Risultati playoff basket A2/Diretta live score, quarti gara-2:Casale Monferrato e Bologna si portano sul 2 a 0

- Claudio Franceschini

Risultati playoff basket A2: diretta live score di gara-2 dei quarti di finale. Treviso domina su Ferrara, Trieste batte all’ultimo Montegranaro; mercoledì si giocano le altre due partite

Pallone basket
Diretta Pistoia Roma, basket Serie A1 4^ giornata (Foto LaPresse)

QUARTI PLAYOFF A2, GARA-2: CASALE MONFERRATO E BOLOGNA SI PORTANO SUL 2 A 0

Sono terminate le gara-2 dei quarti di finale dei playoff di Serie A-2 e sia Casale Monferrato che la Fortituto Bologna sono riuscite a portarsi sul 2 a 0 nella serie.Casale Monferrato ha stravinto contro Udine col punteggio di 81-61. Il match del PalaFerraris è stato deciso nel terzo periodo quando la Junior Libertas è riuscita a vincere il parziale con un impressionante 26-8 che ha di fatto chiuso la sfida; i padroni di casa sono ripartiti subito fortissimo con un parziale di 5-0 firmato dallo scatenato Severini, nonostante il time-out chiamato dal proprio tecnico, gli ospiti non sono più riusciti a rimanere in partita e così grazie ai precisi Pellegrino e Sanders sono riusciti a dilagare senza troppe difficoltà fino al 53-35. Il terzo periodo si è poi concluso sul 62-40 che suona già come una sentenza, troppo ampio il vantaggio per sperare in una rimonta dei friuliani. L’ultimo periodo è stata di fatto una formalità visto che entrambe le formazioni sono riuscite a segnare senza troppi problemi visto il calo dell’intensità delle difese che ha lasciato liberi gli attaccanti di trovare il canestro. Il match si è chiuso sul 81-61 con l’ultimo canestro realizzato da Dykes che è stato il miglior marcatore dei suoi con 20 punti anche se il più prolifico della serata è stato Severini con ben 23 punti.La Fortitudo invece ha dovuto soffrire nella prima metà di gara conclusa sul 36-35, dopo l’intervallo le aquile sono ripartite decisamente meglio riuscendo a firmare un primo allungo immediato grazie ai positivi Cinciarini e Pini che sono riusciti a portare il risultato sul 52-46; nonostante il time-out chiesto dal coach ospite, l’inerzia dell’incontro non è cambiato visto che l’ispirato Rosselli ha trovato due canestri che hanno chiuso il terzo parziale sul 56-46. Nel quarto periodo la Fortitudo ha gestito al meglio il vantaggio riuscendo ad aumentare il gap grazie all’ottimo Rosselli che è nuovamente salito in cattedra e permettendo così alla sua squadra di chiudere sul punteggio di 77-68, una vittoria che permette alle aquile di portarsi sul 2 a 0. Miglior marcatore della serata è stato Amato con 18 punti mentre tra i padroni di casa il più prolifico è stato Rosselli con 15 punti.

AVANTI CASALE MONFERRATO E BOLOGNA DI POCO ALL’INTERVALLO


Siamo giunti all’intervallo di Gara-2 della sfida tra Casale Monferrato e Udine sul punteggio di 36-32. Il primo periodo è stato equilibratissimo con entrambe le formazioni che sono riuscite a segnare con regolarità e nessuna delle due compagini è riuscita ad allungare visto che si è chiuso sul punteggio di 19-21 con Sanders per la Junior Libertas e Dykes per l’Amici Pallacanestro grandi protagonisti dei primi dieci minuti. Il secondo periodo è stato iniziato ancora una volta meglio dai padroni di casa che grazie a Severini hanno allungato sul 26-21, poi il match è proseguito come nel corso del primo quarto nel segno del grande equilibrio visto che entrambe le squadre sono riuscite a segnare chiudendo la prima metà di gara sul 36-32 con protagonisti Severini con 10 punti e Pellegrino con 6 che ha tenuto in gara gli ospiti nei secondi dieci minuti di gioco.Anche a Bologna la partita contro Verona è molto combattuta visto che la Fortitudo conduce col punteggio di 36-35. Dopo un avvio equilibrato, Rosselli ha trascinato le aquile avanti fino al 16-11, dopo un tentativo degli scaligeri di riavvicinarsi è stato poi Italiano a firmare un ulteriore allungo per gli emiliani che hanno chiuso il primo periodo sul 25-19. Il secondo quarto è stato iniziato alla grande da un ispirato Amici che è riusciti ad avvicinare Verona fino al 27-25; il match è diventato equilibrato e così gli ospiti riescono a restare in scia grazie ad un ottimo Amato e rischiando anche il sorpasso sulla sirena che Jones fallisce sbagliando la conclusione dall’arco. Migliori marcatori finora sono stati Rosselli, Amato e Jones tutti con 10 punti.

SI COMINCIA!

Siamo pronti a vivere le partite dei quarti playoff di Serie A2; è davvero interessante ripercorrere le dichiarazioni di Luca Dalmonte che, dopo aver perso nettamente gara-1 al PalaDozza, ha fatto capire in che modo si affronta una serie giocata su più partite con lo stesso avversario. Dopo aver ricordato che il risultato di lunedì è stato determinato dallo strappo bolognese nel secondo periodo, il coach della Scaligera ha detto che “gara-1 ci serve per imparare qualche dettaglio in più, abbiamo fatto esperienze offensive e difensive che ci saranno utili. Potremo analizzarle, impararle e cercare di migliorare su alcuni aspetti o essere diversi su altri”. Discorso che non fa una piega: è questo infatti che – in particolare chi ha perso una partita – deve fare per provare a girare il contesto e, in questo caso, anche il fattore campo. Dalmonte infatti ha ricordato che in una serie dei playoff gli aspetti fondamentali sono due, vale a dire “la capacità di resettare da un match all’altro e fare tesoro delle esperienze passate in funzione del presente e del futuro. Basterà questa attitudine? Tra poco lo scopriremo: non resta dunque che metterci comodi e gustarsi le due partite dei playoff di Serie A2, che stanno finalmente per cominciare! (agg. di Claudio Franceschini)

LE PAROLE DI RAMONDINO

Per quello che si è visto in gara-1, la serie tra Casale Monferrato e Udine promette scintille e magari un ritorno al PalaFerraris per la quinta e decisiva sfida: lo sa bene coach Marco Ramondino, che nel presentare il secondo episodio dei quarti di finale playoff ha ricordato come Lino Lardo, allenatore della GSA, abbia nel suo palmarès finali scudetto e coppe europee oltre a innumerevoli partite dei playoff di Serie A. “C’è una componente di esperienza del coach che incide molto” ha ricordato il tecnico della Novipiù, che infatti ha parlato di Udine come di una delle squadre più attrezzate della Serie A2: “In ogni azione bisogna lottare per imporre il proprio gioco”. Ad ogni modo Ramondino ha fiducia sulle possibilità della sua squadra di arrivare in semifinale: “Dobbiamo solo credere in quello che facciamo, anche gara-2 andrà giocata puntando su individualità e gruppo”. Attenzione però a non forzare le situazioni, come accaduto ad esempio lunedì quando “per seguire il ritmo offensivo abbiamo perso qualcosa in difesa”. Partita vinta grazie alle percentuali che sono migliorate nel secondo tempo, ma oggi Casale Monferrato è attesa ad un’altra battaglia e dunque noi aspettiamo di capire come andranno le cose. (agg. di Claudio Franceschini)

RISULTATI PLAYOFF BASKET A2 (QUARTI GARA-2)

TREVISO E TRIESTE RIESCONO A PORTARSI SUL 2 A 0

Sono appena terminate le due partite di gara-2 dei playoff di Serie A2: Treviso è riuscita a portarsi sul 2 a 0 stravincendo anche la seconda partita contro Ferrara vincendo davanti al proprio pubblico per 97-85, anche Trieste è riuscita a portare sul 2 a 0 la serie soffrendo tantissimo visto che a quindici secondi dal termine era sotto di un punto, la sfida è stata decisa dai due liberi che il glaciale Green ha realizzato a cinque secondi al termine chiudendo sull’80-79.Treviso ha dominato dal primo all’ultimo minuto il match contro Ferrara partendo alla grande grazie ad uno strepitoso Brown, coadiuvato nella prima metà di gara da un positivo Mussino che ha permesso alla Universo di chiudere la prima metà di gara sul 54-39. Nella ripresa gli emiliani hanno provato a reagire grazie ad un ispirato Cortese ma i padroni di casa non si sono fatti sorprendere e, nonostante l’aver concesso un pò di riposo a Brown, sono riusciti a mantenere il vantaggio grazie al positivo Antonutti che ha permesso di chiudere il terzo periodo sul 75-64. Nell’ultimo quarto ci hanno infine pensato Bruttini e Fantinelli a permettere un ulteriore allungo ai padroni di casa che hanno gestito il vantaggio chiudendo sul 97-85. Miglior marcatore della serata Brown con 26 punti mentre tra gli ospiti il più prolifico è stato Cortese con 25 punti; i padroni di casa sono riusciti a mandare in doppia cifra ben cinque giocatori contro i quattro degli ospiti che ora dovranno cercare di far rispettare il fattore campo per cercare una rimonta che appare complicata.Anche Trieste è riuscita a portarsi avanti 2 a 0 nella serie faticando tremendamente contro una mai doma Montegranaro che, dopo aver subito un parziale iniziale di 16-0, è riuscita a riequilibrare il punteggio all’intervallo sul 34-34. Nel terzo periodo i marchigiani hanno continuato il proprio magic moment grazie ad un ispirato Campogrande a firmare un primo allungo  fino al 37-44 quando è stato poi Powell a portare ulteriormente avanti i suoi fino al 43-53. Lo svantaggio in doppia cifra ha svegliato Trieste che grazie ad un positivo Green è riuscita ad accorciare fino al 52-57 sul quale si è chiuso il terzo periodo. Il quarto ed ultimo periodo è stato iniziato meglio da Montegranaro che è riuscita subito ad allungare fino al 52-63 grazie all’ennesima tripla di Amoroso; i padroni di casa però non si arrendo e aggrappandosi al talento di Bowers riescono ad accorciare fino al 73-75, portandosi addirittura in vantaggio sul 78-77 grazie alla pesantissima tripla realizzata da Mussini. A 15 secondi dal termine però Campogrande è riuscito a riportare ancora avanti gli ospiti sul 78-79; a decidere la sfida però sono stati i due tiri liberi realizzati con glaciale freddezza da Green che ha chiuso la sfida sull’80-79. Milgior marcatore della serata è stato Amoroso con 26 punti mentre tra i padroni di casa il più prolifico è stato Green con 17 punti.

TREVISO DOMINA, INCREDIBILE PARITA’ A TRIESTE

Quando siamo giunti all’intervallo dei match di gara-2 dei playoff di Serie A2, la partita tra Treviso e Ferrara si trova sul 54-39 mentre quella tra Trieste e Montegranaro sul 34-34. Treviso è partita subito forte facendosi trascinati da un ispirato Brown che con sei punti ha subito portato avanti i suoi fino al 15-7, la Universo ha poi controllato la situazione chiudendo il primo quarto sul 29-21 con sugli scudi rispettivamente Brown con 14 punti e Halli con 11. Il secondo parziale viene inizato meglio dagli ospiti che riescono ad avvicinarsi sensibilmente trovandosi sul 33-29 ma a questo punti è stato Mussino a salire in cattedra e a riportare avanti Treviso fino al 40-31 che è poi diventato un 54-39 grazie ai cinque punti consecutivi segnati da Imbrò e dal solito Brown che hanno così portato le squadre all’intervallo con i padroni di casa avanti con un netto vantaggio.Nell’altro match Trieste è riuscito a partire in maniera strepitosa riuscendo a firmare immediatamente un impressionante vantaggio che ha portato in pochi minuti i padroni di casa fino al 16-0, per assistere il primo canestro di Montegranaro si è dovuto attendere circa sei minuti quando Amoroso è finalmente riuscito a segnnare la prima tripla della serata; lo stesso numero 22 è stato bravo a metter a segno altri quattro punti che hanno per lo meno permesso ai marchigiani di chiudere il primo periodo sul 21-8; il secondo periodo inizia in maniera piuttosto equilibrata fino a quando il solito Amoroso spacca letteralmente la partita con una tripla che porta il punteggio sul 29-19 ma soprattutto avvia una rimonta che viene guidata dallo scatenato Powell che riesce a portare i marchigiani vicinissimi fino al 29-27. Montegranaro gioca ormai sulle ali dell’entusiasmo e grazie a Corbett riesce anche a portarsi in vantaggio sul 32-34; le due squadre sono rientrate negli spogliatoi con i due tiri liberi di Janelidze che ha fissato il punteggio sul 34-34.

INIZIANO LE PARTITE

Siamo finalmente arrivati al momento in cui si giocano le due partite di gara-2 per i quarti di finale dei playoff di A2. Treviso e Trieste, avanti 1-0 nella serie, potrebbero incrociarsi in semifinale: questo era il pronostico sulla carta quando è stato formato il tabellone, questa è al momento la realtà più concreta. Naturalmente con tre super favorite (De’ Longhi e Alma, oltre alla Fortitudo Bologna) era inevitabile perderne una prima della finale; se consideriamo poi Casale Monferrato, unica superstite del girone Ovest, è chiaro che almeno due grandissime protagoniste che avrebbero potuto ambire alla promozione in A1 dovranno abbandonare la corsa prima del dovuto. Intanto però bisogna vedere se Treviso e Trieste faranno il loro dovere oggi sul terreno amico; si inizia prima al PalaVerde ed è innanzitutto lì che andiamo a curiosare, a stretto giro di posta avremo la palla a due anche al PalaRubini. Non ci resta che metterci comodi e valutare quello che succederà: ci siamo, le due partite dei playoff stanno per cominciare! (agg. di Claudio Franceschini)

LA CHIAVE AL PALARUBINI

Come abbiamo già detto, una delle chiavi nella serie tra Trieste e Montegranaro potrebbe essere l’infortunio di Marshawn Powell: l’ala cresciuta ad Arkansas, lo scorso anno visto nei playout di Serie A2 con la maglia di Reggio Calabria, si è infortunato nel quarto periodo di gara-1 al PalaRubini. Non che stesse brillando in maniera particolare, ma si tratta di un giocatore le cui cifre abbiamo presentato in precedenza, e che nella serie degli ottavi di finale contro Biella ha tenuto una media di 12,2 punti e 5,7 rimbalzi, chiudendo con 17,5 punti e 8 rimbalzi le ultime due partite, quelle in casa con cui la Poderosa ha superato l’ostacolo. Powell ha due strisce da 13 e 10 partite, rispettivamente, in doppia cifra nel corso della regular season; per 11 volte ha raggiunto o superato i 20 punti, highlight il 34+7 tirando con un clamoroso 11/11 dall’area nella partita contro Forlì. Gabriele Ceccarelli, allenatore di Montegranaro, si è detto preoccupato per il suo infortunio; la serie per la Poderosa potrebbe essere finita prima del dovuto, e allora sono gli altri che dovranno elevare il loro rendimento per permettere ai marchigiani di giocarsela davvero. (agg. di Claudio Franceschini)

IL PROGRAMMA

I playoff di basket Serie A2 2017-2018 proseguono con gara-3 dei quarti di finale: martedì 15 maggio assisteremo alle due sfide relative alle serie che sono iniziate domenica, e nello specifico si tratta di Treviso-Ferrara (inizio alle ore 20:30) e Trieste-Montegranaro (palla a due alle ore 20:45). In entrambi i casi la situazione vede in vantaggio i padroni di casa, che si sono aggiudicati il primo episodio della serie; questo significa che con un’altra vittoria De’ Longhi e Alma andrebbero a giocare in trasferta per chiudere la serie e volare in semifinale, e dunque Bondi e Poderosa devono provare a vincere per girare il fattore campo e aumentare le possibilità di forzare gara-5, se non addirittura chiudere il discorso in quattro partite sul proprio parquet.

TREVISO FERRARA

Forse per la prima volta la De’ Longhi ha fatto vedere il suo potenziale: solitamente traballante e poco costante sui 40 minuti, la squadra trevigiana ha demolito la povera Ferrara aumentando costantemente il suo divario e non dando mai respiro agli emiliani. Alla fine i dati parlano di 64% da 2 punti e 46% dall’arco, di 35 rimbalzi e 21 canestri su assistenza con un saldo di 0 tra recuperi e palle perse (9 e 9 rispettivamente). Michele Antonutti è il giocatore che ha brillato maggiormente (19 punti con 6/9 dal campo) ma Treviso è stata capace di portare ben cinque uomini in doppia cifra. Ferrara ci ha provato con Riccardo Cortese (19 punti e 6 assist, ma anche 5 perse) e Tommaso Fantoni (13 punti e 5 rimbalzi tirando 5/7 dall’area) ma il grande assente è stato Mike Hall, autore di 7 punti e 6 rimbalzi con 2/5 dal campo, avulso dalla partita come poche volte era capitato in stagione. Naturalmente il riscatto della Bondi passa innanzitutto dalla capacità del veterano di tornare a giocare sui livelli che ben conosce, anche se Treviso resta ovviamente più profonda.

TRIESTE MONTEGRANARO

Non inganni il 105-74: per 30 minuti l’Alma ha sofferto le pene dell’inferno per tenere a bada la Poderosa che continua a stupire, tanto che il punteggio al PalaRubini vedeva gli alabardati avanti di sole 5 lunghezze, avendo dovuto rimontare nel secondo periodo. Il divario è stato scavato nel quarto conclusivo, dove Trieste ha finalmente trovato gli accorgimenti difensivi e concesso appena 7 punti a fronte dei 33 segnati; game set and match per gara-1 e forse anche per l’intera serie, perchè nel quarto periodo Montegranaro ha perso la sua ala Marshawn Powell, 18,2 punti e 7,6 rimbalzi in regular season. Chiaramente l’Alma era favorita anche prima, e ha avuto due grandissime prestazioni da Javonte Green e Laurence Bowers: 55 punti e 13 rimbalzi complessivi con 21/31 dal campo (60% dall’arco), se i due americani giocano così sarà davvero difficile per tutti avere la meglio su una squadra destinata a replicare la finale dello scorso anno, a meno che la XL Extralight non riesca a trovare le armi giuste per mettere ancora più ingranaggi nelle ruote giuliane, dimostrando che la splendida regular season e l’eliminazione di Biella potrebbero avere un seguito anche nella serie dei quarti di finale.

RISULTATI PLAYOFF BASKET A2 (QUARTI GARA-2)

Martedì

RISULTATO FINALE Treviso-Ferrara 97-85 (serie 2-0)

RISULTATO FINALE Trieste-Montegranaro 80-79 (serie 2-0)

Mercoledì

ore 20:30 Casale Monferrato-Udine (serie 1-0)

ore 20:45 Fortitudo Bologna-Verona (serie 1-0)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori