Diretta/ Fortitudo Bologna-Trieste (76-60) info streaming video-tv, risultato finale: finita! (basket gara-3)

- Carlo Necchi

Diretta Fortitudo Bologna-Trieste: info streaming video e tv, risultato live. Basket A2: gara-3 delle semifinali playoff si gioca sabato 3 giugno 2017 al PalaDozza, palla a due ore 17:45

bologna_paladozza_2_basket_lapresse_2017
Diretta Virtus Bologna Pesaro, basket Lega A 18^ giornata (Foto LaPresse)

Cavaliero non riesce a entrare in partita. Trieste accusa la sua mancanza. Tra le fila della Fortitudo si mette in mostra invece Gandini. Abile e combattivo sotto canestro. Dopo i primi minuti Bologna va sul + 18: 60-42. Ruzzier commette un paio di falli nel giro di pochi minuti. Simioni realizza nel frattempo una tripla per l’Alma. Si segna poco nella prima metà dell’ultimo quarto. Trieste va ancora a canestro e Bologna chiama il time out. Justin Knox resta il maggior pericolo per Trieste. I difensori ospiti non riescono a contenerlo e lui realizza ancora punti su punti. Nei minuti finali regna la stanchezza. Fortitudo riesce comunque a gestire bene il vantaggio senza esporsi ai contropiedi avversari e sbagliando poco. La gara termina 76-60. La Fortitudo riapre dunque i conti portandosi sul 2-1 dopo le prime due gare vinte dai friulani. Gara 4 prevista per lunedì prossimo alle 20:30 ancora a Bologna.

Trieste prova a riaprire la gara ma Bologna resiste e riesce a mantenere un vantaggio di 10 punti. Cavaliero nel frattempo spara a salve sbagliando troppo dalla distanza. Legion, Knox e Mancinelli riescono a colpire in contropiede. Si va sul +14 con la Fortitudo decisamente più concreta e attenta. Alla metà del terzo quarto il parziale è di 50-38. Matteo Da Ros suona la carica per Trieste anche se la distanza resta proibitiva. Secondo fallo nel frattempo per Knox. Spesso la Fortitudo ricorre ai falli per provare ad addormentare la gara e frenare le iniziative avversarie. Trieste non riesce a esser costante e Fortitudo riesce ad aumentare il vantaggio. Cinciarini realizza 2 su 2 dai tiri liberi confermandosi assoluto protagonista del match. L’impressione è che Trireste non abbia più lo forza di rimettere in discussione il risultato. Da Ros sbaglia intanto ogni tiro a cronometro fermo. Il terzo quarto si chiude sul parziale di 58-42.

Bologna incontra parecchie difficoltà nel secondo quarto. Trieste ha ormai ingranato e Bologna deve rincorrrere. Knox tiene a galla i padroni di casa che riescono a recuperare dopo un inizio di quarto molto complicato. Si va sul 29 pari. Lo statunitense della Fortitudo conquista due tiri liberi realizzandone uno solo, tanto basta per riportare avanti i padroni di casa. Cavaliero ci prova da lontanto ma ancora una volta non riesce a far canestro. Fortitudo risponde con semplicità: Mancinelli firma il + 3 andando in doppia cifra (il primo quest’oggi). Bologna non arresta la sua corsa. Strapotere fisico di Knox a rimbalzo e si va sul 36-31 prima del timeout. Un dato interessante è quello relativo alla panchina: 19 punti per Trieste, 0 per Bologna. I friulani accusano forse la stanchezza. Alla ripresa non riescono a combinare granchè. Bologna non si scompone e colpisce in contropiede. A fine secondo quarto il parziale è di 42-32 con Fortitudo che segna il maggior vantaggio.

Chi sarà la finalista? Ci sarà il derby di Bologna in finale playoff di Serie A2? Al PalaDozza di Bologna si riparte dal 2-0 per Trieste. Grande calore prima del fischio d’inizio con la Fossa che propone una bellissima coreografia. La prima iniziativa per i padroni di casa è del capitano bolognese Stefano Mancinelli. Risponde subito l’altro capitano, Coronica: 2-2. Trieste non molla: tre volte avanti Fortitudo, tre volte pareggia l’Alma. La partita è piacevole, ritmo alto, difese attente e numerosi contrasti. Bologna con maggior carattere e convinzione riesce ad allargare la forbice di vantaggio. Legion prende punti e fallo. Bologna va sull’11-6. Intanto entra l’ex Fortitudo Cittadini. Cavaliero realizza e l’Alma va sul -3. Knox risponde a tono (6 punti totali). Ruzzier in tripla (6 punti e 2 assist per lui a fine quarto). Bologna intanto doppia Trieste: 16-8. Timeout di Dalmasson. Gomitata di Cinciarini su Parks. Dalla lunetta il 2 di Trieste non sbaglia accorciando il distacco. Nel finale gli ospiti crescono approfittando degli errori avversari. Il primo quarto viene chiuso con un distacco di un solo punto.

Ci siamo, è tutto pronto per gara-3 tra Fortitudo Bologna ed Alma Trieste. Come detto, si tratta di un match senza domani per la Fortitudo di coach Matteo Boniciolli, che in caso di sconfitta abbandonerà le sue speranze di promozione. D’altro canto, un successo potrebbe rianimare l’Aquila biancoblu anche dal punto di vista emotivo ed incrinare le certezze dell’Alma, sin qui davvero impeccabile nella serie. Ricordiamo che la vincente di questo confronto approderà alle finali del campionato di A2 che assegneranno l’ultima promozione disponibile. Per la Fortitudo si tratterebbe di un ritorno dopo la serie dell’anno scorso, persa a gara 5 contro la Leonessa Brescia che quest’anno ha ottenuto una brillante salvezza in Lega A. L’eventuale gara-4 tra Fortitudo Bologna e Trieste è in agenda per lunedì (5 giugno) alle ore 20:30, sempre al PalaDozza, mentre per l’eventuale bella le due squadre tornerebbero al PalaRubini di Trieste nella serata di giovedì 8 (stesso orario). (aggiornamento di Carlo Necchi)

In gara-2, la Fortitudo Bologna ha subito l’aggressività di Trieste nel primo quarto senza più riuscire a tornare in partita. Nell’arco del match la squadra di coach Boniciolli è riuscita a realizzare solamente 11 canestri da 2 punti (su 36 tentativi, 31% realizzativo), mentre le triple a bersaglio sono state 7 su 24 (29%). Trieste è stata molto più cinica chiudendo con il 47% dal dentro l’area (18/38) e con un ottimo 60% da lontano (12/20). Se non altro, la Fortitudo ha guadagnato tanto tiri liberi (37, convertendone 26 per il 70%), cosa che potrebbe tornare utile in gara-3. Difficile che l’Alma riesca a replicare la straordinaria prestazione balistica di mercoledì, dal canto suo Bologna dovrà migliorare la sua efficacia (anche in gara-1 aveva infilato solo 3 triple su 16, 19%) se non vorrà affidarsi solamente a soluzioni interne. Che potrebbero rappresentare un terreno pericoloso considerando l’ottimo stato di forma dei lunghi triestini, Parks su tutti. (aggiornamento di Carlo Necchi)

Jordan Parks, ala dell’Alma Trieste, è letteralmente ‘on fire’ in questa serie contro la Fortitudo Bologna, tanto che il coach avversario lo ha paragonato a Michael Jordan per la fiducia mostrata in campo. In gara-1 Parks ha registrato una grande doppia doppia con 26 punti e 12 rimbalzi, mentre nel secondo round si è ‘limitato’ a 20 punti e 5 rimbalzi risultando comunque il top scorer della partita. Vedremo se il ventitreenne americano sarà replicare questo rendimento anche lontano dal parquet di casa: finora nei playoff ha prodotto 18 punti di media con il 60% al tiro da 2, il 52% da tre e il 74% a cronometro fermo. Parka rappresenta senza dubbio la principale opzione offensiva per Trieste ma attenzione anche a Lorenzo Balasso, guardia classe 1995 capace d’infilare 17 triple su 40 in questi playoff (43%, in stagione regolare erano state 38/104 per il 37%). In gara-2 Balasso è stato uno dei segreti della vittoria triestina, contribuendo con 17 punti mentre nel primo match ne aveva messi a segno 9. (aggiornamento di Carlo Necchi)

Momento delicato per la Fortitudo Bologna, che per la prima volta in questi playoff si trova sotto 2-0 e con la necessità di battere Trieste in gara-3, altrimenti arriverà l’eliminazione. Nella conferenza stampa al termine del secondo match, l’allenatore fortitudino ha sottolineato come l’Alma stia giocando con energia, convinzione e qualità incontestabili. Al contempo, il coach ha invitato i suoi giocatori a non perdere la calma, ricordando il precedente del campionato scorso in cui Brescia, poi promossa in Lega A, si è trovata proprio in semifinale ad un passo dal ko (sotto 2-0 dopo le prime due trasferte). Boniciolli ha provato a spronare la squadra ricordandone il cammino recente: “Quando sono arrivato, due anni fa, molti di questi giocatori erano in C2, o sempre in Fortitudo dopo aver perso con Costa Volpino. Poi abbiamo vinto i playoff distruggendo Siena in finale, poi siamo arrivati in gara 5 di finale in A2 senza un americano, poi abbiamo vinto la Supercoppa, poi siamo arrivati tra le prime quattro di un campionato supercompetitivo con una sola promozione. (…) L’unica cosa che non si ruba è il tempo, è chiaro che noi siamo ad una tappa fondamentale del nostro percorso: se venissimo promossi parte di questi rimarranno, altrimenti dovremo chiederci cosa fare”. Le Aquile bolognesi si trovano di fronte ad un bivio cruciale: come reagiranno? (aggiornamento di Carlo Necchi)

Sabato 3 giugno si gioca gara-3 tra Fortitudo Bologna ed Alma Trieste, che si stanno sfidando nelle semifinali playoff del campionato di basket A2: appuntamento al PalaDozza per le ore 17:45. Match ball per Trieste, che si è aggiudicata le prime due partite del confronto: in gara-1 i ragazzi di coach Eugenio Dalmasson si sono imposti per 85-75, con un Jordan Parks da 26 punti e 12 rimbalzi, mentre nel secondo round di mercoledì i biancorossi hanno avuto la meglio con un punteggio ancora più largo, toccando il +22 finale sul 91-69.

GraziE soprattutto ad un primo quarto da favola, in cui Trieste ha letteralmente polverizzato la resistenza avversaria con un break da 32 punti a 12, da cui la Fortitudo Bologna non è più riuscita a riemergere. Negli altri periodi di gioco i punteggi sono stati più equilibrati, ma come detto lo schiaffo d’inizio gara ha prematuramente spostato gli equilibri dalla parte di Trieste. Che ora ha davanti a sé due trasferte per portare a casa il punto del 3-0 e chiudere il discorso: attenzione però a dare per morta la Fortitudo di coach Matteo Boniciolli, che nel turno precedente è stata capace di vincere due volte a Treviso eliminando una delle principali pretendenti alla promozione.

La situazione è però innegabilmente favorevole all’Alma: in gara-3 ci si attende una reazione significativa da parte della Fortitudo, che si ritrova con le spalle al muro.

Per la difesa biancoblu il pericolo numero 1 si preannuncia ancora Parks, che in gara-2 ha firmato altri 20 punti risultando ancora una volta il top scorer; gli ha dato una bella mano Daniele Cavaliero, partito in quintetto ed autore di 18 punti con 4/7 dalla lunga distanza, notevole anche il contributo dell’altro USA Davonte Green, il migliore dei suoi per indice di valutazione grazie a una prova da 16 punti, 5, rimbalzi e 3 recuperi.

Per la Fortitudo Bologna solo due giocatori in doppia cifra in gara-2: Luca Campogrande (13 punti) ed Alex Legion (10), mentre Justin Knox ha sfiorato la doppia doppia con 9 punti e 8 rimbalzi. Numeri a parte, la squadra di Boniciolli ha evidentemente pagato la falsa partenza: in tal senso già i primi minuti di gara-3 potrebbero essere indicativi.

Il coach spera inoltre di riavere a disposizione Daniele Cinciarini, che ha saltato l’ultimo match per un infortunio al piede destro e che potrebbe essere nu valore aggiunto, per la sua esperienza e la capacità di colpire con efficacia da oltre l’arco. Il quintetto base della Fortitudo si preannuncia comunque confermato con Michele Ruzzier, Luca Campogrande, Alex Legion, Stefano Mancinelli e Justin Knox. Trieste risponderà con Cavaliero in cabina di regia, Stefano Bassi a completare il backcourt, Andrea Coronica e Jordan Parks nelle posizioni di ala e il pivot Matteo Da Ros. 

Gara-3 delle semifinali di A2 tra Fortitudo Bologna e Trieste sarà trasmessa in diretta tv da Sky sul canale Sport 2 HD, il numero 202: telecronaca dalle ore 17:45. I clienti Sky abbonati al pacchetto Sport potranno seguire il match anche in diretta streaming video, tramite l’applicazione SkyGo disponibile per pc, tablet e smartphone. Aggiornamento live sul sito internet ufficiale www.legapallacanestro.com, che metterà a disposizione una schermata azione per azione con punteggio e statistiche in tempo reale.





© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori