottima partita di martedì, in cui anche senza l’apporto realizzativo di Ed Daniel, limitato a soli 3 punti con 1/7 dal campo, ne ha infilati nel canestro avversario ben 94 che equivalgono alla seconda miglior prestazione offensiva in questi playoff. L’esperto Valerio Amoroso ha trascinato i compagni segnando 22 punti, Matteo Montano ne ha aggiunti 18 mentre a Brescia non sono bastati i 16 di David Moss, nè la doppia doppia di Andrea Bruttini che ha chiuso a quota 11 punti e 10 rimbalzi. L’efficacia dell’attacco di Bologna è stata ben riassunta dalla statistica degli assist: 24 per la Fortitudo (7 da parte di Montano) contro i 10 distribuiti da Brescia.

Ora però entrambe le squadre dovranno fare tabula rasa per l’ennesima ed ultima volta: i prossimi 40 minuti (se basteranno…) saranno decisivi per stabilire chi tra Brescia e Fortitudo Bologna raggiungerà il piano superiore. Gara-5 delle finali playoff del campionato di basket A2 sarà trasmessa in diretta tv da Sky sul canale Sport 3 HD, il numero 203: collegamento dalle ore 20:15 telecronaca dalle 20:30, a cura di Niccolò Trigari e con il commento tecnico di coach Fabrizio Frates. I clienti Sky abbonati al pacchetto Sport potranno seguire il match anche in diretta streaming video, tramite l’applicazione SkyGo disponibile per pc, tablet e smartphone.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori