Michael Schumacher, come sta?/ Montezemolo a Colonia: emozionante incontro con la famiglia dell’ex Ferrari

- Silvana Palazzo

Michael Schumacher, come sta? Montezemolo a Colonia per inaugurazione museo: emozionante incontro con la famiglia dell’ex Ferrari. Le ultime notizie sulle sue condizioni di salute

michael_schumacher_1_ricordo_F1_lapresse_2017
Michael Schumacher (Foto: LaPresse)

Anche Luca Cordero di Montezemolo è stato ospite della mostra sul mito di Michael Schumacher. L’ha organizzata la famiglia dell’ex pilota tedesco di Formula 1, che ha deciso di esporre al Motorworld Rhineland di Colonia la collezione privata del sette volte campione del mondo. I fan hanno potuto vedere da vicino tute, caschi e vetture con cui l’ex campione della Ferrari ha scritto la storia della Formula 1. Presente dunque anche colui che è stato presidente della Ferrari nell’era Schumacher, oltre che suo grande amico. È tra l’altro uno dei pochi che conosce realmente le condizioni di salute del campione tedesco dopo l’incidente avvenuto sulle nevi di Meribel. Montezemolo è arrivato a Colonia per visitare la mostra e per riabbracciare la famiglia di Schumacher a cui è rimasto molto legato. Il rapporto è nato in pista e si è consolidato fuori sin dai tempi del suo approdo a Maranello. Non è stato scalfito neppure dal “tradimento” di Schumi, tornato in pista nel 2010 con i colori della Mercedes dopo essersi ritirato.

COME STA MICHAEL SCHUMACHER?

L’incontro tra Luca Cordero di Montezemolo e la famiglia di Michael Schumacher è stato molto toccante. È stata un’occasione per passare del tempo insieme ricordando i vecchi tempi e per far visita all’amico in difficoltà. Al fianco del tedesco c’è sempre la moglie Corinne, oltre ai figli Mick, che ha ereditato la passione delle corse e si sta mettendo in luce in Formula 3, e Gina Maria e padre Jorge, amico spirituale della famiglia. Intanto proseguono le cure riabilitative con l’equipe dei medici che seguono giorno e notte Michael Schumacher dopo l’incidente sulle piste da sci. La famiglia comunque continua a mantenere il più stretto riserbo sulle condizioni di salute del campione tedesco. La portavoce Sabine Khem tempo fa aveva spiegato che «le sue condizioni di salute non devono essere condivise agli occhi del pubblico. Il suo recupero è un processo continuo e non è possibile cambiare quanto successo».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori