Ricciardo lascia la Red Bull: va alla Renault dal 2019/ F1, ultime notizie: “Sono pronto per una nuova sfida”

- Silvana Palazzo

Ricciardo lascia la Red Bull: alla Renault dal 2019. Svolta in Formula 1,: “Sono pronto per una nuova sfida”, ha dichiarato il pilota australiano. Le ultime notizie

Ricciardo_Cina_spumante_Formula1_lapresse_2018
Daniel Ricciardo (LaPresse)
Pubblicità

Daniel Ricciardo via dalla Red Bull: il pilota australiano passerà alla Renault al termine della stagione di Formula 1. La conferma arriva dalla scuderia francese, che ha ufficializzato l’accordo per le prossime due stagioni con Ricciardo. Nel 2019, dunque, il pilota farà coppia con Nico Hulkenberg. «Forse è una delle decisioni più difficili della mia carriera fino ad ora. Pensavo però che fosse giunto il momento di affrontare una nuova sfida», ha dichiarato Ricciardo. Il pilota è ben consapevole di quanto sia difficile la sfida che lo aspetta. «Mi rendo conto che c’è molto da fare per consentire alla Renault di raggiungere l’obiettivo di competere ai massimi livelli, ma sono rimasto impressionato dai loro progressi in soli due anni e so che ogni volta che la Renault si è impegnata nel motorsport, alla fine ha vinto», ha proseguito Ricciardo. E dunque spera di «aiutarli in questo viaggio e contribuire dentro e fuori pista».

Pubblicità

RICCIARDO LASCIA LA RED BULL: ALLA RENAULT DAL 2019

Per la Red Bull è caccia al sostituto di Daniel Ricciardo. Gli occhi sono aperti per trovare il pilota da affiancare a Max Verstappen. Il team principal Christian Horner non si è sbilanciato. «Continueremo ora a valutare le numerose opzioni a nostra disposizione prima di decidere quale pilota sarà il partner di Max Verstappen per la stagione 2019. Nel frattempo, ci sono ancora nove gare rimaste nel 2018 e siamo completamente concentrati a massimizzare ogni opportunità per Max e Daniel per il resto della stagione», ha dichiarato, come riportato da Automoto.it. Ma Horner ovviamente ha commentato anche la decisione di Daniel Ricciardo di lasciare la Red Bull al termine della stagione. «Rispettiamo pienamente la decisione di Daniel di lasciare Aston Martin Red Bull Racing e gli auguriamo tutto il meglio per il suo futuro. Vorremmo ringraziarlo per la sua dedizione e il ruolo che ha ricoperto da quando è entrato a far parte del Team nel 2014, e naturalmente per le sette vittorie e i 29 podi che ha ottenuto finora con noi».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori